Narcisismo nell’infanzia: perchè alcuni bambini pensano di essere più speciali degli altri?

La ricerca dimostra che quando i bambini vengono sopravvalutati dai loro genitori sviluppano livelli più elevati di narcisismo ed esigono maggiori privilegi

ID Articolo: 109126 - Pubblicato il: 23 aprile 2015
Narcisismo nell’infanzia: perchè alcuni bambini pensano di essere più speciali degli altri?
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Vanessa Schmiedt

FLASH NEWS

Perché alcuni bambini diventano narcisisti mentre altri sviluppano una visione più modesta di se stessi? Cosa li porta a sentirsi più speciali di tutti gli altri?

Questa domanda ha occupato gli psicologi per più di un secolo. I bambini che mostrano tratti narcisistici si sentono superiori rispetto agli altri, bramano ammirazione e quando non la ottengono tendono ad agire in modo aggressivo.

Messaggio pubblicitario Gli psicoanalisti sostengono che un fattore di rischio per la presenza di tratti narcisistici sia la mancanza di calore da parte dei genitori, che per riempire il vuoto emozionale metterebbero i propri figli su un piedistallo.
Al contrario, secondo la teoria dell’apprendimento sociale il narcisismo è favorito dalla sopravvalutazione dei genitori: quando i genitori vedono i loro figli come dei “geni” o come “dono di Dio all’umanità” i bambini tendono a interiorizzare questi concetti e creare delle visioni narcisistiche di se stessi.

In una nuova ricerca pubblicata nel Proceedings of National Academy of Sciences, sono state verificate queste due teorie attraverso quattro misurazioni semestrali in cui si rilevavano l’ affetto comunicato e l’esaltazione delle capacità del bambino da parte dei genitori, mentre nei bambini era valutato il livello di narcisismo e di autostima.

È stato rilevato che il narcisismo e l’autostima hanno origini notevolmente diverse, contrariamente a quello che comunemente si pensa, ovvero credere di essere migliori di altri non implica per forza l’essere soddisfatti di quello che si è.

Messaggio pubblicitario La ricerca ha dimostrato che quando i bambini venivano sopravvalutati dai loro genitori sviluppavano livelli più elevati di narcisismo: l’essere sopravvalutati può trasmettere ai bambini il senso di essere individui superiori che hanno diritto a privilegi.
Quando ai bambini veniva, invece, trasmesso calore e affetto dai loro genitori, sviluppavano livelli più elevati di autostima: un sano sentimento di essere soddisfatti con se stessi, senza vedersi come superiori.

In conclusione dunque si dovrebbe aumentare nei bambini l’autostima senza creare una visione narcisistica di se stessi. Nel tentativo di aumentare l’autostima spesso si ricade in tecniche di sopravvalutazione, riempiendo i bambini di lodi e dicendo loro che sono individui straordinari. La ricerca invece ha suggerito un approccio più efficace: è sufficiente dimostrare calore e affetto ai propri figli senza dire loro che sono migliori o più meritevoli rispetto agli altri compagni di classe.

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Narcisismo: da dove origina? Attenti ai genitori!

BIBLIOGRAFIA:

  • Brummelman, E., Thomaes, S., Nelemans, S. A., Orobio de Castro, B., Overbeek, G., & Bushman, B. J. (2015). Origins of narcissism in children. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America. 
VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 4,20 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario