Quando l’aiuto non è di aiuto: il sostegno emotivo nella coppia e il senso di incompetenza negli uomini

Le donne apprezzano il sostegno emotivo nella coppia mentre per gli uomini il supporto emotivo può farli sentire impotenti e meno competenti - Psicologia

ID Articolo: 115357 - Pubblicato il: 13 novembre 2015
Quando l’aiuto non è di aiuto: il sostegno emotivo nella coppia e il senso di incompetenza negli uomini
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Le donne apprezzano il sostegno emotivo quando attraversano problemi coniugali, ma per gli uomini le cose sembrano andare diversamente; infatti sembra che il supporto emotivo possa far sentire gli uomini impotenti e meno competenti.

A sostenerlo è uno studio apparso sul Journal of Gerontology che ha analizzato 772 coppie sposate da una media di 39 anni.

A ogni partecipante è stato chiesto di valutare la qualità della relazione di coppia e quali fossero le reazioni del partner rispetto ai loro problemi. In particolare, è stato chiesto se pensavano di poter discutere di eventuali preoccupazioni con il coniuge quando ne sentivano il bisogno, se li apprezza, se capisce i loro sentimenti, se discutono con lui/lei, e se li fa sentire tesi o frustrati.

Dall’analisi dei risultati emerge che i mariti hanno riferito una più alta qualità coniugale, livelli più bassi di tensione coniugale e di aver ricevuto i livelli molto più elevati di sostegno emotivo rispetto alle mogli.
Tra le coppie in cui entrambi i coniugi hanno riferito tensione coniugale, le mogli hanno riportato maggiori sentimenti di tristezza e preoccupazione, anche se i sentimenti di preoccupazione erano ridotti quando ricevevano sostegno emotivo dai loro mariti.
I mariti invece hanno riportato meno tristezza e preoccupazione, ma hanno segnalato una maggiore frustrazione nel dare e ricevere sostegno emotivo.

Gli uomini che danno sostegno emotivo alle mogli possono sentirsi molto frustrati se sentono che avrebbero preferito indirizzare le loro energie su un’altra attività
osserva la dott.ssa Carr, autore dello studio.

Messaggio pubblicitario Si ipotizza che l’aumento dei sentimenti di frustrazione tra i mariti possa essere correlato all’età: negli uomini più anziani infatti il ricevere sostegno emotivo correlava con la presenza di sentimenti di impotenza e incompetenza più marcati.
Questi risultati potrebbero avere importanti implicazioni per le coppie sposate da tempo che, con l’avanzare dell’età, sono particolarmente vulnerabili alle difficoltà che possono influenzare il loro rapporto, come ad esempio problemi di salute. La frustrazione derivante da questi sentimenti infatti può in alcuni casi favorire l’aggressività verso la partner.

Complessivamente questi dati suggeriscono che il supporto è valido solo se viene recepito come utile e auspicabile, in alcuni casi infatti è necessario fare attenzione e verificare che l’accudimento non venga invece vissuto come una squalifica verso le capacità di autogestione dei problemi.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 4,67 su 5)

Consigliato dalla redazione

Prestare soccorso per ricevere amore: la sindrome della crocerossina - Immagine: 47856364

Stress: in coppia le donne sono più supportive degli uomini

In coppia, nei momenti di tensione, gli uomini sarebbero più sensibili allo stress e faticherebbero a gestirlo, diventando più critici e meno supportivi.

Bibliografia

State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Riviste scientifiche

Categorie

Messaggio pubblicitario