expand_lessAPRI WIDGET

Libet e schema therapy per conoscere i futuri psicoterapeuti – Riccione, 2017

La ricerca intende indagare i temi e i piani secondo il modello cognitivo della LIBET di futuri psicoterapeuti e confrontarli con un gruppo di controllo.

Di Guest, Maria Elena Maisano

Pubblicato il 01 Giu. 2017

Aggiornato il 28 Giu. 2019 12:38

Libet e Schema Therapy per conoscere i futuri psicoterapeuti

Temi dolorosi, Piani e Schemi Maladattivi Disfunzionali Precoci (SMP) in un  campione di studenti in formazione

Nicoletta Serra, Maria Elena Maisano,  Maria Chiara Di Lieto, Camilla Freccioni, Luca Calzolari, Sara Mori, Carmelo La Mela,

Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva -Scuola Cognitiva di Firenze

 

Un precedente studio (Sansone et al 2011) ha indagato le caratteristiche di personalità di psicoterapeuti di orientamento cognitivo-comportamentale in formazione e l’evoluzione dei loro Schemi Maladattivi Precoci nel tempo (SMP), rispetto ad un gruppo di controllo. Dallo studio era emerso che l’andamento degli schemi tendeva all’oblatività coatta, in linea con la letteratura precedente. Ad un anno di distanza, non erano state rilevate differenze significative.

Il focus della presente ricerca è indagare come gli stati mentali e le strategie cognitive di funzionamento di psicoterapeuti di orientamento cognitivo-comportamentale in formazione siano in relazione con i loro Schemi Maladattivi Precoci (SMP), rispetto ad un gruppo di controllo. A tale scopo, si é scelto di utilizzare il modello di concettualizzazione cognitiva LIBET (Life theme and plans Implications of biased Beliefs: Elicitation and a Treatment), ideato e strutturato dal gruppo di ricerca di Studi Cognitivi. LIBET é un modello attenzionale, metacognitivo ed evolutivo che descrive la sofferenza secondo due coordinate: i Temi e i Piani.

Il Tema (minaccia terrifica, disamore, inadeguatezza, indegnità) é uno stato mentale doloroso emotivamente intenso, evolutivamente appreso nella storia di vita personale, rigido, inflessibile e giudicato intollerabile. La persona gestisce il proprio tema doloroso attraverso Piani semi-funzionali (prudenziale, prescrittivo, immunizzante), cioè strategie precocemente acquisite, che hanno funzionato nel tempo per non entrare in contatto con il proprio tema doloroso e hanno, in parte, permesso un ritorno alla dimensione di sicurezza.

L’obiettivo a breve termine dello studio é stato indagare i temi dolorosi e i piani secondo il modello LIBET (Life themes and plans Implications of biased Beliefs: Elicitation and Treatment (Ruggiero M.G., Sassaroli S., 2013) e la correlazione con gli schemi maladattivi precoci, in un gruppo di studenti della Scuola Cognitiva di Firenze  rispetto a un gruppo di controllo.  L’ obiettivo a lungo termine sarà valutare  nel corso degli anni di specializzazione l’evoluzione dei temi dolorosi, dei piani e degli schemi maladattivi precoci.

 

Si parla di:
Categorie
CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
Mindfulness Acceptance Compassion - nuove dimensioni di relazione - Convegno 3G 2017 Milano - REPORTAGE
La concettualizzazione cognitivo-comportamentale del caso: Il modello LIBET – Report dal congresso Mindfulness, Acceptance, Compassion

Report dal Congresso 3G 2017: Mindfulness, Acceptance, Compassion: nuove dimensioni di relazione.

ARTICOLI CORRELATI
Lo psicologo di base in Puglia – Report del convegno

Un report dal convegno sul tema dello psicologo di base nella regione Puglia, dal titolo “Psicologia di base: linee programmatiche e prospettive di sviluppo”

Perché la prima seduta di psicoterapia non dovrebbe essere gratuita

Svolgere la prima seduta gratuita di psicoterapia può danneggiare pazienti e terapeuti, inficiando anche la qualità del servizio offerto

cancel