Differenze di genere nello sviluppo del disturbo autistico

Tra ragazzi e ragazze con disturbo autistico vi sarebbero delle differenze nella corteccia motoria, nell'area motoria supplementare e nel cervelletto

ID Articolo: 113751 - Pubblicato il: 25 settembre 2015
Differenze di genere nello sviluppo del disturbo autistico
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Vanessa  Schmiedt

 

Gli scienziati della Scuola di Medicina dell’Università di Standford si sono interessati a confrontare l’espressione di caratteristiche principali del disturbo tra i sessi, perché l’autismo può presentarsi nelle ragazze con sintomi differenti.

Il comportamento ripetitivo e limitato è forse il più riconosciuto tra le caratteristiche principali dell’autismo. Può apparire come fissazione in interessi altamente ristretti con intensità o attenzione anormale, inflessibilità per quanto riguarda le attività quotidiane o movimenti ripetitivi come il battito di mani. Le altre caratteristiche principali dell’autismo sono deficit a livello sociale e comunicativo. Tra i bambini con diagnosi di autismo ad alto funzionamento, i ragazzi sono più numerosi delle ragazze con un rapporto di 4-1.

Messaggio pubblicitario Gli scienziati della Scuola di Medicina dell’Università di Standford si sono interessati a confrontare l’espressione di caratteristiche principali del disturbo tra i sessi, perché l’autismo può presentarsi nelle ragazze con sintomi differenti, rischiando di essere sottodiagnosticato o rendendo più difficile per loro ottenere il trattamento più appropriato. Secondo lo studio condotto dai ricercatori le ragazze con autismo mostrano un comportamento meno ripetitivo e limitato rispetto ai ragazzi. Lo studio ha anche riscontrato delle differenze cerebrali tra ragazzi e ragazze con autismo che potrebbero spiegare queste discrepanze. Lo studio dà la migliore prova fino ad oggi che i ragazzi e le ragazze presentano questo disturbo dello sviluppo in modo differente. Supekar e Menon hanno esaminato la gravità dei sintomi dell’ autismo in 128 ragazze e 614 ragazzi iscritti al National Database for Autism Research, i bambini avevano da 7 a 13 anni, un QI superiore a 70 ed erano stati valutati con test standard per il comportamento autistico.

I ragazzi e le ragazze sono stati abbinati per età e per QI medio e sono risultati punteggi simili per comportamento sociale e per comunicazione. Ma le ragazze hanno avuto punteggi più bassi (più vicini ai punteggi normativi) per quanto riguarda i comportamenti ripetitivi e ristretti. I ricercatori hanno quindi esaminato i dati del Autism Brain Imaging Data Exchange che includono MRI strutturali di 25 ragazzi con autismo, 25 ragazze con autismo, 19 ragazzi con sviluppo tipico e 19 ragazze con sviluppo tipico. I ragazzi sono stati abbinati nei gruppi per età e QI. I ricercatori hanno ancora rilevato che le ragazze e i ragazzi non mostravano differenze sulle competenze comportamentali e di comunicazione sociale, ma che le ragazze avevano comportamenti ripetitivi e ristretti meno gravi.

Questa replica fornisce la prova più forte fino ad oggi per le differenze di genere in una caratteristica fondamentale fenotipica dello spettro autistico
ha detto Menon.

Anche i ragazzi con sviluppo tipico presentavano delle differenze di genere nella struttura cerebrale, tuttavia, i bambini autistici, hanno avuto un insieme diverso di differenze di genere nel cervello, specificamente, nella corteccia motoria, nell’area motoria supplementare e in una porzione del cervelletto. Queste regioni influenzano la funzione motoria e la pianificazione dell’attività motoria. I ricercatori hanno notato che molti comportamenti ripetitivi, come ad esempio il battito di mani, hanno una componente motoria.

Come affermato da Menon:

Ragazze e ragazzi con autismo si differenziano per le loro caratteristiche cliniche e neurobiologiche, e i loro cervelli sono modellati in modo che contribuiscano in modo diverso a menomazioni comportamentali. La scoperta di differenze di genere in entrambe le misure comportamentali e nella struttura cerebrale suggerisce che i medici potrebbero voler mettere a fuoco la diagnosi e i trattamenti per le ragazze e per i ragazzi autistici in modo differenziato
ha aggiunto Supekar.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

La percezione atipica nell’autismo: vedere il mondo in modo diverso

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario