Salute e malattia: uomini e donne a confronto

Se per gli uomini più sono i sintomi maggiore è la preoccupazione, per le donne invece è la personalità a fare la differenza sulla gestione della malattia..

ID Articolo: 107298 - Pubblicato il: 05 marzo 2015
Salute e malattia: uomini e donne a confronto
Messaggio pubblicitario SFU 2022

FLASH NEWS

Per gli uomini è più una questione di numeri: più sono i sintomi maggiore è la preoccupazione, per le donne invece è la personalità a fare la differenza sulla gestione della malattia ma la reazione non cambia al cambiare dei sintomi.

Uno dei tanti luoghi comuni a proposito delle differenze tra uomini e donne riguarda come si affronta la malattia. Nonostante ormai persino le pubblicità ironizzino sulle esagerate reazioni maschili ai più banali sintomi influenzali, viene comunque da chiedersi se sia davvero così.

Una recente ricerca dimostra che effettivamente sia il genere che la personalità influenzano il modo in cui si affronta la malattia.

Robert Rosenman e i suoi colleghi della Washington State University hanno infatti condotto uno studio longitudinale che ha coinvolto 2859 persone del Regno Unito in cui, tra altre cose, hanno registrato dati circa le loro malattie fisiche e mentali, la personalità dei partecipanti, la loro felicità e il livello di soddisfazione della propria vita.

Secondo quanto raccolto per gli uomini è più una questione di numeri: più sono i sintomi maggiore è la preoccupazione, per le donne invece è la personalità a fare la differenza sulla gestione della malattia ma la reazione non cambia al cambiare dei sintomi.

Messaggio pubblicitario Non è tutto sembrerebbe che mentre per gli uomini non sussista alcuna correlazione tra personalità e malattia, per il gentil sesso ci siano due tipi distinti di personalità che sembrano essere meno colpite dalle malattie mentali rispetto a tutti gli altri: il primo tipo è caratterizzato da alti livelli di amabilità, il secondo da bassi livelli di coscienziosità.

Le donne appartenenti alla prima categoria hanno più probabilità di avere una migliore rete sociale e quindi di ricevere maggior supporto per far fronte a eventuali malattie e dunque riprendersi prima e meglio e subirne meno le conseguenze, nel secondo caso invece l’autore sostiene che esperendo con più frequenza la sensazione di non avere il controllo di ciò che accade non risentono eccessivamente dell’impatto di una malattia mentale.

GENDER STUDIES

In ogni caso dover affrontare una malattia, specie se mentale, è sempre una sfida e ogni individuo deve far ricorso alle proprie risorse per gestire al meglio il decorso e le eventuali conseguenze.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Ambiente e benessere. L’educazione ambientale come educazione alla salute

 

BIBLIOGRAFIA:

 

Articoli sul tema: Accettazione della Malattia

L’inquinamento digitale e il suo impatto sulla vita sociale – Psicologia Digitale
Psicologia

L’inquinamento digitale e il suo impatto sulla vita sociale – Psicologia Digitale

Essere sempre connessi può portare a quello che viene definito inquinamento digitale, che può avere un impatto negativo sul nostro benessere e sulla qualità delle nostre relazioni. PSICOLOGIA DIGITALE – (Nr. 31) L’inquinamento digitale e il suo impatto sulla vita sociale   L’uso dei dispositivi digitali occupa una fetta rilevante

DC:0-5. Classificazione diagnostica della salute mentale e dei disturbi di sviluppo nell’infanzia – Recensione
Psichiatria Psicologia

DC:0-5. Classificazione diagnostica della salute mentale e dei disturbi di sviluppo nell’infanzia – Recensione

“DC:0-5. Classificazione diagnostica della salute mentale e dei disturbi di sviluppo nell’infanzia” è un’utile guida per il clinico per capire la condizione psicologica del bambino.   Capire il bambino e il suo comportamento, individuare degli aspetti patologici, distinguere questi da aspetti normali (o critici ma solo temporanei), costituisce un compito molto

Emozioni negative, rimuginio e intolleranza all’incertezza
Psicologia

Emozioni negative, rimuginio e intolleranza all’incertezza

Britton, Neale e Davey (2018) hanno esaminato gli effetti della manipolazione sperimentale del rimuginio sull’intolleranza all’incertezza, le credenze negative e positive a proposito delle conseguenze del rimuginio stesso e le emozioni di ansia e tristezza.   Il rimuginio è stato definito da Borkovec e colleghi come una “catena di pensieri

