expand_lessAPRI WIDGET

In Treatment. La serialità in analisi – Recensione del libro

In treatment. La serialità in analisi è un libro di Elisa Mandelli che sottopone a diversi tipi di analisi la serie TV In treatment.

Di Manuela Agostini

Pubblicato il 05 Dic. 2017

In Treatment. La serialità in analisi è un libro di Elisa Mandelli. Si tratta di una ricognizione estremamente completa su tutto l’universo “ In Treatment ” serie TV che come noto, ha dato vita non solo a una catena di adattamenti su molti continenti ma anche anticipato una modalità di circolazione globale dei modelli seriali di grande efficacia.

 

L’ analisi di In treatment nel libro

Partendo dal prototipo israeliano (BeTipul), da cui nasce tutto, l’avventura seriale di In Treatment è sottoposta a vari tipi di esame:

1) Narrativo: gli impianti, le differenze, i criteri compositivi che differenziano i diversi prodotti a partire appunto da quello israeliano, per passare allo statunitense in cui era necessario riadattare una sceneggiatura preesistente all’insieme di regole consolidate nell’industria americana per passare ad altri paesi, tra cui l’Italia. Un caso di riadattamento di sceneggiatura interessante è portato dai paesi dell’est Europa che non vantano una tradizione psicoanalitica come nel resto del mondo, basti pensare alla Romania dove il regime di Ceausescu tra il 1965 ed il 1989 bandì la psicoterapia, creando anche negli anni a seguire un clima di sospetto e difficoltà nel fidarsi a raccontare i pensieri più intimi ad una persona estranea. La narrazione è ben scandita e divisa nelle giornate della settimana ed ogni giorno vede un suo paziente. Lo stile si adatta perfettamente al format televisivo e mima in qualche modo anche il modello soap opera che porta ad inchiodare lo spettatore alla poltrona.

2) Funzionale e Simbolico: centrato sui personaggi. Lo psicoanalista e i diversi pazienti piacciono e rendono la serie seguibile perché infondo parlano di problemi assoluti e archetipici che possono cambiare eventualmente in raffronto al riadattamento basato su tradizioni ed identità locali ma che rimangono comunque di chiave universale.

3) Formale: in cui si analizzano lo spazio e lo stile tra i diversi adattamenti, la location per il setting che in alcuni casi è più ricco e dettagliato, la poltrona, il divano, i vari strumenti noti in analisi, le entrate e le uscite per i pazienti, ambiente interno, ambiente esterno.

4) Psicoanalitico: parte dedicata agli psicoanalisti e al loro pensiero in merito alla serie che può essere si un confronto sul pensiero legato al prodotto ma anche uno spunto di riflessione sulla diversità dei diversi contesti.

Tutto quindi in qualche modo gira intorno al paragone tra le diverse culture ed i diversi approcci nel raccontare il percorso psicoanalitico, nel mondo che a quanto pare è attrattiva con le dovute peculiarità ovunque.

Si parla di:
Categorie
SCRITTO DA
Manuela Agostini
Manuela Agostini

Dott.ssa in Psicologia della salute clinica e di comunità

Tutti gli articoli
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
  • Mandelli, E. (2017) In treatment. Serialità in analisi. Mimesis Edizioni.
CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
In Treatment americano - una visione d'insieme
In Treatment Americano: una visione d’Insieme

In Treatment: Dopo aver pubblicato una visione d’insieme sulla versione italiana, torno alla versione americana con un articolo conclusivo.

ARTICOLI CORRELATI
L’intelligenza artificiale in terapia – Psicologia digitale

L'uso dell'intelligenza artificiale in terapia comporta nuove opportunità professionali ma anche rischi e sfide; scopriamo quali sono

Inside Out 2: una nuova avventura nella mente di Riley

Inside Out 2 ci riporta nella mente di Riley, ormai adolescente, che sperimenta le emozioni complesse tipiche di questa delicata fase

cancel