Manuale di intervento sul trauma (2019) di A. Montano e R. Borzì – Recensione del libro

"Manuale di intervento sul trauma": un libro che premette di avvicinarsi ad una più profonda comprensione, valutazione e cura del PTSD semplice e complesso.

ID Articolo: 170614 - Pubblicato il: 13 dicembre 2019
Manuale di intervento sul trauma (2019) di A. Montano e R. Borzì – Recensione del libro
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Manuale di intervento sul trauma offre una panoramica completa, ma chiara ed essenziale, sul trauma e le sue implicazioni; guida il lettore in un percorso che prende in esame dati empirici e concettualizzazioni teoriche, ma allo stesso tempo che permette di identificare i materiali e le risorse utilizzabili nel lavoro clinico.

 

Messaggio pubblicitario Nel corso della storia dell’umanità, pochi concetti sono stati al centro della riflessione clinica, ma anche esistenziale, come quello di trauma. Nel linguaggio comune, si parla di trauma come di un’esperienza opprimente, soverchiante, in grado di alterare la vita dell’individuo, uno spartiacque che separa nettamente un «prima» da un «dopo». Anche se di trauma si è parlato per millenni in tutte le culture del mondo, negli ultimi trent’anni si è assistito a un proliferare di studi empirici, di concettualizzazioni teoriche e di modelli di intervento che hanno accresciuto in modo esponenziale la nostra comprensione del ruolo del trauma nell’eziologia di una varietà di disturbi fisici e psicologici.

Il libro Manuale di intervento sul trauma di Antonella Montano e Roberta Borzì offre una panoramica completa, ma al tempo stesso chiara ed essenziale, di questi sviluppi, guidando il lettore in un percorso che – subito dopo una bella prefazione di Isabel Fernandez – comincia con l’inquadramento del trauma come ferita, la differenziazione tra i vari tipi di trauma e le differenti concettualizzazioni teoriche.

Messaggio pubblicitario Prosegue quindi con il passare in rassegna, nel cap. 2, i disturbi del cosiddetto spettro post traumatico e le relative classificazioni diagnostiche. Il capitolo 3 illustra con chiarezza lo stato dell’arte attuale riguardante la neurobiologia del disturbo post traumatico, mentre il capitolo 4 – e questo costituisce senz’altro un elemento di grande originalità del volume – è invece dedicato agli individui Lesbian Gay and Bisexual  (LGB) sopravvissuti a esperienze traumatiche, una popolazione a lungo esclusa o non adeguatamente riconosciuta dalla clinica e dalla ricerca sul trauma. Il capitolo 5 passa in rassegna tutti i principali strumenti per la valutazione del paziente traumatizzato, mentre i capitoli 6, 7, e 8 portano avanti una dettagliata esplorazione delle conseguenze del trauma a livello fisico, della personalità, della sessualità, dell’umore e dei comportamenti di abuso e dipendenza. Il capitolo 9 spiega cosa si intenda per guarire da un trauma e in che cosa consista il lavoro con quelle che vengono individuate come le risorse del paziente traumatizzato. Infine, gli ultimi tre capitoli, riassumono gli approcci terapeutici, considerati particolarmente attuali, denominati top-down (dal piano cognitivo al piano fisico) e bottom-up (dal piano fisico al piano cognitivo), aggiungendo anche la descrizione degli interventi supplementari di educazione sul trauma e di gruppi di auto-mutuo aiuto, come il Forum de Il Vaso di Pandora o La Speranza dopo il Trauma (presso l’Istituto Beck).

La ricchezza di esempi, i dati empirici e materiali e le risorse utilizzabili nel lavoro clinico con i pazienti rendono questo libro un supporto davvero prezioso per tutti i professionisti della salute mentale che si trovano a lavorare con persone traumatizzate.

 

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Manuale di intervento sul trauma 2019 Recensione del libro featured

Manuale di intervento sul trauma. Comprendere, valutare e curare il PTSD semplice e complesso (2019) di A. Montano e R. Borzì - Recensione del libro

Manuale di intervento sul trauma descrive il PTSD e le sue conseguenze per approfondire poi gli approcci terapeutici utilizzati per il trattamento

Bibliografia

State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario