Alessitimia e dissociazione nelle Crisi Psicogene Non-Epilettiche – Assisi 2013

La ricerca verifica se: 1)la dissociazione è un fattore predittivo per lo sviluppo di PNES; 2) l’alessitimia è mediatore degli effetti della dissociazione.

ID Articolo: 36408 - Pubblicato il: 06 novembre 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Assisi 2013

La relazione tra alessitimia e dissociazione nelle Crisi Psicogene Non-Epilettiche

Andrea Poli 1, 2, Cristina Meoni 1, Claudio Bartolozzi 3, Giancarlo Muscas 4† & Ferdinando Galassi 5

1Scuola Cognitiva di Firenze, via delle Porte Nuove, 10, Firenze; 2Istituto di Neuroscienze, CNR, via Moruzzi, 1, Pisa; 3AOU Careggi, Dipartimento di Fisiopatologia Clinica, Reparto di Genetica Medica, Firenze; 4AOU Careggi, Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Reparto di Neurologia, Firenze; 5AOU Careggi, Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Reparto di Psichiatria, Firenze.

INTRODUZIONE:

E’ ormai noto che i pazienti con PNES (Psychogenic Non-Epileptic Seizures) mostrino un’esperienza emotiva più intensa (Roberts et al., 2012) e che un estremo arousal emozionale possa risultare in un fallimento integrativo della memoria (van der Kolk, 2006), ma non vi sono ancora evidenze definitive sulla relazione tra dissociazione ed alessitimia in questi pazienti. (Myers et al., 2013; Schacter & LaFrance, 2010).

La ricerca si propone di verificare le seguenti ipotesi: 1) la predisposizione alla dissociazione è un fattore predittivo per lo sviluppo di PNES; 2) l’alessitimia è mediatore degli effetti della dissociazione sulle probabilità di sviluppare PNES.    

14 pazienti con PNES, 13 pazienti con PNES in comorbidità con epilessia (PNES+EP), 9 pazienti con EP (tutti selezionati con monitoraggio video-EEG) e 16 controlli sani (HC, Healthy controls) hanno compilato i seguenti strumenti: DES-II, TAS-20, BDI-II, STAI-S e STAI-T.

Dai modelli di regressione logistica risulta che solo le sottoscale EOT (della TAS-20) ed Abs (della DES-II) sono in grado di predire in maniera significativa l’appartenenza al gruppo PNES. Dall’analisi di mediazione/moderazione risulta che la sottoscala Abs è in grado di predire l’appartenenza al gruppo PNES, ma non al gruppo PNES + EP, ed sil suo effetto è pienamente mediato (full mediation) da EOT.

La predisposizione ad uno stile dissociativo di gestione emotiva è un fattore predisponente allo sviluppo di PNES e il suo effetto si concretizza in uno stile di pensiero prevalentemente orientato all’esterno.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU:

DISSOCIAZIONE PRESENTAZIONI

Il trauma e il corpo. (2012) – Recensione dell’edizione italiana

Tutti gli articoli sul V Forum sulla Formazione in Psicoterapia di Assisi 2013

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 8, media: 4,75 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario