Il Disturbo Narcisistico di Personalità

Disturbo Narcisistico di Personalità caratterizzato da atteggiamento di autoesaltazione e autoaffermazione, distacco emotivo, risposte rabbiose di rivalsa

ID Articolo: 106738 - Pubblicato il: 26 marzo 2015
Il Disturbo Narcisistico di Personalità
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Sigmund Freud University - Milano - LOGO INTRODUZIONE ALLA PSICOTERAPIA (09)

 

 

Il Disturbo Narcisistico di Personalità è molto vario e spesso è stato descritto ponendo eccessiva attenzione ad un atteggiamento di autoesaltazione; anche se questo aspetto può essere presente, il nucleo del disturbo narcisista risiede in una vulnerabilità a certi temi dolorosi.

In psicologia, il Disturbo Narcisistico di personalità rientra nei disturbi di personalità che sono caratterizzati da modalità di pensiero e comportamento disadattivi che si manifestano in modo pervasivo, rigido e apparentemente permanente. Coinvolgono diverse sfere di vita e sono caratterizzati da una scarsa consapevolezza, cioè le persone faticano a vedere che il loro modo di pensare e agire è problematico o se ne accorgono solo in parte.

Il Disturbo Narcisistico di Personalità è molto vario e spesso è stato descritto ponendo eccessiva attenzione ad un atteggiamento di autoesaltazione; anche se questo aspetto può essere presente, il nucleo del disturbo narcisista risiede in un vulnerabilità a certi temi dolorosi.

 

Caratteristiche del Disturbo Narcisistico di Personalità

Messaggio pubblicitario Innanzitutto il Disturbo Narcisistico di Personalità è caratterizzato da una notevole sensibilità alle esperienze di umiliazione che vengono vissute come intollerabili e distruttive. L’esperienza del fallimento e della messa in discussione o della critica (in particolare se pubblica) è dolorosa e spesso associata alla sensazione di non valere o di essere inferiore. Questo porta la persona a cercare di evitarla o di contrapporvisi in molti modi.

La prima strategia psicologica è l’autoaffermazione e la ricerca di riconoscimento delle proprie capacità, così da ridurre al minimo il rischio di essere messo in discussione. Questo piano può portare allo sviluppo di capacità e talenti sopra la media, per questo la convinzione nelle proprie capacità del narcisista è ben fondata.

La seconda è l’assunzione di un distacco emotivo, il narcisista impara ad essere freddo e distaccato, in modo da mantenere una posizione di fredda superiorità che immunizza ogni attacco da parte degli altri.

La terza strategia è la risposta rabbiosa di rivalsa e dominio. Il narcisista può cercare di sopprimere ogni rischio di critica o di mancanza di rispetto in modo aggressivo e talvolta violento. L’obiettivo è tenersi in una posizione di dominio ed evitare esperienze di inadeguatezza o vergogna.

Il costo che il narcisista paga nel tempo sono:

  1. la fatica e lo stress di mantenere attivo un piano di continua autoaffermazione e riconoscimento,
  2. la difficoltà a vivere emozioni piacevoli fino a sentirsi affettivamente arido,
  3. il rischio di costante conflittualità interpersonale che può lasciarlo da solo.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Il disturbo narcisistico di personalità secondo la teoria di Kernberg

 

 

Sigmund Freud University - Milano - LOGO RUBRICA: INTRODUZIONE ALLA PSICOTERAPIA

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 9, media: 4,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario