Linee guida NICE 2017 per i disturbi dell’alimentazione: quali trattamenti psicologici sono raccomandati?

E' stato da poco pubblicato l'aggiornamento delle linee guida NICE per valutare e trattare i disturbi dell’alimentazione: quali i trattamenti raccomandati?

ID Articolo: 146269 - Pubblicato il: 29 maggio 2017
Linee guida NICE 2017 per i disturbi dell’alimentazione: quali trattamenti psicologici sono raccomandati?
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Il National Institute for Clinical Excellence (NICE) ha pubblicato il 23 maggio 2017 un aggiornamento completo linee guida NICE CG9 del gennaio 2004; le linee guida NICE [NG69] forniscono raccomandazioni per identificare, valutare, monitorare, trattare i bambini (0-12 anni), i giovani adulti (13-17 anni) e gli adulti (più di 18 anni) con disturbi dell’alimentazione.  

 

In questo articolo è riportata una sintesi dei trattamenti psicologici raccomandati dalle nuove linee guida NICE per i disturbi dell’alimentazione. Le linee guida complete si possono scaricare dal sito https://www.nice.org.uk/guidance/ng69

 

Linee guida NICE per l’ anoressia nervosa

Messaggio pubblicitario Per l’ anoressia nervosa negli adulti le linee guida NICE raccomandano di considerate la terapia cognitivo comportamentale per i disturbi dell’alimentazione (CBT-ED), il Maudsley Anorexia Nervosa Treatment for Adults (MANTRA) e lo 
specialist supportive clinical management (SSCM). Se questi tre trattamenti non sono accettati, sono controindicati o inefficaci, può essere considerata la terapia psicodinamica focale (FPT).

Per l’ anoressia nervosa nei bambini e giovani adulti è raccomandato come intervento di prima scelta il trattamento basato sulla famiglia per l’ anoressia nervosa (FT-AN). Se questo trattamento non è accettato, è controindicato o inefficace, può essere considerata la CBT-ED o la psicoterapia focalizzata per gli adolescenti (AFP-AN).

La consulenza dietetica dovrebbe essere offerta solo come parte di un approccio multidisciplinare. Le persone con anoressia nervosa dovrebbero prendere un supplemento multivitaminico e multiminerale appropriato per la loro età fino a che la loro dieta soddisferà i valori dietetici di riferimento. I familiari dovrebbero essere inclusi nell’educazione dietetica o nella pianificazione dei pasti dei bambini e giovani adulti che ricevono un trattamento individuale. Vanno anche forniti consigli dietetici aggiuntivi per affrontare le necessità di crescita e sviluppo, in particolare durante la pubertà.

Non dovrebbero mai essere offerti i farmaci come unico trattamento per l’ anoressia nervosa.

 

Le linee guida NICE per il trattamento della bulimia nervosa

Per gli adulti con bulimia nervosa va considerato come intervento di prima scelta l’auto-aiuto guidato (GSH) basato sulla CBT. Se questo trattamento non è accettato, è controindicato o inefficace, può essere considerata la CBT-ED.

Per la bulimia nervosa nei bambini e giovani adulti è raccomandato come intervento di prima scelta il trattamento basato sulla famiglia per la bulimia nervosa (FT-BN). Se questo trattamento non è accettato, è controindicato o inefficace, può essere considerata la CBT-ED.

Non dovrebbero mai essere offerti i farmaci come unico trattamento per la bulimia nervosa.

 

Disturbo da binge-eating

Messaggio pubblicitario Per gli adulti con disturbo da binge-eating va considerato come intervento di prima scelta l’auto-aiuto guidato (GSH) basato sulla CBT. Se questo trattamento non è accettato, è controindicato o inefficace, può essere considerata la CBT-ED di gruppo. Se la CBT-ED di gruppo non è disponibile o la persona la rifiuta, va considerata la CBT-ED individuale.

Per il disturbo da binge-eating nei bambini e giovani adulti sono fornite le stesse indicazioni degli adulti.

Non dovrebbero mai essere offerti i farmaci come unico trattamento per la bulimia nervosa.

 

Altri disturbi della nutrizione e dell’alimentazione con specificazione (OSFED)

Si raccomanda di usare i trattamenti per il disturbo dell’alimentazione che più assomiglia all’OSFED.

 

Le indicazioni delle nuove linee guida NICE: il commento dell’autore

Dalle nuove linee guida NICE emerge che la CBT-ED è il solo trattamento raccomandato per tutti i disturbi dell’alimentazione e per tutte le età (vedi tabella). La FB-AN e BN è invece raccomanda solo per gli adolescenti con anoressia nervosa, mentre altri interventi psicologici, come il MANTRA, il SSCN per gli adulti con anoressia nervosa. È anche da sottolineare che la CBT-ED per i bambini e i giovani adulti, sviluppata Villa Garda e valutata da due studi di coorte eseguiti in Italia, è stata inclusa dalle NG69 come intervento alternativo alla FT-AN e alla FT-BN.

È auspicabile che queste nuove raccomandazioni stimolino gli stakeholder della salute a predisporre delle azioni per implementare nei centri clinici italiani dei disturbi dell’alimentazione i trattamenti psicologici raccomandati dalle nuove linee guida NICE, per permettere ai pazienti di tutte le età di avere accesso a questi interventi la cui efficacia è stata dimostrata da rigorosi studi clinici. È anche augurabile che le scuole di psicoterapia recepiscano l’importanza di includere dei corsi di formazione sui trattamenti psicologici raccomandati dalle linee guida NICE per riuscire a formare un numero adeguato di psicoterapeuti che sia in grado di trattare con i migliori interventi disponibili le persone affette da disturbi dell’alimentazione.

 

Linee guida NICE 2017 per i disturbi dell’alimentazione quali trattamenti psicologici sono raccomandati

Tabella. Sintesi di trattamenti psicologici per i disturbi dell’alimentazione raccomandati dalle NG69 del maggio 2017 (AFP-AN = Adolescent- Focused Psychotherapy for Anorexia Nervosa; CBT-ED = Cognitive Behaviour Therapy for Eating Disorders; GSH = Guided Self-Help; FPT= Focal psychodynamic therapy: MANTRA = Maudsley Anorexia Nervosa Treatment for Adults; OSFED = other specied feeding and eating disorders; SSCN = Specialist Supportive Clinical Management)

 

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 3,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Problemi da affrontare nel trattamento dei disturbi dell alimentazione in Italia

Problemi da affrontare nel trattamento dei disturbi dell’alimentazione in Italia

In Italia sono sono ancora tanti problemi da affrontare per garantire ai pazienti con DCA una cura del disturbo con i migliori trattamenti evidence-based
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario