Sessismo benevolo nelle donne e minore frequenza degli orgasmi?

Una ricerca ha indagato la relazione esistente tra la scelta del sessismo benevolo e la frequenza degli orgasmi nelle donne durante i rapporti sessuali 

ID Articolo: 140823 - Pubblicato il: 09 novembre 2016
Sessismo benevolo nelle donne e minore frequenza degli orgasmi?
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Una nuova ricerca pubblicata all’interno di Archives of Sexual Behavior ha indagato se gli atteggiamenti sessuali delle donne possano influenzare la frequenza con cui esse sperimentano un orgasmo.

 Sessismo ostile e quello benevolo

Attualmente non sappiamo ancora come le nostre ideologie possano costituire una base per il modo in cui pensiamo al sesso. Questo riguarda anche ciò che percepiamo essere sessualmente desiderabile, indesiderabile, o inappropriato
hanno dichiarato Emily Ann Harris, Matthew J. Hornsey e Fiona Kate Barlow.

È quindi importante per studi futuri ampliare il campo di ricerca, al fine di indagare quale sia il funzionamento delle ideologie nel limitare o migliorare la nostra esperienza sessuale.

La ricerca ha esaminato un concetto noto come benevolent sexism (sessismo benevolo), che si basa sulla Ambivalent Sexism Theory (teoria del sessismo ambivalente). La teoria sostiene che le opinioni pregiudizievoli delle donne possono essere raggruppate in due categorie principali: l’hostile sexism (sessismo ostile) e il benevolent sexism (sessismo benevolo).

Il sessismo ostile descrive l’avversione palese verso le donne, il sessismo benevolo, invece, descrive la convinzione che le donne siano donatrici e gentili, ma queste caratteristiche non possono funzionare correttamente senza l’aiuto di un forte partner maschile. Come hanno spiegato gli autori, il sessismo benevolo rappresenta l’idea di una passività femminile, e romanticizza la convinzione che le donne dovrebbero fare affidamento sugli uomini.

Lo studio: la relazione tra sessismo benevolo e frequenza degli orgasmi

Messaggio pubblicitario I ricercatori hanno scoperto l’esistenza di una relazione indiretta tra il sessismo benevolo e la frequenza nell’esperire un orgasmo. Le donne che hanno approvato ed accettato il sessismo benevolo (come ad esempio l’idea che “le donne hanno bisogno di essere protette dagli uomini”) tendono anche a credere che gli uomini siano sessualmente egoisti. Di conseguenza, le donne che si affidano a tale credenza, tendono ad essere meno propense a chiedere ai partner di donare loro piacere, fenomeno che successivamente è stato associato con l’esperire orgasmi meno frequentemente.

Harris e i suoi colleghi, tuttavia, hanno dichiarato che un altro fattore che potrebbe essere associato al sessismo benevolo è che le donne che appoggiano tale prospettiva tendono ad avere più partner maschili contemporaneamente. Ricerche precedenti avevano trovato risultati che indicavano che le donne trovavano più semplice esperire orgasmi quando possedevano contemporaneamente più partner maschili. Tenendo conto che le donne che appoggiano il sessismo benevolo, potrebbero sentirsi obbligate ad avere rapporti sessuali con il partner, questo porta all’esperire più sesso, e di conseguenza a possedere una maggiore probabilità di provare un orgasmo.

In altre parole, le donne che appoggiano il sessismo benevolo sembrano essere meno propense a chiedere ai partner di donare loro piacere, il che si traduce nella possibilità di esperire un minor numero di orgasmi. Ma approvare il sessismo benevolo potrebbe anche portare le donne che hanno più partner maschili contemporaneamente ad esperire più sesso, portando la loro possibile frequenza di orgasmi a dati superiori alla media.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 9, media: 2,78 su 5)

Consigliato dalla redazione

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Il Sesso ci rende felici? Farne più degli altri ancora di più!

Il sesso sembra come il reddito: le persone sono felici quando si sentono in media con gli altri, ma lo sono ancora di più se si sentono sopra la media.

Bibliografia

State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Riviste scientifiche

Categorie

Messaggio pubblicitario