La soppressione del peso e le sue implicazioni
Psicologia

La soppressione del peso e le sue implicazioni

Per un breve periodo è possibile introdurre un controllo esogeno sul proprio peso (una dieta, regole alimentari…) ottenendo un cambiamento, ma, a lungo andare, questi meccanismi sono alla base di quello che viene definito recupero del peso.   La variazione del peso La massima altezza a cui possiamo arrivare è

L’imagery rescripting (2022) di Remco van der Wijngaart – Recensione
Psicoterapia

L’imagery rescripting (2022) di Remco van der Wijngaart – Recensione

Nel testo, Remco van der Wijngaart, psicoterapeuta e supervisore/trainer di Terapia cognitivo-comportamentale e Schema Therapy, illustra in maniera dettagliata la tecnica dell’Imagery Rescripting.    Come indica il termine stesso, si tratta della riscrittura in immaginazione: tutti siamo in grado di immaginare, ovvero di portare alla mente ricordi o fatti già

Una panoramica sulla paralisi nel sonno in Italia
Psicologia

Una panoramica sulla paralisi nel sonno in Italia

La paralisi del sonno è un disturbo del sonno che comporta uno stato di immobilità involontaria, definita atonia muscolare, che avviene tipicamente durante il momento dell’inizio del sonno o subito prima al risveglio (Jalal et al., 2021).   Cos’è la paralisi del sonno Questo disturbo del sonno è caratterizzato dal

La mente bugiarda, come i bias cognitivi ci mentono sulla realtà
Psicologia

La mente bugiarda, come i bias cognitivi ci mentono sulla realtà

I bias cognitivi sono presenti e ineliminabili in ognuno di noi, sono indipendenti dalla cultura e dall’intelligenza individuale, sono la dotazione base di ogni cervello umano che ha sviluppato questi meccanismi nel corso della sua evoluzione con il fine di adattarsi il meglio possibile ad un ambiente complesso e pericoloso.

A ognuno quel che si merita (2022) di Dennett e Caruso – Recensione
Psicologia

A ognuno quel che si merita (2022) di Dennett e Caruso – Recensione

Libero arbitrio, si o no? Nel libro “A ognuno quel che si merita” ne discutono i due autori.   Siamo responsabili delle nostre azioni? Oppure è l’ambiente che ci circonda ad indirizzarci, senza lasciarci la possibilità di scegliere diversamente? E dunque, è giusto essere puniti se le nostre azioni sono

Caratteristiche psicopatologiche e tratti di personalità nell’ortoressia nervosa
Psicologia

Caratteristiche psicopatologiche e tratti di personalità nell’ortoressia nervosa

L’Ortoressia Nervosa (ON) si riferisce a una preoccupazione eccessiva per l’alimentazione sana che implica l’evitamento di generi alimentari valutati «non salutari», un’eccessiva quantità di tempo dedicata ad acquisire informazioni sulla composizione del cibo e a preparare specifici alimenti sulla base di criteri percepiti come salutari (Novara et al., 2017).  

Terapia di coppia e genitorialità in coppie LGBTQ+ – Terapeuti al Lavoro
Psicoterapia

Terapia di coppia e genitorialità in coppie LGBTQ+ – Terapeuti al Lavoro

È online l’episodio del Podcast Terapeuti al Lavoro dal titolo Terapia di coppia e genitorialità in coppie LGBTQ+.   Quali sono le difficoltà di una coppia LGBTQ+? E com’è essere genitore LGBTQ+? Un bambinӘ che cresce con due genitori gay avrà problemi in futuro? Queste sono alcune delle domande e preoccupazioni

Figli di Internet (2022) di M. Lancini e L. Cirillo – Recensione
Psicologia

Figli di Internet (2022) di M. Lancini e L. Cirillo – Recensione

“Figli di internet” è un libro divulgativo e stimolante pubblicato nel 2022 da Matteo Lancini e Loredana Cirillo, entrambi psicologi e psicoterapeuti, docenti e specialisti nel campo della psicologia dell’adolescente.     Viviamo in un’epoca in cui vita online e offline sembrano essersi intrecciate al punto da risultare quasi indistinguibili. Il

Dieta vegetariana e disturbi alimentari: un modo per controllare il peso?
Psicologia

Dieta vegetariana e disturbi alimentari: un modo per controllare il peso?

