Amore, sesso e poesia, detto e non detto dell’amore di coppia – Recensione

Amore, sesso e poesia, tre importanti temi affrontati nel libro scritto da Massimo Biondi, professore ordinario di psichiatria e psicoterapeuta.

ID Articolo: 36700 - Pubblicato il: 15 novembre 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Recensione del libro

Amore, sesso e poesia, detto e non detto dell’amore di coppia

di Massimo Biondi

(2013)

LEGGI TUTTE LE RECENSIONI DI STATE OF MIND

Amore, sesso e poesia Amore, sesso e poesia, tre parole, tre grandi temi, tre importanti questioni affrontate nel libro scritto da Massimo Biondi, professore ordinario di psichiatria, psichiatra e psicoterapeuta.

Non vi aspettate di trovare capitoli o sottocapitoli, ma solo paragrafi o brevi prose che pian piano dipanano, in modo non convenzionale, quanto si può sapere dell’amore e della relazione di coppia. La non convenzionalità, la poca scientificità, cede il posto al racconto di quanto comunemente si respira realmente in una relazione di coppia, che duri 15 minuti o una intera vita, che sia fatta di frugalità o di amore convenzionale.

Sei innamorato? Cosa sai dell’amore? Forse poco o niente al punto da confondere l’innamoramento con l’amore vero e proprio. Invece, l’amore che porta e tramanda la memoria della coppia muove ogni cosa e scandisce le fasi della vita coniugale fino a raggiungere il polo opposto allo stesso: la morte.

“La vita non è dolore, ma il dolore è una componente importante della vita cui nessuno sfugge”. Eppure, esiste sempre il faro di riferimento, o detto alla Bolwby la nostra base sicura , il principio di sicurezza affettiva scrive Biondi, che porta alla consapevolezza di avere delle certezze sentimentali nella vita familiare su cui contare. Ma i legami col tempo cambiano e mutano, si evolvono, non sono statici e a questo cambiamento ci si deve adeguare previa la fine della relazione e la scoperta di altre situazione clandestine che fungono da approdo sicuro.

L’idea dell’amore, il piccolo delirio e l’altra persona sono gli ingredienti che portano alla formazione del legame, e tutti quelli che pensano che avere affinità elettiva possa facilitare il legame, beh, è possibile dire che sono fuori binari. Secondo Biondi la differenza è data dal fare molte cose insieme ovvero costruire il legame di coppia e non vivere dell’idillio, ma creare la storia partendo dalla realtà. A questo punto si forgia la poesia, “che nasce e si alimenta di passioni e di contrasti, di alti e bassi, di contrappunti, di chiaro e scuro“. E’ un venirsi incontro e scontrarsi, un mare spinto dal bisogno di appartenere all’altro e dal perdersi nell’altro, onde di emozioni lunghe e corte che muovono l’amore e dell’amore.

Messaggio pubblicitario La passione condisce la relazione e stimola il gioco di coppia. Lui o lei si muovono diversamente, provano piaceri diversi, ma l’importante è attivare i feromoni che portano poi a muoversi verso l’altro fino a creare la giusta armonia delle parti, sublime bellezza!

L’altro, diverso da noi, tira fuori una nostra particolare attitudine che nella relazione ci fa sentire in un modo particolare. Questo è ciò che determina l’andamento della relazione.

Quando l’altro non fa sentire più niente di particolare la magia dell’amore finisce e si passa alla normalità, all’apatia. Da qui si possono intraprendere tante strade, si soffre, ci si dispera, si crea dipendenza patologica, ci si arrabbia fino a picchiare o si trova rifugio tra altre braccia: tradimento. Il tradimento, lungo o corto, passionale o fugace porta una sferzata nella vita della coppia determinando una traiettoria parabolica: Vous n’avez pas la prioritè!

Vi starete chiedendo: l’amore in terapia? “Il terapeuta deve capire e aiutare le persone a capirsi; deve fargli trovare soddisfazione nella vita reale e non nel medico. Questo è l’amore che deve provare“. Quindi, si tratta di un confine da definire: non è amore!

 

LEGGI TUTTE LE RECENSIONI DI STATE OF MIND

LEGGI ANCHE:

AMORE E RELAZIONI SENTIMENTALISCELTA DEL PARTNER – SESSO E SESSUALITA’ – ATTACCAMENTO – ATTACHMENT

AMORE E FAMILIARITA’: UNA QUESTIONE DI ATTACCAMENTO

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario