expand_lessAPRI WIDGET

Quando l’affitto lo pagano mamma e papà: dipendenza finanziaria nelle nuove generazioni

Oggi i giovani tendono a rendersi indipendenti dai genitori più tardi e anche allora spesso sono i genitori a farsi carico delle spese economiche dei figli

Di Carola Benelli

Pubblicato il 17 Dic. 2015

Aggiornato il 11 Gen. 2016 11:13

Che sia la crisi economica, la scarsa iniziativa delle nuove generazioni o una caratteristica della società contemporanea, è sotto gli occhi di tutti come, oggi, i giovani tendano a rendersi indipendenti in età più avanzata rispetto a quanto avvenisse in passato.

Un recente studio dell’Università del Nord Carolina ha esaminato un campione di oltre sei mila soggetti indagandone la situazione economica, formativa e lavorativa. Otto anni dopo la prima raccolta di dati, i ricercatori hanno ricontattato i partecipanti per una seconda valutazione, con l’obiettivo di comprendere come la situazione di ciascuno si fosse evoluta.

Che si tratti del pagamento delle tasse universitarie, di un aiuto per l’affitto o di un contributo mensile generico, i genitori continuano a farsi carico economicamente dei figli anche quando questi abbandonano il nido.

Lo studio ha rivelato che il 40% dei ragazzi di età compresa tra i 25 e i 32 anni fa affidamento sull’aiuto finanziario dei genitori pur abitando fuori casa. Il dato si riferisce alla popolazione nordamericana, ma descrive qualcosa di molto vicino alla realtà che osserviamo quotidianamente: i giovani cercano di crearsi una vita autonoma, di andare ad abitare soli, con il partner, con amici o coetanei, ma raramente è possibile fare tutto senza aiuti. Che si tratti del pagamento delle tasse universitarie, di un aiuto per l’affitto o di un contributo mensile generico, i genitori continuano a farsi carico economicamente dei figli anche quando questi abbandonano il nido.

Un ulteriore elemento risulta significativo: i ragazzi provenienti da famiglie di status socio economico più elevato in genere sono parzialmente indipendenti tra i 20 e i 25 anni ma con il passare degli anni continuano a non provvedere del tutto autonomamente alle proprie esigenze, restando incastrati in tale situazione per lungo tempo e, in alcuni casi, scegliendo di tornare in casa dei genitori per un certo periodo. Per chi frequenta il college, invece, l’indipendenza parziale degli anni della formazione è il primo passo di un percorso di crescita e di ingresso nell’età adulta ed è seguita da una rinuncia totale agli aiuti economici da parte di mamma e papà; questo è vero soprattutto per chi inizia a pagare da sé le tasse universitarie.

Uno scenario che ci invita ad una seria riflessione. Innanzitutto, emerge un nuovo profilo della famiglia e dei legami intergenerazionali: la genitorialità si connota nei termini di un impegno economico prolungato nel tempo e questo avviene soprattutto nei nuclei familiari di status socioeconomico elevato. Ma è importante trarre da quanto emerso anche una seconda considerazione: se l’università permette di rendersi economicamente indipendenti ma impone un periodo di parziale dipendenza, è importante intervenire per evitare il perpetuarsi di circoli viziosi che impediscano a chi proviene da un contesto meno agiato di scegliere di investire sulla propria formazione. Il passo più importante potrebbe essere proprio una riduzione delle tasse universitarie, specie in un paese, come l’America, in cui il costo dei college è davvero proibitivo. Lo scorso gennaio Obama ha proposto di lavorare nella direzione della gratuità della formazione accademica; non resta che aspettare e vedere quali risposte si sapranno trovare per sciogliere questa complessa questione sociale.

Si parla di:
Categorie
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
La famiglia come luogo di benessere: la psicologia della famiglia nel corso del tempo - Immagine: 76979164
La famiglia come luogo di benessere: la psicologia della famiglia nel corso del tempo

La famiglia nel corso del tempo ha subito una diverse trasformazioni. Attualmente la si intende come un luogo depositario del benessere di chi ne fa parte.

ARTICOLI CORRELATI
WordPress Ads
cancel