Messaggio pubblicitario

IgNobel 2014: e il premio per la ricerca più assurda va a…

Anche quest’anno si è tenuta la cerimonia della consegna dei premi IgNobel per le ricerche più assurde. Lo scopo? Stimolare l'interesse verso le scienze!

ID Articolo: 102918 - Pubblicato il: 02 ottobre 2014
IgNobel 2014: e il premio per la ricerca più assurda va a…
Condividi

Anche quest’anno si è tenuta la cerimonia della consegna dei premi IgNobel, riconoscimenti per le ricerche assurde e divertenti che hanno lo scopo di stimolare l’interesse del pubblico alla scienza in generale.

I premi vengono assegnati a 10 ricercatori o enti provenienti da differenti settori dell’ambito scientifico.

In particolare, in questa edizione le ricerche meritevoli del premio appartengono alle seguenti categorie:

  • Fisica
  • Economia
  • Arte
  • Nutrizione
  • Biologia
  • Salute pubblica
  • Medicina
  • Scienze artiche
  • Neuroscienze
  • Psicologia

Il premio per le neuroscienze lo portano a casa un gruppo di ricercatori canadesi e cinesi grazie ad uno studio che ha lo scopo di capire cosa accade nel cervello delle persone che vedono la faccia di Gesù in un pezzo di pane tostato.

Messaggio pubblicitario Questo fenomeno, noto come pareidolia facciale, è la percezione illusoria di una faccia non esistente. Questo studio compara i responsi comportamentali e neurali della pareidolia facciale con quelli della pareidolia delle lettere per esplorare le reazioni specifiche durante il processo di percezione di una faccia. Ai partecipanti sono state mostrate delle immagini pure-noise ma sono stati portati a credere che il 50% di queste conteneva facce o lettere. Il campione ha riferito di aver visto facce o lettere rispettivamente il 34% ed il 38% delle volte. L’area fusiforme per le facce destra (rFFA) mostrava delle reazioni specifiche quando i partecipanti vedevano delle facce rispetto alle lettere.

Queste scoperte suggeriscono che la rFFA gioca un ruolo specifico non solo nel processare volti reali ma anche durante la percezione illusoria di una faccia, forse per facilitare l’integrazione delle informazioni che provegono dalla Corteccia Visiva Primaria e dei segnali dalla Corteccia Pre-Frontale. Le analisi su tutto il cervello hanno rivelato un network specializzato nella pareidolia facciale che include sia le regioni frontali che occipitali.

Il premio per la psicologia invece lo hanno meritato un gruppo di ricercatori americani, australiani ed inglesi per uno studio in cui si evidenzia che, in media, le persone abituate a svegliarsi più tardi sono più manipolatrici , hanno una maggiore autostima e sono più psicopatiche delle persone che si svegliano presto la mattina.

Gli autori suggeriscono che, al fine di attuare una cheater strategy (strategia dell’ imbroglione) migliore, le persone con elevate caratteristiche di Dark Triad (machiavellismo, psicopatia e narcisismo) dovrebbero avere prestazioni cognitive ottimali e, quindi, avere un cronotipo notturno. Tale disposizione trarrà vantaggio dalla luce bassa, dal monitoraggio limitato e dalla diminuita elaborazione cognitiva di persone mattutine.

Mentre sono state trovate differenze di sesso per alcune caratteristiche della Dark Triad, non ci sono differenze di sesso per quanto riguarda il cronotipo.

Per chi fosse curioso di scoprire tutte le ricerche premiate, le può visionare su questo sito: http://www.improbable.com/ig/winners/

 

LEGGI ANCHE:

POP Science

 

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 3,33 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Scritto da