Superare la depressione, un programma di terapia cognitivo-comportamentale- Recensione del libro di Levini, Michelin e Piacentini

Superare la depressione di Leveni, Michielin, Piacentini è un manuale cognitivo-comportamentale di auto-aiuto teso alla risoluzione dei sintomi depressivi.

ID Articolo: 102332 - Pubblicato il: 04 settembre 2014
Superare la depressione, un programma di terapia cognitivo-comportamentale- Recensione del libro di Levini, Michelin e Piacentini
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

 

Superare la depressione di Leveni, Michielin e Piacentini rappresenta proprio un manuale di auto-aiuto a orientamento cognitivo-comportamentale teso alla risoluzione dei sintomi depressivi in pazienti che ne soffrono.

Mi sento triste, non riesco a fare nulla, ho perso interesse in qualsiasi attività, sono un incapace!

Se un paziente riporta pensieri ed emozioni di questo genere, è molto probabile che si tratti di depressione e alcuni di loro potranno provare vergogna perché la considerano una debolezza o un castigo divino, altri si attribuiranno colpe personali per quanto succede loro, alcuni invece si sentiranno incompresi dagli altri.

In realtà, la depressione è un disturbo che causa molta sofferenza, ma che può essere superato con l’aiuto di uno psicoterapeuta o, in alcuni casi, anche con un buon manuale di auto-aiuto.

Messaggio pubblicitario Superare la depressione di Leveni, Michielin e Piacentini rappresenta proprio un manuale di auto-aiuto a orientamento cognitivo-comportamentale teso alla risoluzione dei sintomi depressivi in pazienti che ne soffrono e questa edizione ne costituisce la revisione di una precedente del 2004.

La lunga esperienza degli autori con pazienti depressi ha fornito lo spunto per offrire ai lettori un modello di trattamento efficace nella maggior parte dei casi. La letteratura ha, infatti, dimostrato che la psicoterapia cognitivo-comportamentale ha la stessa efficacia degli psico-farmaci ed è preferibile a questi ultimi, in quanto non ha effetti collaterali e i miglioramenti sono più duraturi; tuttavia, nelle forme più gravi di depressione è possibile combinare la psicoterapia con gli psicofarmaci.

Il manuale è suddiviso in tre parti:

  • Nei primi 3 capitoli vengono fornite informazioni generali sulla depressione, la sintomatologia, le cause e le conseguenze, le principali terapie e viene esposto il modello comportamentale della depressione relativo alla riduzione delle attività e dei rinforzi e il modello cognitivo relativo alle principali convinzioni di base e pretese disfunzionali dei pazienti depressi;
  • La seconda parte del manuale è costituita dai capitoli 4 e 5; nel capitolo 4 si sottolinea l’importanza di riprendere a svolgere attività piacevoli, in quanto un circolo vizioso alla base della depressione è proprio quello relativo alla riduzione delle attività e dei rinforzi e, nel contempo, è fondamentale ridurre gli evitamenti e possibili comportamenti dannosi o controproducenti, come l’assunzione di alcol o sostanze o le abbuffate, ecc.; nel capitolo 5, invece, viene presentato un metodo strutturato di problem solving e di raggiungimento degli obiettivi;
  • La terza parte del manuale si sofferma sul modello cognitivo di trattamento della depressione; il capitolo 6 espone la tecnica degli ABC per individuare il legame tra eventi, pensieri ed emozioni e riporta i principali pensieri negativi su di sé, sugli altri e sul mondo che il paziente depresso generalmente sviluppa (la triade di Beck); il capitolo 7 riguarda la ristrutturazione cognitiva e, dunque, la messa in discussione dei pensieri disfunzionali e la sostituzione con pensieri alternativi più funzionali; il successivo capitolo si sofferma ulteriormente sulle convinzioni di base e le pretese disfunzionali, mentre il capitolo 9 descrive il meccanismo della ruminazione e come interromperlo; gli ultimi capitoli concernono la riduzione del senso di colpa che spesso attanaglia i pazienti depressi, il potenziamento delle abilità assertive e l’importanza del sostegno sociale per il superamento della depressione.

Nonostante l’apparente complessità del modello proposto, il manuale risulta di facile comprensione e si rivolge sia a pazienti che soffrono di depressione e che intendano seguire un trattamento cognitivo-comportamentale, sia ai familiari di pazienti depressi sia agli psicoterapeuti che vogliono applicare un protocollo di intervento cognitivo-comportamentale in modo strutturato.

Il testo risulta, inoltre, altamente motivante e validante della sofferenza realmente esperita dai pazienti depressi e fornisce continuamente incentivi per continuare a lottare per il superamento della depressione nonostante possibili momenti di sconforto e debolezza.

Termino questo commento sul manuale con una citazione di Albert Camus posta al termine del libro e che mi sembra assolutamente esplicativa delle intenzioni degli autori:

Nel profondo dell’inverno, finalmente scoprii che dentro di me c’era una invincibile estate. 

 

ARTICOLO CONSIGLIATO: 

Psicoterapia Metacognitiva: efficace per ansia e depressione – Meta-analisi

 

BIBLIOGRAFIA:

  • Leveni, D., Michielin, P., Piacientini, D. (2014). Superare la Depressione, un Programma di Terapia Cognitivo- Comportamentale. Eclipsi, Firenze.  ACQUISTA
VOTA L'ARTICOLO
(voti: 42, media: 2,93 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario