Heart Rate Variability – HRV

Heart Rate Variability - HRV, per saperne di più:
Condividi

La variabilità interbattito (Heart Rate Variability, HRV) è ormai considerata un buon indicatore del livello di efficienza nell’auto-regolazione emotiva dell’organismo e di un buon adattamento agli stimoli ambientali.

Si tratta di un indice che misura l’effetto del tono vagale sul balance simpato-vagale, ovvero sulla capacità del tono vagale di ridurre l’attività del sistema nervoso autonomo, qualora eccessivo e/o prolungato nel tempo, in condizioni di stress.

Messaggio pubblicitario Le linee guida internazionali per la quantificazione di questo indice (Task Force of the European Society of Cardiology and the North American Society of Pacing and Electrophysiology, 1996) prevedono un’analisi specifica del tracciato elettrocardiografico: i segnali di alta frequenza (High Frequency; HF-HRV) vengono utilizzati come indicatori dell’attivazione del sistema nervoso parasimpatico, mentre i valori delle basse frequenze (Low Frequency; LF-HRV) sono considerati marker della simultanea presenza di una modulazione da parte di entrambe le branche del sistema nervoso autonomo.

La procedura standardizzata in letteratura e comunemente utilizzata, permette di ottenere una stima del balance simpato-vagale attraverso il calcolo del rapporto tra i segnali a bassa frequenza e i segnali ad alta frequenza (LF/HF-HRV) e di individuare l’eventuale riduzione della variabilità interbattito; l’HRV è infatti comunemente associata da un lato ad un aumentato rischio di ipertensione, malattie cardiovascolari e mortalità in genere, dall’altro alla presenza di diverse forme di psicopatologia quali, ad esempio, ansia e depressione (Brosschot & Thayer, 2003).

Heart Rate Variability - HRV, per saperne di più:

Regolazione emotiva

Regolazione emotiva
La regolazione emotiva indica una serie di strategie e comportamenti messi in atto dall’individuo, per regolare l’emozione provata in un dato momento

Disregolazione Emotiva

Disregolazione Emotiva
La disregolazione emotiva si riferisce a un'interruzione della “stabilità interna” dei processi legati alle attività di cervello-mente-corpo-ambiente

Stress

Stress
Lo stress è una risposta psicofisica a compiti anche diversi tra loro, di natura emotiva, cognitiva o sociale, che la persona percepisce come eccessivi.

Teoria Polivagale

Teoria Polivagale
La teoria polivagale mira a spiegare le reazioni dell'uomo in situazioni di pericolo. L'attivazione immediata del sistema di difesa genera una risposta che non è mediata dalle zone corticali, dalle funzioni superiori, ma che si sviluppa nella parte evolutivamente più antica del cervello, il tronco encefalico.

Messaggio pubblicitario