Facebook & Autostima

I social network hanno cambiato il nostro modo di rapportarci ad amici e conoscenti. Sembra che Facebook favorisca l’aumento della nostra autostima.

ID Articolo: 27688 - Pubblicato il: 13 marzo 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

I social network hanno cambiato il nostro modo di rapportarci ad amici e conoscenti. Sembra che Facebook favorisca l’aumento della nostra autostima.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: PSICOLOGIA DEI NEW MEDIA

Ormai sembra quasi scontato dire che i social network hanno cambiato il nostro modo di rapportarci ad amici e conoscenti: Facebook e Twitter aumentano il loro successo giorno dopo giorno e contemporaneamente si moltiplicano gli studi psicologici per valutare l’impronta di questi sistemi sul nostro modo di vivere.

Recentemente, dai risultati di una ricerca americana, emerge come Facebook  favorisca l’aumento della propria autostima. Lo studio in questione è stato condotto da Hancock e colleghi della Cornell University (New York) ed ha coinvolto 63 studenti della stessa università. I partecipanti sono stati suddivisi in gruppi da 21 persone ciascuno e ad ogni partecipante è stato chiesto di sedersi per tre minuti davanti ad un computer di uno dei laboratori dell’ateneo, il Social Media Lab.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: SOCIAL NETWORK

Social Network - © eve - Fotolia.com

Articolo consigliato: “Clicca su “condividi” su Facebook: sì, ma solo se mi fa agitare, arrabbiare o divertire!”

Le condizioni sperimentali erano così strutturate: gli studenti del primo gruppo si sono ritrovati di fronte alla loro pagina Facebook con la possibilità di navigare tranquillamente all’interno del social network e senza alcun impedimento. I volontari del secondo gruppo, una volta in laboratorio, sono rimasti di fronte al monitor spento. Infine il terzo gruppo è rimasto di fronte a degli specchi, collocati a loro volta davanti al monitor. Terminati i tre minuti, ad ogni partecipante è stato dato un test per valutare la propria autostima. Il  gruppo di controllo, quello con computer spenti e quello con gli specchi non hanno fatto registrare un aumento nei livelli di autostima, mentre solo nel caso degli studenti posti davanti alla loro pagina Facebook sono emersi degli aumenti sensibili della stima di sé.

Una spiegazione dei dati ottenuti, e proposta da Hancock,  potrebbe essere che Facebook possa mostrare  un’immagine positiva di noi stessi, mentre, al contrario, uno specchio ci ricorda chi siamo veramente e per questo potrebbe avere un effetto negativo sulla nostra autostima.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: PSICOLOGIA POSITIVA

Messaggio pubblicitario  Gli autori dell’esperimento sono interessati a capire quale sia esattamente la peculiarità di Facebook che induce l’aumento dell’autostima. Gli stimoli, infatti, potrebbero derivare dalle raccolte di fotografie, dai contenuti condivisi con gli amici o dai commenti ricevuti nella propria bacheca, o forse dalla soddisfazione nel vedere di aver realizzato qualcosa di compiuto, che piace anche ai propri amici.

Naturalmente non tutti gli utenti abituali hanno risentono di una stimolazione dell’autostima, anzi, alcune ricerche hanno suggerito un collegamento tra l’uso intensivo di Facebook e narcisismo.

Ma per questo approfondimento rimandiamo alla prossima flash news che tratterà la ricerca in questione.

 

LEGGI GLI ARTICOLI SU:

PSICOLOGIA DEI NEW MEDIA – SOCIAL NETWORK – PSICOLOGIA POSITIVA

 

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario