expand_lessAPRI WIDGET

Il colloquio motivazionale e il prinicipio cognitivo-comportamentale del cambiamento clinico – VIDEO

Il video dall'incontro organizzato da PTCR Mestre sul colloquio motivazionale e sul prinicipio cognitivo-comportamentale del cambiamento clinico

Di Redazione

Pubblicato il 15 Dic. 2020

Un incontro organizzato dalla scuola di specializzazione “Psicoterapia Cognitiva e Ricerca Mestre” per parlare di colloquio motivazionale e di cambiamento clinico in ottica cognitivo-comportamentale. Pubblichiamo per i nostri lettori il video dell’evento.

 

Il colloquio motivazionale si è dimostrato uno strumento versatile e applicabile in diversi ambiti della salute e del benessere. Trattandosi di uno stile di comunicazione, si integra facilmente all’interno di un intervento di psicoterapia: lo “stile di guida” che lo contraddistingue rappresenta un punto di equilibrio tra la posizione centrale data al cliente di matrice rogersiana e l’orientamento al cambiamento tipico degli approcci cognitivo-comportamentali. La prima parte del seminario, tenuta dalla dott.ssa Valeria Valbusa, illustra le caratteristiche principali di questo metodo e alcune delle sue principali tecniche, con attenzione al fondamentale passaggio di motivazione al cambiamento come uno dei punti cardine del processo di condivisione e formulazione del caso clinico.

A seguire, nella seconda parte del seminario condotta dal dott. Giovanni Maria Ruggiero, si introduce il principio cognitivo-comportamentale del cambiamento clinico: l’ipotesi che la cognizione cosciente sia il cardine della sofferenza emotiva e il principale obiettivo dell’intervento terapeutico. Inoltre la presentazione tratta anche il tema della condivisione della formulazione dei casi come mossa iniziale, nonché il principale strumento operativo della terapia cognitivo comportamentale.

Pubblichiamo per i nostri lettori il video del webinar organizzato da “Psicoterapia Cognitiva e Ricerca Mestre”.

 

COLLOQUIO MOTIVAZIONALE E CAMBIAMENTO CLINICO IN CBT
Guarda il video integrale del webinar:

 

SCOPRI I PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA >> CLICCA QUI

PSICOTERAPIA COGNITIVA E RICERCA MESTRE >> SCOPRI DI PIÙ

 

Si parla di:
Categorie
CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
La formulazione condivisa del caso come alleanza terapeutica in terapia cognitiva
La formulazione condivisa del caso come alleanza terapeutica in terapia cognitiva

Perché ostinarsi su un termine pragmatico e operativo come “formulazione condivisa del caso”? La formulazione condivisa del caso non è solo un termine tradizionale da usare distrattamente per abitudine ma fornisce informazioni pratiche sulla concezione cognitiva e comportamentale dell’alleanza terapeutica.

ARTICOLI CORRELATI
La psicoterapia è efficace come i farmaci?

L'efficacia della psicoterapia viene spesso confrontata con l'efficacia dei trattamenti farmacologici in ambito psichiatrico e non. Cosa ne esce?

Le linee guida internazionali per la salute mentale

Le linee guida identificano le più recenti e solide evidenze scientifiche relativamente a diagnosi e trattamento in tema di salute mentale

cancel