Centri Clinici

Obesità e vita di coppia: le conseguenze relazionali del dimagrimento

Obesità: il dimagrimento del partner percepito come un rimprovero, che induce insicurezza e tensione all'interno della coppia.

ID Articolo: 36445 - Pubblicato il: 11 novembre 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

In alcune coppie la perdita di peso ha peggiorato la comunicazione e la vita di relazione: il dimagrimento di uno dei due partner e l’incoraggiamento a condurre una vita più sana non è stato accolto dal/dalla compagna come un buon esempio da seguire, ma piuttosto come un rimprovero, con l’effetto di renderlo insicuro e farlo sentire minacciato e perseguitato dal partner, generando inevitabilmente tensione nel rapporto di coppia.

In caso di forte sovrappeso, perdere peso è sicuramente un bene per la salute ma può non essere altrettanto benefico dal punto di vista delle ripercussioni che questo dimagrimento ha sulla vita di relazione.

Secondo una recente ricerca, infatti, se l’obiettivo di una vita più sana non è pienamente condiviso da entrambi i partners, l’ impegnarsi in questo senso da parte di uno dei due può rompere un delicato equilibrio di coppia e portare a non pochi problemi.

I ricercatori della North Carolina State University e l’ Università del Texas a Austin hanno esaminato 21 coppie (42 adulti) su tutto il paese. Uno dei due coniugi aveva perso più di 30 chili in meno di due anni, con una perdita media di peso di circa 60 chili. Il dimagrimento era stato raggiunto in diversi modi: dieta, esercizio fisico e procedure mediche. Ciascun membro della coppia rispondeva a dei questionari che indagavano l’impatto della perdita di peso sulla vita di relazione.

Messaggio pubblicitario I ricercatori hanno scoperto che la perdita di peso, nella maggior parte dei casi, ha influenzato positivamente la comunicazione di coppia. Dai risultati emerge infatti che il membro della coppia che è dimagrito parlava con maggiore frequenza di comportamenti salutari e incoraggiava il/la partner a condurre una vita più sana, e che tutte le coppie in cui entrambi i partners si sono impegnati in comportamenti salutari hanno riferito interazioni più positive e una maggiore intimità fisica ed emotiva.

In alcune coppie, tuttavia, la perdita di peso ha peggiorato la comunicazione e la vita di relazione: il dimagrimento di uno dei due partner e l’incoraggiamento a condurre una vita più sana non è stato accolto dal/dalla compagna come un buon esempio da seguire, ma piuttosto come un rimprovero, con l’effetto di renderlo insicuro e farlo sentire minacciato e perseguitato dal partner, generando inevitabilmente tensione nel rapporto di coppia.

Questi partners “poco collaborativi” risultavano essere fortemente resistenti al cambiamento degli equilibri di coppia, che contrastavano con commenti critici, comportamenti di sabotaggio (proporre cibo malsano) e azioni passivo aggressive (come l’astinenza sessuale). I risultati di questo studio ci fanno riflettere sulla complessità delle dinamiche di coppia e su come non dobbiamo mai dare niente per scontato o casuale nella vita di coppia, ma chiederci sempre su quali comportamenti si regge il patto implicito sul quale ogni coppia, nessuna esclusa, costruisce la sua unione e il suo equilibrio.

Anche i comportamenti apparentemente più negativi, infatti, possono essere la base su cui si costruisce l’intesa di coppia.

LEGGI:

AMORE & RELAZIONI SENTIMENTALIALIMENTAZIONE

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario