Messaggio pubblicitario

Più ossitocina: più fiducia nell’altro? – Psicofarmacologia

In caso di rifiuto sociale, l' ossitocina potrebbe promuovere la fiducia nell’altro evitando pericolosi circoli viziosi di ritiro sociale.

ID Articolo: 32702 - Pubblicato il: 09 luglio 2013
Condividi

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Se qualcuno si sente molto in difficoltà in caso di rifiuto sociale, l’ossitocina potrebbe promuovere la fiducia nell’altro e la ricerca di sostegno sociale, evitando pericolosi circoli viziosi di ritiro sociale.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ANSIA SOCIALE – FOBIA SOCIALE

La prossima volta che qualcuno vi snobba ad una festa, se vi viene da pensare che nascondersi è la soluzione per sfuggire ai vostri vissuti negativi, ripensateci.

Ossitocina: Una Possibile Cura per l'Autismo?. - Immagine: © IKO - Fotolia.com

Articolo Consigliato: Ossitocina: Una Possibile Cura per l’Autismo?

Gli scienziati hanno dimostrato che avvicinarsi ad altre persone nel corso di un evento stressante è un modo efficace per regolare queste emozioni negative con l’aiuto dell’ossitocina.

L’ossitocina, un ormone tradizionalmente studiato per il suo ruolo chiave durante il parto e l’allattamento al seno, più di recente viene studiato per il suo effetto sul comportamento sociale.

In un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Psychoneuroendocrinology, dimostra che l’ossitocina può aumentare i livelli di fiducia nell’altro anche a seguito di un rifiuto. In un esperimento in doppio cieco, a 100 studenti è stata somministrata ossitocina oppure una sostanza placebo attraverso uno spray nasale, e succcessivamente sono stati sottoposti a un’esperienza di rifiuto sociale.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: PSICOFARMACOLOGIA

 

Nello specifico è stata simulata una conversazione in cui i partecipanti venivano interrotti o ignorati da alcuni collaboratori degli sperimentatori.

Messaggio pubblicitario I risultati hanno dimostrato che i soggetti che riferivano elevati livelli di disagio emotivo dopo essere stati rifiutati hanno riferito una maggiore fiducia nelle altre persone se era stata somministrata loro ossitocina prima dell’interazione problematica rispetto a coloro che – mostrando alti livelli di emozioni negative – avevano ricevuto la sostanza placebo. Al contrario, l’ossitocina non ha avuto effetto sulla fiducia in coloro che non sono stati emotivamente influenzati dal rifiuto sociale.

Quindi secondo i ricercatori se qualcuno si sente molto in difficoltà in caso di rifiuto sociale, l’ossitocina potrebbe promuovere la fiducia nell’altro e la ricerca di sostegno sociale, evitando pericolosi circoli viziosi di ritiro sociale. La prossima fase della ricerca avrà inizio a studiare gli effetti di ossitocina in coloro che sono ad alto rischio di sviluppare depressione clinica.

LEGGI:

ANSIA SOCIALE – FOBIA SOCIALE – PSICOFARMACOLOGIA

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Riviste scientifiche

Categorie