Centri Clinici

Bilinguismo: i Bambini imparano da Intonazione e Durata del Discorso

Bilinguismo: I bambini utilizzano l'intonazione e la durata del discorso per discriminare tra lingue che hanno un ordine di parole opposto.

ID Articolo: 26828 - Pubblicato il: 25 ottobre 2012
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

I bambini in ambienti bilingue utilizzano gli spunti forniti dall’intonazione e dalla durata del discorso per discriminare tra le lingue che hanno un ordine di parole opposto.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: BAMBINI

Secondo una nuova ricerca della University of British Columbia e della Université Paris Descartes, già a 7 mesi i bambini possono distinguere, e cominciare a imparare, due lingue con strutture grammaticali molto diverse.

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Articolo Consigliato: Bilinguismo e Flessibilità Cognitiva negli Anziani

Pubblicato in questi giorni sulla rivista Nature Communications e presentato all’Annual Meeting of the American Association for the Advancement of Science (AAAS) tenutosi quest’anno a Boston, lo studio dimostra che i bambini in ambienti bilingue utilizzano gli spunti forniti dall’intonazione e dalla durata del discorso per discriminare tra le lingue che hanno un ordine di parole opposto.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: LINGUAGGIO & COMUNICAZIONE

Nella lingua inglese, ad esempio, una parola funzione viene prima di una parola contenuto (il pane, le case, in coppia) e la durata della parola contenuto è maggiore, mentre in giapponese o Hindi, l’ordine è invertito, e l’intonazione delle parole di contenuto è più elevata.

Già in precedenti ricerche Janet Werker, psicologa della UBC, e Judit Gervain, linguista presso l’Université Paris Descartes, hanno dimostrato che i bambini usano la frequenza delle parole nel discorso per distinguerne il significato.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: APPRENDIMENTO DEL LINGUAGGIO

Messaggio pubblicitario Per esempio, spiegano le ricercatrici, in inglese the e with compaiono nel discorso con maggiore frequenza delle altre parole e per questo motivo il loro apprendimento avviene mediante il conteggio. Ai bambini bilingue però questo non può bastare e per questo sviluppano naturalmente e precocemente strategie aggiuntive che gli permettano di padroneggiare la complessità del linguaggio a cui sono esposti.

LEGGI ANCHE: 

BAMBINI – LINGUAGGIO & COMUNICAZIONE – APPRENDIMENTO DEL LINGUAGGIO

 

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario