inTherapy

Ursula Catenazzi

Leggi tutti gli articoli di Ursula Catenazzi
Condividi
Ursula Catenazzi

PSICOLOGA CLINICA

Iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia nr. 03/13594



BIOGRAFIA:

Psicologa Clinica laureata con lode all'Università Vita e Salute San Raffaele di Milano nel settembre 2009. Fin dai primi anni di formazione universitaria si è interessata allo studio di approcci psicologici e psicoterapeutici basati sulla ricerca empirica e sulle evidenze scientifiche. Per questo motivo fino a Giugno 2010 ha collaborato come Ricercatrice volontaria presso il Centro dei Disturbi d’Ansia, San Raffaele Sede di Ville Turro, dove ha potuto approfondire le sue conoscenze dei Disturbi d’Ansia, nello specifico del Disturbo da Attacchi di Panico e del Disturbo Ossessivo Compulsivo, sia attraverso la stesura di protocolli sperimentali che la successiva realizzazione. Durante questo periodo ha potuto approfondire ulteriormente, anche attraverso la pratica di laboratorio, lo studio dei processi di condizionamento classico e come questi possono influenzare il mantenimento dei circoli viziosi della psicopatologia. Nel 2009-2010, sempre con questo spirito rivolto ad una psicologia scientifica e di qualità, ha frequentato un master di psicodiagnostica integrata e successivamente si è iscritta alla di Scuola di Formazione in Psicoterapia Cognitiva e Cognitivo – Comportamentale "Studi Cognitivi" di Milano. Recentemente si interessa anche all’approfondimento della Psicoterapia di Coppia sempre all’interno di un contesto Cognitivo Comportamentale.



Contatti

Articoli di Ursula Catenazzi

La verità, vi prego, sull’amore

La verità, vi prego, sull’amore

  Guardando una coppia di innamorati che passeggia mano nella mano si può pensare “Che teneri!” “Che carini! Come sono affiatati”. Oppure si può guardare la stessa coppia con l’occhio critico e indagatore e chiedersi: ”Ma com’è l’amore che stanno provando? Quante forme d’amore esistono? E quale stanno provando ora?”.

Anatomia dell’amore
Neuroscienze

Anatomia dell’amore

Alcuni antropologi e psicologi definiscono l’amore come un universale culturale, ovvero uno di quei concetti presenti in tutte le culture fin dall’origine dell’uomo. Nonostante ciò bisogna attendere fino al 1958 e lo studio di Fritz Heider sulle relazioni interpersonali, per trovare il primo lavoro empirico sull’amore e sui suoi meccanismi.

Messaggio pubblicitario