expand_lessAPRI WIDGET

Più ossitocina: più fiducia nell’altro? – Psicofarmacologia

In caso di rifiuto sociale, l' ossitocina potrebbe promuovere la fiducia nell’altro evitando pericolosi circoli viziosi di ritiro sociale.

Di Linda Confalonieri

Pubblicato il 09 Lug. 2013

Aggiornato il 17 Set. 2018 09:34

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Se qualcuno si sente molto in difficoltà in caso di rifiuto sociale, l’ossitocina potrebbe promuovere la fiducia nell’altro e la ricerca di sostegno sociale, evitando pericolosi circoli viziosi di ritiro sociale.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ANSIA SOCIALE – FOBIA SOCIALE

La prossima volta che qualcuno vi snobba ad una festa, se vi viene da pensare che nascondersi è la soluzione per sfuggire ai vostri vissuti negativi, ripensateci.

Ossitocina: Una Possibile Cura per l'Autismo?. - Immagine: © IKO - Fotolia.com
Articolo Consigliato: Ossitocina: Una Possibile Cura per l’Autismo?

Gli scienziati hanno dimostrato che avvicinarsi ad altre persone nel corso di un evento stressante è un modo efficace per regolare queste emozioni negative con l’aiuto dell’ossitocina.

L’ossitocina, un ormone tradizionalmente studiato per il suo ruolo chiave durante il parto e l’allattamento al seno, più di recente viene studiato per il suo effetto sul comportamento sociale.

In un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Psychoneuroendocrinology, dimostra che l’ossitocina può aumentare i livelli di fiducia nell’altro anche a seguito di un rifiuto. In un esperimento in doppio cieco, a 100 studenti è stata somministrata ossitocina oppure una sostanza placebo attraverso uno spray nasale, e succcessivamente sono stati sottoposti a un’esperienza di rifiuto sociale.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: PSICOFARMACOLOGIA

 

Nello specifico è stata simulata una conversazione in cui i partecipanti venivano interrotti o ignorati da alcuni collaboratori degli sperimentatori.

I risultati hanno dimostrato che i soggetti che riferivano elevati livelli di disagio emotivo dopo essere stati rifiutati hanno riferito una maggiore fiducia nelle altre persone se era stata somministrata loro ossitocina prima dell’interazione problematica rispetto a coloro che – mostrando alti livelli di emozioni negative – avevano ricevuto la sostanza placebo. Al contrario, l’ossitocina non ha avuto effetto sulla fiducia in coloro che non sono stati emotivamente influenzati dal rifiuto sociale.

Quindi secondo i ricercatori se qualcuno si sente molto in difficoltà in caso di rifiuto sociale, l’ossitocina potrebbe promuovere la fiducia nell’altro e la ricerca di sostegno sociale, evitando pericolosi circoli viziosi di ritiro sociale. La prossima fase della ricerca avrà inizio a studiare gli effetti di ossitocina in coloro che sono ad alto rischio di sviluppare depressione clinica.

LEGGI:

ANSIA SOCIALE – FOBIA SOCIALE – PSICOFARMACOLOGIA

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

Si parla di:
Categorie
SCRITTO DA
Linda Confalonieri
Linda Confalonieri

Redattrice di State of Mind

Tutti gli articoli
ARTICOLI CORRELATI
Curare i bambini ansiosi con la CBT

I disturbi d'ansia possono insorgere anche in età evolutiva: come è possibile aiutare i bambini a superare l’ansia?

Disturbi d’Ansia

Diamo uno sguardo ai disturbi d'ansia, vediamo consigli pratici per affrontare l'ansia nella vita di tutti i giorni e sfatiamo i falsi miti

cancel