inTherapy

L’uomo e l’ Empatia verso i Robot – Neuropsicologia

Empatia: Le persone hanno attivazioni cerebrali simili nel momento in cui vedono atti di affetto o di violenza rivolti a robot e a persone in carne e ossa.

ID Articolo: 30211 - Pubblicato il: 10 maggio 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Empatia: Le persone hanno attivazioni cerebrali simili nel momento in cui vedono atti di affetto o di violenza rivolti a robot e a persone in carne e ossa.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: VIOLENZA

Un recente studio condotto dai ricercatori della University of Duisburg Essen in Germania ha scoperto che le persone hanno attivazioni cerebrali simili nel momento in cui vedono atti di affetto o di violenza rivolti a robot e a persone in carne e ossa.

rassegna stampa

Articolo Consigliato:
Denise, una paziente virtuale a rischio di suicidio

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: CYBERPSICOLOGIA

In un primo studio 40 partecipanti hanno guardato un video in cui un robot a forma di dinosauro veniva coccolato o maltrattato; in relazione a tali stimoli sono state misurate le attivazioni fisiologiche, indagando parimenti le emozioni soggettivamente percepite dai soggetti.

I soggetti hanno riportato emozioni negative e un maggior arousal nel vedere video in cui il robot veniva maltrattato.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: EMPATIA

 

Un secondo studio ha utilizzato la risonanza magnetica funzionale (fMRI) per indagare le attivazioni cerebrali dell’interazione uomo-robot. Ai soggetti sono state presentati video in cui un umano o un robot venivano trattati in modo affettivo oppure maltrattante.

 

Messaggio pubblicitario Dai risultati è emerso che in entrambi i casi vi sarebbero pattern di attivazione cerebrale simili che coinvolgono il sistema limbico, anche se più intensi nella condizione di maltrattamento dell’umano.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: NEUROPSICOLOGIA 

Se gran parte delle ricerche nell’ambito dell’interazione uomo-macchina e dell’affective computing si focalizzano sull’implementazione di modelli emotivi all’interno di computer e robot, minor attenzione è invece posta sulla percezione soggettiva che gli umani hanno di oggetti inanimati robotici e sulla reazione emotiva degli individui nei confronti di questi dispositivi.

LEGGI:

NEUROPSICOLOGIA  – EMPATIA –  VIOLENZA

 

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario