Clinica delle disfunzioni sessuali (2012) di Fenelli A. e Lorenzini R. – Recensione

Il manuale illustra un modello teorico e di intervento in caso di disturbi sessuali, combinando la TMI in una prospettiva clinica cognitivo-costruttivista

ID Articolo: 140360 - Pubblicato il: 12 ottobre 2016
Clinica delle disfunzioni sessuali (2012) di Fenelli A. e Lorenzini R. – Recensione
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Rivolto a psicologi e medici che trattano i disturbi sessuali (disturbi della risposta sessuale), il manuale illustra un modello teorico e di intervento nelle varie fasi terapeutiche.

 

Il manuale si basa su un approccio integrato che combina la terapia mansionale integrata (TMI) all’interno di una prospettiva clinica cognitivo-costruttivista che valorizza anche la dimensione relazionale.

In particolare, il volume si sofferma sull’analisi degli specifici meccanismi patogenetici e sul trattamento di tre categorie di disfunzioni sessuali:

  • I disturbi dell’eccitazione (frigidità e impotenza);
  • I disturbi da dolore sessuale (vaginismo e dispaneuria);
  • I disturbi dell’orgasmo (inibizione e precocità).

Il metodo mansionale è un approccio strategico breve centrato sulla risoluzione del sintomo attuale e del circolo vizioso di automantenimento, perseguendo come obiettivo ‘il minimo cambiamento stabile possibile‘. Si articola in quattro fasi centrali che a partire dalla riscoperta individuale si orienta alla ricerca di cooperazione ed intesa all’interno della coppia:

  • La conoscenza di sé;
  • La conoscenza di sé tramite l’altro e la conoscenza dell’altro;
  • La conoscenza della propria dimensione del piacere;
  • La conoscenza del piacere condiviso di coppia.

Il principio sotteso a questo orientamento è quello di sperimentarsi in modi e situazioni nuove e diverse per poter accedere ad una inedita percezione di sé e degli altri, così da favorire un miglioramento nell’intimità e nella sessualità di coppia. Al terapeuta spetta il ruolo di guida nella fase di sperimentazione e riscoperta reciproca e di facilitatore degli scambi comunicativi all’interno della coppia.

Messaggio pubblicitario La ricostruzione precisa della storia di attaccamento e di apprendimento delle credenze individuali che soggiacciono ai disturbi sessuali e che li mantengono nel presente è fondamentale per disambiguare l’origine ed il significato del sintomo. Una stessa manifestazione sintomatica, infatti, può derivare da esperienze, convinzioni e vissuti emotivi del tutto eterogenei. Ad esempio l’impotenza sessuale può originare da ansia prestazionale (“Non devo dimostrare incertezze”), da senso di colpa (“Se penso a me sono egoista”) come anche da rabbia (“L’altro pensa solo a sé”).

L’iter terapeutico viene descritto dal primo colloquio, al contratto, alla gestione della singola seduta, alle prescrizioni mansionali, all’esame delle dinamiche relazionali, delle resistenze e della relazione terapeutica. Una sezione intera illustra l’applicazione degli specifici interventi terapeutici attraverso le quattro fasi del trattamento.

Questo metodo non è indicato, né risulta efficace nel caso in cui siano compresenti anche patologie psichiatriche, profondi disturbi di personalità o gravi difficoltà relazionali all’interno della coppia che, invece, andranno trattati preliminarmente con una terapia tradizionale.

L’impatto di un percorso così intimo può essere significativo:

Poiché la terapia aumenta i gradi di libertà con cui il soggetto può costruire se stesso, i due usciranno da tale esperienza non soltanto con un futuro diverso ma anche con un passato diverso.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 8, media: 2,75 su 5)

Consigliato dalla redazione

Quando il sesso non è più un piacere: il dolore pelvico femminile - Immagine: 70339428

Quando il sesso non è più un piacere: il dolore pelvico femminile

I disturbi da dolore sessuale sono problematiche molto frequenti e hanno importanti ripercussioni sulla coppia e sulla qualità della vita delle donne.

Bibliografia

  • Fenelli A. e Lorenzini R. (2012). Clinica delle disfunzioni sessuali. Carocci Editore.
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario