Messaggio pubblicitario Master DA 2020

Raccontare e definire se stessi: analisi dei temi di vita con l’Adult Attachment Interview

Nel raccontare la propria storia si contribuisce alla costruzione di un’identità individuale e i temi di vita narrati sarebbero collegati tra loro.

ID Articolo: 43575 - Pubblicato il: 27 maggio 2014
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Alessia Ricci

 

 

 

Raccontare e definire se stessi: analisi dei temi di vita attraverso l'Adult Attachment Interview Nell’accingersi a raccontare e a raccontarsi la propria storia, ciascuno, contribuisce alla definizione di Sé, alla costruzione di un’identità individuale sollevando domande, ponendo questioni, azzardando ipotesi e provando ad impreziosire e personalizzare, con i propri sensi e significati, le esistenze.

 

La costruzione di storie, di intrecci narrativi e trame di vita, appartiene, in modo imprescindibile, a tutte le culture, popoli, etnie, nelle varie epoche, attraversando l’umanità intera.

Nell’accingersi a raccontare e a raccontarsi la propria storia, ciascuno, contribuisce alla definizione di Sé, alla costruzione di un’identità individuale sollevando domande, ponendo questioni, azzardando ipotesi e provando ad impreziosire e personalizzare, con i propri sensi e significati, le esistenze.

Sull’indicazione di cinque attrattori di significato, tra le tante storie, quelle riguardanti i racconti di attaccamento e accudimento tra bambino e caregivers nella prima infanzia, possono prestarsi a fungere da traccia per i temi critici dell’Amore, del Valore, del Potere, della Libertà e della Verità.

Messaggio pubblicitario  Quesiti quali: “Esistono i temi di vita radicati nelle storie reali delle persone? Sono costrutti teorici indipendenti l’uno dall’altro? O si intrecciano semanticamente tra loro? Come è possibile ravvisare la loro presenza nei racconti?”, hanno ispirato e guidato uno studio descrittivo dalla natura squisitamente qualitativa nell’osservare l’emergere, implicitamente ed esplicitamente, delle tematiche narrative attraverso l’analisi metodica e sistematica delle parole scelte da 20 soggetti intervistati attraverso l’Adult Attachment Interview.

Coniugando una prima metodologia di stampo bottom up, coniata dalla Grounded Theory, ad un approccio top down, l’esame linguistico ha reso possibile una misurazione qualitativa, con la creazione di un vocabolario ad hoc, e una quantitativa, attraverso la rilevazione delle frequenze dei vocaboli, dei temi di vita. In questo modo, la descrizione, ha potuto avanzare da un’iniziale prospettiva lessicale ad un’ottica più semantica dove i temi si connettono, si sovrappongono e sono collegati da una linea sottile di sfumature di significato. L’analisi, con i suoi risultati, porta verso una validazione della teoria stessa e, nell’andamento ciclico e ricorsivo qualitativo, a nuove ipotesi esplorative che tengono conto di reti concettuali più ampie che fanno da sfondo narrativo ai temi di vita.

 

Abstract

Parole chiave: Temi di Vita, Adult Attachment Interview, analisi lessicale, approccio narrativo, semantica

Sullo sfondo dell’approccio narrativo e della teoria delle tematiche critiche di Veglia (1999) è stata condotta un’indagine qualitativa finalizzata ad esplorare criticamente, da un punto di vista squisitamente lessicale, cinque Temi di Vita: Amore, Valore, Potere, Libertà, Verità. Ai fini dello studio sono state passate in rassegna venti interviste di soggetti alle prese con la ricostruzione delle proprie esperienze di attaccamento con i caregivers; in queste storie di vita si è ipotizzato che tra le parole scelte dagli individui per allestire le loro narrazioni vi fossero vocaboli emblematici e concettualmente rappresentativi delle tematiche di vita. L’intento è stato quello di giungere alla realizzazione di un vocabolario di termini potenzialmente salienti ed indicativi della presenza dei temi all’interno di resoconti autobiografici analizzati e di confrontare la loro ricorrenza all’interno delle categorie degli state of mind per offrire spunti di riflessione utili a supportare, approfondire o eventualmente corroborare la teoria. Utilizzando una prima metodologia, di stampo deduttivo, sono state rintracciate nei testi, tra tutte le parole, quelle supposte come semanticamente più affini alla teoria proposta dall’Autore. In un secondo momento, è stata rilevata la loro frequenza mediante uno strumento di analisi testuale che ha permesso di stabilire confronti tra le varie ricorrenze e di istituire parallelismi con altre porzioni di testo in cui è stata inserita un’apposita domanda “tematica”. I risultati ottenuti hanno permesso di argomentare eventuali nessi semantici e avanzare l’ipotesi di reti concettuali in cui i Temi sono intimamente connessi e le categorie di significato inizialmente argomentate sfumano magistralmente l’una nell’altra.

 

Abstract

Keywords: Life Themes, Adult Attachment Interview, lexical analysis, narrative approach, semantic

In the background of the narrative approach and of the theory of critical themes (Veglia, 1999) was conducted a qualitative survey aimed to explore critically, from a purely lexical point of view, five life themes: Love, Value, Power, Freedom, Truth.

For the purposes of the study were reviewed twenty interviews with subjects grappling with the reconstruction of their own experiences of attachment with the caregivers; in these stories of life it is assumed that between the words chosen by individuals to establish their narratives there were emblematic words representative of the issues of life.

The aim was to achieve the implementation of a vocabulary of terms potentially salient and  indicative of the presence of the themes within autobiographical reports analyzed and compare their occurrence within the categories of state of mind to offer insights useful to support, deepen or possibly corroborate the theory. Using a first deductive methodology, were traced in the texts, between all the words, those suppositories as semantically more akin to the theory proposed by the Author. In a second time, it has been detected their frequency by means of an instrument of textual analysis that has allowed us to establish comparisons between the various frequencies of words and to establish parallels with other portions of text which has been inserted a special “thematic” question. The results obtained have allowed to argue any semantic links and hypothesis of conceptual networks in which Life Themes are intimately connected, and categories of significance initially argued soften masterfully one into the other.

 

SCARICA ARTICOLO COMPLETO

 

ARGOMENTI CORRELATI:

ATTACCAMENTOTEORIA DELL’ATTACCAMENTOPREMIO 2013PREMIO STATE OF MIND

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Intervista a John Bowlby. Londra 1990 (A cura del Prof. Leonardo Tondo)

Autore dell’articolo:
Dott.ssa Alessia Ricci. Articolo tratto dalla tesi di laurea magistrale discussa il 13/11/2012 presso la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino dal titolo “La lettura delle narrative personali attraverso la teoria dei Temi di Vita”, (relatore Prof. Fabio Veglia) durante l’anno accademico 2011/2012 del corso di Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità.
Questo articolo ha partecipato al Premio State of Mind 2013

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 6, media: 4,33 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario