expand_lessAPRI WIDGET

Genitori omosessuali: penalizzati nonostante le ricerche a favore

LGBT - Nonostante la mole di ricerche a favore delle famiglie omogenitoriali, l'orientamento sessuale è ancora discriminante negli affidamenti dei minori.

Di Serena Mancioppi

Pubblicato il 09 Mag. 2014

Aggiornato il 05 Ago. 2022 12:15

 

 

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

L’orientamento sessuale del genitore è ancora un fattore decisivo nelle decisioni sull’affidamento dei minori. Questo significa che chi si dichiara gay o lesbica, e decide quindi la fine di una partnership eterosessuale, può vedersi negare l’affidamento dei figli o andare incontro a restrizioni nell’esercizio della genitorialità.

Secondo una review della Drexel University le decisioni prese dalla Corte sulla custodia di figli a genitori omosessuali spesso non tengono in debita considerazione la ricerca scientifica sull’adeguatezza della genitorialità di gay e lesbiche.

Precedenti ricerche dimostrano, infatti, che gay e lesbiche sono genitori tanto efficaci quanto quelli eterosessuali e che i bambini allevati da genitori gay o lesbiche sono ben adattati, come i loro coetanei allevati da genitori etero.

 Nonostante questi dati l’orientamento sessuale del genitore è ancora un fattore decisivo nelle decisioni sull’affidamento dei minori. Questo significa che chi si dichiara gay o lesbica, e decide quindi la fine di una partnership eterosessuale, può vedersi negare l’affidamento dei figli o andare incontro a restrizioni nell’esercizio della genitorialità. Inoltre, per le coppie omosessuali con figli, la fine della relazione può significare difficoltà a stabilire diritti parentali per entrambi i genitori, quando uno dei partner non viene riconosciuto come un genitore legale da parte dello Stato e dal giudice, e pertanto non gli viene concessa la custodia o il diritto di visita.
I ricercatori della Drexel raccomandano che psicologi, giudici e legislatori tengono conto della ricerca sulla genitorialità gay. Essi ritengono che questa ricerca abbia il potenziale giusto per aiutarli nelle decisioni complesse in materia di affidamento e di diritto dei genitori e potrebbe contribuire a garantire che tali decisioni giuridiche riflettano effettivamente il migliore interesse del bambino .

 

ARGOMENTI CORRELATI:

Adozioni e Affidamento

ARTICOLI CONSIGLIATI: 

Le Famiglie Omogenitoriali nella Scuola e nei Servizi Educativi – Report da Firenze 2014

 

BIBLIOGRAFIA:

Si parla di:
Categorie
SCRITTO DA
Serena Mancioppi
Serena Mancioppi

Psicologa Psicoterapeuta Sistemico Relazionale e Cognitivo-Evoluzionista

Tutti gli articoli
ARTICOLI CORRELATI
I genitori possono esprimere le loro emozioni davanti ai figli?

Trattenere emozioni spiacevoli in famiglia può avere conseguenze negative sia per i genitori sia per la relazione genitori-figli, come fare?

Come cambiano i sogni con l’età?

Attorno al tema dei sogni ruotano interessanti interrogativi. Cosa ci dicono le ricerche sui cambiamenti dei sogni con l'avanzare dell'età?

cancel