La dieta vegetariana esclude l’uso di alimenti animali mentre la dieta vegana è un’espressione estrema del vegetarianismo, che esclude anche i derivati animali quali ad esempio latte, burro, uova, miele ecc (Appleby & Key, 2016). Queste diete potrebbero essere un modo socialmente accettabile per legittimare l’evitamento di un certo tipo

Infortuni sul lavoro: un modello di prevenzione cognitivo-comportamentale applicata al mondo del lavoro
Psicologia

Infortuni sul lavoro: un modello di prevenzione cognitivo-comportamentale applicata al mondo del lavoro

Le conoscenze del mondo industriale si possono integrare con le competenze di psicoterapia cognitivo-comportamentale, con l’obiettivo di ridurre gli infortuni sul lavoro e gli incidenti ambientali.   Gli infortuni sul lavoro  In ambito lavorativo impiegatizio ed ancor più in quello operativo, gli incidenti e gli infortuni (o mancati) segnano giornalmente

Privacy online: internet non dimentica?
Psicologia

Privacy online: internet non dimentica?

La privacy indica la vita personale, privata, dell’individuo o della famiglia, costituisce un diritto e va perciò rispettata e tutelata; questa definizione vale anche per la privacy online ma con una piccola eccezione, dopo aver condiviso dei propri dati in rete non sono più in nostro possesso.   La privacy online

Prima della schizofrenia. La vulnerabilità schizofrenica in età evolutiva – Recensione
Psichiatria Psicologia

Prima della schizofrenia. La vulnerabilità schizofrenica in età evolutiva – Recensione

“Prima della schizofrenia. La vulnerabilità schizofrenica in età evolutiva: esperienze, fenotipi, traiettorie” è un libro di Michele Poletti edito da Fioriti Editore a dicembre 2021.    L’autore è dirigente psicologo presso la AUSL di Reggio Emilia, è psicoterapeuta specialista in neuropsicologia dello sviluppo e svolge attività clinica e di ricerca.

Le possibili difficoltà nella coppia quando uno dei partner ha un disturbo dello spettro autistico
Psicologia

Le possibili difficoltà nella coppia quando uno dei partner ha un disturbo dello spettro autistico

Molte persone con un disturbo dello spettro autistico, avendo problemi di comunicazione e di comprensione dei segnali sociali, spesso hanno difficoltà nello sviluppo e nel mantenimento delle relazioni.   Le relazioni di coppia Trovare un partner e avere una relazione romantica è considerato da molti uno dei principali obiettivi della

Disputing dei pensieri disfunzionali legati alla morte – Angoli Clinici
Psicoterapia

Disputing dei pensieri disfunzionali legati alla morte – Angoli Clinici

State of Mind presenta la nuova stagione di Angoli Clinici in formato podcast: un ciclo di appuntamenti alla scoperta di alcuni interessanti temi teorici, clinici e applicativi della Psicoterapia.    È online la nuova stagione di Angoli Clinici in formato podcast. In ogni episodio la Dott.ssa Rossana Piron intervista un esperto del team

Mindfulness per i disturbi del comportamento (2022) – Recensione
Psicologia Psicoterapia

Mindfulness per i disturbi del comportamento (2022) – Recensione

“Mindfulness per i disturbi del comportamento” è un manuale che guida il clinico nella conduzione di un percorso terapeutico di gruppo basato sulla mindfulness, per i genitori e i loro figli in età evolutiva con difficoltà comportamentali.    Il libro “Mindfulness per i disturbi del comportamento – Modelli di intervento

Sigarette e disturbi mentali: un legame pericoloso
Psichiatria Psicologia

Sigarette e disturbi mentali: un legame pericoloso

Secondo i dati epidemiologici, alcune patologie si associano frequentemente ai disturbi mentali, tra queste l’obesità, l’osteoporosi e il tabagismo.    Sono stati condotti diversi studi epidemiologici riguardo all’abitudine del fumo tra i pazienti psichiatrici (Emerson e Turnbull, 2005). Per quel che concerne l’abitudine al fumo e il tabagismo le ricerche

Breve storia dell’inquadramento clinico dell’autismo
Psicologia

Breve storia dell’inquadramento clinico dell’autismo

Con la pubblicazione del DSM-5 (APA, 2013/2014) il Disturbo Autistico e quello di Asperger vengono accorpati all’interno della stessa etichetta diagnostica, ossia il Disturbo dello Spettro dell’Autismo (ASD), che rientra nella nuova categoria dei Disturbi del Neurosviluppo. AUTISMO E QUALITÀ DI VITA – (Nr. 1) Breve storia dell’inquadramento clinico dell’autismo

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario