La manipolazione delle immagini mentali nella Sclerosi Multipla

Il presente sctudio indaga l'abilità di pazienti con Sclerosi Multipla Recidivante - Remittente di manipolare le immagini mentali, incluse quelle motorie.

ID Articolo: 106041 - Pubblicato il: 10 marzo 2015
La manipolazione delle immagini mentali nella Sclerosi Multipla
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Questo articolo ha partecipato al Premio State of Mind 2014 Sezione Junior

La manipolazione delle immagini mentali nella Sclerosi Multipla

Autrice: Costabile Teresa 

Abstract 

Background: Le immagini mentali costituiscono una rappresentazione della realtà, oggetti, scene od altro che si realizzano in assenza di stimoli percettivi esterni ad esse correlate. Tra queste immagini figura anche un particolare tipo definito immagine motoria, definito come uno stato dinamico durante il quale il soggetto simula mentalmente una data azione (Jeannerod & Decety, 1995). Le immagini motorie si stanno rivelando uno strumento sempre più  utile all’interno della neuroriabilitazione. Tuttavia, l’abilità nel manipolarle è compromessa in misura diversa all’interno delle diverse patologie neurologiche. Obiettivo: Il principale obiettivo è stato indagare l’abilità di pazienti con Sclerosi Multipla Recidivante – Remittente di manipolare le immagini mentali, incluse quelle motorie. Metodi: Venti pazienti e venti soggetti di controllo sani appaiati per età, sesso e scolarizzazione sono stati sottoposti ad un rapido screening cognitivo, ad un questionario sull’immaginazione motoria (Hall et al., 1997) e ad un compito computerizzato di rotazione di lettere, di corpi stilizzati e mani. Per i pazienti affetti da SM sono stati inoltre rilevati indici quali grado di disabilità (EDSS), impatto della fatica (MFIS), qualità del sonno (PSQI) e presenza di sintomi depressivi (BDI). Risultati: Dai risultati emerge una differenza significativa nei tempi di reazione esibiti dai due gruppi in relazione al compito di rotazione delle mani, ma non al compito della rotazione delle lettere. Inoltre emerge come la presenza di vincoli biomeccanici influenzi la performance in entrambi i gruppi, soprattutto in merito al compito della rotazione delle mani e dei corpi stilizzati. Conclusioni: Questi risultati confermano i deficit dei pazienti a carico della velocità delle elaborazioni delle informazioni. Quando vengono considerate poi le immagini motorie tali difficoltà divengono ancora più evidenti, anche se ulteriori studi dovrebbero indagare la relazione tra la manipolazione delle immagini mentali, incluse le motorie, ed i deficit cognitivi e motori dei pazienti con SM, nonchè le potenzialità delle immagini motorie stesse Parole chiave: sclerosi multipla, immagini mentali, immagini motorie, rotazione mentale, riabilitazione neurocognitiva.

English Abstract 

Background: A mental image is the representation in a person’s mind of the physical world outside of that person. Among these kind of mental images, there are the motor one. Motor imagery (MI) can be defined as “a dynamic state during which a subject mentally simulates a given action (Jeannerod & Decety, 1995) and was recently shown to be a promising tool in neurorehabilitation. However the ability to perform MI, however, may be impaired in some patients with neurological dysfunction. Objective: The objective was to assess the global Mental Imagery ability in patients with multiple sclerosis (MS). Methods: Twenty patients with MS and twenty age-sex and years of school healthy controls underwent cognitive screening, Movement Imagery Questionnaire and also performed a computer-based test to assess their Mental Imagery ability. EDSS, Fatigue, Sleep quality and Depression were also investigated in the patients group. Results: The average temporal organization of MI significantly differed between MS patients and controls, especially for the hand rotation task. Moreover, both groups show greater reaction times for the motor tasks, probably due to the biomechanics constraints. Conclusion: These findings confirm the impairment of the speed information processing in patients with MS. Moreover, these deficits become more clear when patients manipulate motor imagery. Further studies should be done to investigate the relation between motor and cognitive deficit and the ability to manipulate the Mental Images. Plus, considering the application of MI practice in MS patients’ rehabilitation. Key words: multiple sclerosis, mental imagery, motor imagery, mental rotation, neurocognitive rehabilitation.

 

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Sclerosi Multipla: percezione del Sé e femminilità. Psicoterapia.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 4,60 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario