Centri Clinici

Colloquio Psicologico: La Conclusione del Colloquio#8

Una parte di fondamentale importanza del colloquio psicologico è la sua conclusione riguardo alla quale il terapeuta deve prendere appropriati provvedimenti

ID Articolo: 31228 - Pubblicato il: 28 maggio 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Colloquio Psicologico:

La Conclusione del Colloquio – Parte 8

LEGGI: PARTE 1 – PARTE 2 – PARTE 3 – PARTE 4 – PARTE 5 – PARTE 6 – PARTE 7

Colloquio Psicologico: la Consclusione del Colloquio#8 . - Immagine: © WavebreakmediaMicro - Fotolia.comUna parte di fondamentale importanza del colloquio psicologico è la sua conclusione riguardo alla quale il terapeuta deve prendere appropriati provvedimenti. È importante che lo psicologo tenga sotto controllo lo scorrere del tempo, senza però apparire distratto, e inizi ad avviare le procedure di conclusione qualche minuto prima della fine effettiva della sessione.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: COLLOQUIO PSICOLOGICO

In questi minuti deve ricapitolare ciò che è stato detto nel corso del colloquio, la definizione del problema e degli obiettivi raggiunti tramite la negoziazione, riprendere e riassumere il problema di cui si stava parlando, dare eventuali compiti a casa ed accertarsi che siano stati capiti con chiarezza, chiarire quali sono i punti che devono essere ancora affrontati e fissare l’incontro successivo.

 

In treatment Italiano: una Visione d’Insieme

Articolo Consigliato: In treatment Italiano: una Visione d’Insieme

Al termine del primo colloquio non si deve sperare di aver risolto tutto, è già un ottimo obiettivo raggiunto che il cliente abbia maggior confidenza con sé stesso e abbia accettato l’idea di avere parte della responsabilità del proprio problema.

Spesso i clienti tendono a prolungare il colloquio oltre il tempo prestabilito presentando nuove informazioni, di solito le più sconvolgenti, verso o oltre la fine del tempo. Il counselor deve impedire queste situazioni portando alla conclusione il colloquio senza concedere ulteriore tempo e rinviare tutte queste discussioni alle sessioni successive.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: IN TERAPIA

  Messaggio pubblicitario  Quando il cliente è un gruppo o una famiglia le sedute sono più lunghe ed è necessario prendersi più tempo per la conclusione.

Il counselor lascia la parola a ciascuno dei clienti perché possa esporre le proprie riflessioni finali e dopo di ché riassume i punti ancora irrisolti e quelli in cui si è trovata una base d’accordo su cui lavorare.

In questi casi è fondamentale attenersi alle regole e non soffermarsi con nessuno dei membri della famiglia.

 

LEGGI: 

COLLOQUIO PSICOLOGICO –  IN TERAPIA 

IL COLLOQUIO PSICOLOGICO – MONOGRAFIA

 

 

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario