Pratiche materne e selettività alimentare in bambini e ragazzi con Disturbi dello Spettro Autistico

La selettività nel consumo dei cibi insieme ad altre difficoltà legate all’alimentazione rappresenta un problema epidemico tra i bambini con autismo (DSA).

ID Articolo: 40844 - Pubblicato il: 11 marzo 2014
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Filomena Zampaglione

 

 

Pratiche materne e selettività alimentare in bambini e ragazzi

con Disturbi dello Spettro Autistico

 

                                                                                                            

PREMIO STATE OF MIND 2013

Abstract 

Premio State of Mind - Zampaglione. - Immagine: ©-Oksana-Kuzmina-Fotolia.comLa selettività nel consumo dei cibi insieme ad altre difficoltà legate all’alimentazione rappresenta un problema epidemico tra i bambini con disturbi dello spettro autistico.

Molti bambini autistici e con disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato (PDD-NOS) presentano anomali comportamenti alimentari come sensibilità sensoriale legata alla consistenza degli alimenti, preferenze per alcuni cibi e atti aggressivi associati al rifiuto di determinati alimenti.

Per questo articolo è stata utilizzata una batteria di test somministrata alle madri di bambini con disturbi dello spettro autistico atta a: a) verificare se vi sia una relazione tra i Disturbi dello Spettro Autistico e una maggiore incidenza di condizioni ponderali caratterizzate da iponutrizione, sovrappeso o obesità; b) valutare quali siano i comportamenti che le madri adoperano per favorire corrette abitudini alimentari nei figli e controllare problemi quali la selettività o il rifiuto dei cibi; c) valutare se questi comportamenti materni  siano in relazione con la gravità del disturbo autistico e/o con i comportamenti sintomatici che lo caratterizzano; d) evidenziare le caratteristiche tipiche dei problemi alimentari nell’autismo; e) valutare se la selettività alimentare, intesa come il consumo di una ristretta varietà di cibi in base a tipologia, consistenza e/o presentazione dei piatti, sia la problematica alimentare più di frequente riscontrata nei bambini con ASD.

Abstract

Messaggio pubblicitario Food’s selectivity and other feeding problems are endemic in children with autism spectrum disorders (ASD).

Some children with autism and pervasive developmental disorder-not otherwise specified (PDD-NOS) have reported an atypical feeding behavior, such as sensitivity to food texture, selective preferences for particular foods and aggression associated with food refusal.

This article used a battery test on mothers of children with autism spectrum disorders to determine: a) children’s relationship with autism spectrum disorders to higher incidence of conditions characterized by undernutrition in weight, overweight and obesity;

b) assess what are the behaviors that mothers seek ways to encourage healthy eating habits in their children and monitor issues such as selectivity or rejection of foods;

c) assess whether these maternal behaviors are related to the severity of autistic disorder and / or with symptomatic behaviors that characterize it; d) the types of feeding problems that their children typically exhibit; e) determining whether the food selectivity, defined as the consumption of a restricted variety of foods according to type, texture and/or presentation of the dishes, both the problematic food most frequently seen in children with ASD.

Keywords: Feeding problems; food selectivity; Autism spectrum disordersparentingchildren.

 

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF

ARGOMENTI CORRELATI:

ALIMENTAZIONEBAMBINI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO – AUTISMO – PREMIO STATE OF MIND

 

 

 

 

 

AUTORE: 

FILOMENA ZAMPAGLIONE (partecipante sezione A-junior), Laureata in Psicologia Clinica presso l’università degli Studi di Messina.

Questo articolo estratto dalla tesi sperimentale di laurea specialistica (LM-51) “Pratiche materne e selettività alimentare in bambini e ragazzi con Disturbi dello Spettro Autistico” in Psicologia Clinica/Psicologia dello Sviluppo discussa il 22 Luglio 2013, ha partecipato al Premio State of Mind 2013 per la Ricerca in Psicologia e Psicoterapia

 

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 4,33 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario