Rimuginio e stili genitoriali

Rimuginio: La tendenza a rimuginare è influenzata da un temperamento timoroso che incontra genitori particolarmente apprensivi, iperprotettivi o invadenti.

ID Articolo: 32886 - Pubblicato il: 16 settembre 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

 

Stili genitoriali e rimuginio. - Immagine:© violad - Fotolia.com La tendenza a rimuginare è influenzata da un temperamento timoroso che incontra genitori particolarmente apprensivi, iperprotettivi o invadenti.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: RIMUGINIO (WORRY) E RUMINAZIONE (RUMINATION)

Da tempo è noto come esistono due macrofattori di rischio che possono sostenere lo sviluppo di abitudini poco salutari come la tendenza a rimuginare. Si tratta del temperamento e dell’esperienza. L’esperienza infantile è particolarmente influenzata dallo stile educativo dei genitori.

Psicoterapia Cognitiva- Molla la presa sul rimuginio. - Immagine: © briel - Fotolia.com

Articolo Consigliato: Psicoterapia Cognitiva- Molla la presa sul rimuginio

 

Una recente ricerca condotta in Italia (Manfredi et al., 2011) ha evidenziato che la tendenza a rimuginare è influenzata da un temperamento timoroso che incontra genitori particolarmente apprensivi, iperprotettivi o invadenti.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ATTACCAMENTO

Il rimuginio è una strategia che l’individuo adotta quando si trova innanzi a situazioni di difficoltà. Talvolta viene attivata per sentirsi più sicuri o per analizzare al meglio un problema ma tende a mantenere l’individuo in una condizione di ansia senza attuare un azione concreta per risolvere un problema (Sassaroli & Ruggiero, 2003).

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ANSIA

Esistono due vie attraverso le quali il genitore iperprotettivo può portare all’educazione di un figlio rimuginatore (per quanto questa associazione non rappresenta un nesso causale e assoluto).

Innanzitutto il comportamento iperprotettivo insegna al bambino ad essere eccessivamente preoccupato riguardo ciò che di negativo può accadere in futuro o come conseguenza delle proprie scelte.

Messaggio pubblicitario Secondariamente, un genitore che fa le scelte al posto del bambino riguardo la sua vita non permette a quest’ultimo di allenarsi ad esplorare, fare scelte e sbagliare.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: GRAVIDANZA & GENITORIALITA’

 

Imparare a sbagliare è fondamentale per costruire personali criteri decisionali ed è molto utile che avvenga in un periodo di vita in cui si è comunque tutelati dall’azione riparativa e di cura dei genitori che possono limitare i danni.

Il rischio di un genitore iperprotettivo è l’ostacolo allo sviluppo di decisioni autonome, innanzi a un problema il bambino tende quindi a non agire e a rimuginare su una molteplicità di ipotetiche alternative, incerto su quale tentare.

LEGGI: 

RIMUGINIO (WORRY) E RUMINAZIONE (RUMINATION) – ATTACCAMENTO – GRAVIDANZA & GENITORIALITA’

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario