Illusione di Delboeuf: un trucco per dimagrire.

Illusione di Delboeuf: se il colore degli alimenti e quello del piatto nel quale vengono serviti sono simili, mangiano circa il 20% in più.

ID Articolo: 13112 - Pubblicato il: 18 luglio 2012
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

 

Illusione di Delboeuf: un trucco per dimagrire. - Immagine: © Joss - Fotolia.comSiamo ufficialmente in estate e la prova costume incombe inesorabilmente, generando ansie, timori e veri e propri evitamenti.

Un aiuto per perdere gli ultimi centimetri di troppo e affrontare con più serenità l’ardita sfida ci giunge da un recente studio del Professor Brian Wansink del Food and Brand Lab della Cornell University.

Wansink e il suo gruppo di ricerca sono giunti alla conclusione che il contrasto fra il colore del cibo e il piatto in cui è servito influenzi la quantità di cibo ingerita.

Per dimostrarlo i ricercatori hanno sottoposto un campione di sessanta soggetti a un esperimento, proponendo loro due buffet, in entrambi veniva servita della pasta ma in un buffet era condita con salsa di pomodoro e nel secondo con della panna. La differenza sostanziale tra le due tavole, non era nel tipo di cibo proposto, ma nel servizio di piatti o più esattamente nel suo colore e nella scelta di quale pietanza disporvi: piatti bianchi per la pasta al pomodoro e rossi per la pasta con la panna nella prima tavola e viceversa per la seconda.

Mangiare o non mangiare animali?. - Immagine: © dresden - Fotolia.com

Articolo consigliato: Mangiare o non mangiare animali?

Il risultato emerso evidenziava che chi sceglieva il cibo dalla seconda tavola, quindi prendendo il piatto dello stesso colore della pietanza tendeva ad abbondare, arrivando a superare la dose del 17-22 % rispetto a chi utilizzava piatti di colore differente. 

Il gruppo di ricerca sostiene, quindi, che se il colore degli alimenti e quello del piatto nel quale vengono serviti sono simili, le porzioni ingerite saranno più abbondanti di circa il 20% . Ancora più importante della somiglianza del piatto e del cibo è essenziale che emerga un forte contrasto tra i due elementi che, così facendo, a livello percettivo lancerebbero un segnale di stop, ricordando alle persone di fare attenzione alle quantità di alimenti che si stanno servendo.

 La spiegazione di questo fenomeno risiede proprio nel nostro sistema percettivo, ed ha anche un nome  “Illusione di Delboeuf” ovvero: “se due cerchi di identiche dimensioni vengono posti l’uno vicino all’altro e uno dei due cerchi viene posto all’interno di un anello, il cerchio all’interno dell’anello appare più grande del cerchio non circondato se l’anello è vicino pur avendo la stessa dimensione”.

Illusione di Delboeuf. - Immagine: licenza Creative Commons 3.0 author Famousdog

L'Illusione di Delboeuf.

Quindi, quando il cibo viene servito in un piatto dello stesso colore o simile porta il nostro cervello ad elaborare i due come un insieme più omogeneo senza una chiara definizione dei limiti ed in sostanza porta ad abbondare, sostituendo invece il piatto con uno con maggior contrasto risultano invece più netti i contorni facendo emergere chiaramente le quantità.

 

 Quindi, “illudiamoci” che un servizio di piatti neri potrebbe far la differenza!

 – SCOPRI L’ILLUSIONE DI DELBOEUF SU WIKIPEDIA –  

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Università e centri di ricerca

Messaggio pubblicitario