expand_lessAPRI WIDGET

La relazione tra ossitocina e abilità sociali: quale ruolo nell’autismo?

Maggiori livelli ossitocina correlano con maggiori abilità sociali, ma considerare tale ormone una causa dell' autismo è molto riduttivo e fuorviante...

Di Valentina Chirico

Pubblicato il 02 Set. 2014

Aggiornato il 17 Set. 2018 09:33

FLASH NEWS

 

Alti livelli di ossitocina sono legati a elevate abilità sociali, sia in bambini sani che in bambini affetti da autismo, ma l’ipotesi che una carenza di tale ormone sia causa di autismo è riduttiva.

Questo è quanto sostiene un nuovo studio dell’università di Stanford condotto su tre gruppi di bambini: bambini con autismo, bambini sani e bambini sani con fratelli autistici.

Per questa ricerca sono stati analizzati i livelli di ossitocina nel sangue, e non nel midollo spinale, ma anche così in tutti i gruppi le abilità sociali generalmente correlavano con i rispettivi livelli di ossitocina.

Inoltre tutti i bambini affetti da autismo avevano difficoltà sociali ma la gravità del loro deficit era maggiore in coloro con bassi livelli di ossitocina nel sangue.

L’ossitocina si conferma dunque regolatore universale del funzionamento sociale per gli esseri umani, ma i livelli individuali hanno una varianza maggiore di quanto presunto.

Interessante è anche la scoperta che i livelli di ossitocina nel sangue sono ereditabili, almeno tanto quanto lo è l’altezza.

Secondo gli autori, queste scoperte permetterebbero di prendere in considerazione l’ossitocina come trattamento per l’autismo: non sarebbe una cura ma si potrebbe beneficiare dei suoi effetti sulle relazioni sociali.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Il bambino autistico e i suoi giochi preferiti – Psicologia – Autismo

 

BIBLIOGRAFIA:

 

 

Si parla di:
Categorie
SCRITTO DA
Valentina Chirico
Valentina Chirico

Dottoressa Magistrale in Psicologia dei Processi Sociali, Decisionali e dei Comportamenti Economici.

Tutti gli articoli
ARTICOLI CORRELATI
Promuovere lo sviluppo delle abilità sociali nell’autismo

Attraverso interventi specifici è possibile promuovere lo sviluppo delle abilità sociali, spesso punto di debolezza nelle persone con autismo

Gli devo dire che è Asperger? (2014) di Tony Atwood e Carol Gray – Recensione

"Gli devo dire che è Asperger?" è un libro che esorta ad una comunicazione trasparente, leale e consapevole, tra genitori e figlio

cancel