In ricordo di Mario Fulcheri, di Paolo Moderato

È mancato, all’età di 74 anni, il Prof. Mario Fulcheri, docente presso l’Università degli Studi di Chieti. In suo ricordo, le parole di Paolo Moderato

ID Articolo: 194965 - Pubblicato il: 20 settembre 2022
In ricordo di Mario Fulcheri, di Paolo Moderato
Messaggio pubblicitario SFU 2022

Mario Fulcheri apparteneva alla stessa mia generazione accademica: professori delll’età dei boomers, che hanno attraversato e vissuto tutte le riforme universitarie dal 1973 in avanti, hanno passato tutti i gradini della carriera universitaria, e che hanno contribuito, scientificamente e organizzativamente, allo sviluppo della psicologia in Italia.

Infatti anche Mario si è molto speso nella governance universitaria, ci incontravamo spesso a Roma al MIUR, o alla CRUI alle riunioni sul counseling e l’orientamento universitario, e sulla disabilità, negli anni in cui questi temi erano, almeno da alcuni di noi, particolarmente sentiti. L’ultimo ricordo che ho di lui si riferisce proprio a un piacevolissimo incontro (perché Mario era persona piacevole anche fuori dallo stretto ambito accademico)  in occasione del Congresso della SIO, la Società Italiana dell’Orientamento, a Fondi, assieme a Salvatore Soresi, anima di quella società, e Saulo Sirigatti, anche lui recentemente scomparso.

 

Nota della Redazione:

Chi era Mario Fulcheri

È mancato, all’età di 74 anni, il Prof. Mario Fulcheri, medico psichiatra, docente di psicologia clinica presso l’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti.

Mario Fulcheri si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1972, per specializzarsi poi con lode in Psichiatria quattro anni dopo. Dapprima professore di Psicologia Medica presso l’Università di Torino, ha proseguito come Professore di Psicologia Clinica all’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara, dove ha rivestito successivamente la carica di Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e della Salute.

Il Prof. Mario Fulcheri, nel corso della sua carriera, si è dedicato alla ricerca in diversi ambiti, tra cui la psicologia clinica ospedaliera, la psicologia clinica forense, la psicologia clinica gerontologica e la psicologia positiva e del benessere. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo i volumi: Vivere e valorizzare il tempo. Invecchiare con creatività (opera pubblicata in tre parti, con la collaborazione di M. Cesa-Bianchi, C. Cristini e L. Peirone); La funzione paterna nelle relazioni educative e di aiuto (scritto con C. Marocco Muttini C. e C. M. Marchisio) e Momenti critici dell’esistenza: l’adolescenza, il tempo del lavoro, l’invecchiamento (realizzato con F. Monaco).

Diversi i messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia, tra cui quello dell’Ordine Psicologi dell’Abruzzo in cui si legge: “È un giorno triste. Ci lascia il prof. Mario Fulcheri (..) maestro e punto di riferimento per generazioni di colleghe e colleghi” e quello dell’Associazione Psicoanalitica Abruzzese che perde “un amico fraterno che generosamente ha contribuito allo sviluppo della psicologia in Abruzzo”.

Noto non solo come illustre Professore, ma anche come una persona di estrema vivacità culturale, lascia un segno anche nei suoi ex allievi che in questi giorni, commossi per la perdita, commentano la notizia sui social ricordando anche la sua allegria e la sua nobiltà d’animo.

Siamo vicini alla famiglia e a tutti i suoi colleghi.

 

Messaggio pubblicitario
State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Messaggio pubblicitario