Dunbar Robin

Anthropologist and evolutionary psychologist

Leggi tutti gli articoli nei quali è citato Dunbar Robin
Condividi

Robin DunbarRobin Dunbar

Robin Dunbar read Psychology and Philosophy (PPP) at Magdalen College, Oxford University (1966-1969), and afterwards studied for a PhD in Behavioural Ecology in the Psychology Department at Bristol University (1970-1973). After a period as a postdoc working on primate behavioural ecology, he was awarded an SERC (now BBSRC) University Research Fellowship, which he held in the Zoology Department, Cambridge University (1977-1982), while working on the behavioural ecology of ungulates (primcipally klipspringer in East Africa and feral goats in Scotland) in Sociobiology Project at the King’s College Research Centre. Subsequently, he held a docent post in the Institute of Zoology, Stockholm University (1984), and a Research Fellowship in the Zoology Department, University of Liverpool (1985-1987), before taking up a lecturership and later a Chair in the Department of Anthropology, University College London (1987-1994). He then held chairs in the Psychology Department (1994-1998) and the School of Biology (1998-2007) at the University of Liverpool, before returning to Oxford as Professor of Evolutionary Anthropology in the School of Anthropology (2007-2012). His principal research interests are in social evolution in mammals, with particular reference to ungulates, primates and humans), and the ways in which ecology, behaviour, cognition and neurobiology interact. He was Co-Director of the British Academy’s Centenary Research Project “Lucy to Language: The Archaeology of the Social Brain” (2003-2010). He was elected a Fellow of the Psychology Section of the British Academy in 1998.

PROFILE: http://senrg.psy.ox.ac.uk/people/r_dunbar.html

WIKIPEDIA: http://en.wikipedia.org/wiki/Robin_Dunbar



Dunbar Robin è citato nei seguenti articoli:

Come internet sta cambiando le nostre amicizie
Attualità Psicologia

Come internet sta cambiando le nostre amicizie

Oggi le relazioni sociali vengono coltivate anche attraverso i social media. Ciò rappresenta un’evoluzione naturale, dovuta al massiccio uso delle nuove tecnologie nella nostra vita.

Sorridere induce il rilascio di ormoni del buon umore e promuove le relazioni sociali
Neuroscienze Psicologia

Sorridere induce il rilascio di ormoni del buon umore e promuove le relazioni sociali

Un nuovo studio ha rivelato come il rilascio di endorfine provocato dalla risata sociale giochi un ruolo importante nel promuovere relazioni interpersonali

I Frenemies: gli amici-nemici che fanno male alla nostra salute
Attualità Psicologia

I Frenemies: gli amici-nemici che fanno male alla nostra salute

Ognuno ne possiede uno, un amico-nemico con cui si instaura un rapporto inaffidabile, fonte di stress e nervosismo che può provocare danni alla salute

Amore e tradimento di Robin Dunbar (2013) – Recensione – Letteratura

Amore e tradimento di Robin Dunbar (2013) – Recensione – Letteratura

Amore e tradimento: come nasce l’amore nelle sue sfumature, come la genetica influisce sulle scelte e le alimenta, di come l’antropologia ci influenza.

Il Bacio? Ci aiuta a orientarci nella scelta del Partner – Psicologia

Il Bacio? Ci aiuta a orientarci nella scelta del Partner – Psicologia

Il bacio aiuta nella selezione dei partner: il bacio ci fornisce indizi per una valutazione di compatibilità biologica, genetica e della salute dell’altro.

Memoria: I Post su Facebook vincono sui Libri!

Memoria: I Post su Facebook vincono sui Libri!

Memoria: Lo studio determinò che i post di Facebook rimanevano nella memoria circa 1 anno e mezzo in più rispetto alle frasi dei libri!

Il Piacere della Condivisione: Aprirsi agli Altri è Gratificante

Il Piacere della Condivisione: Aprirsi agli Altri è Gratificante

La condivisione rafforza i legami sociali, accresce le conoscenze,elicita feedback degli altri, permettendoci di conoscere meglio noi stessi.

Neuroscienze – Quanti amici hai? Te lo dice la Risonanza Magnetica Strutturale.
Neuroscienze

Neuroscienze – Quanti amici hai? Te lo dice la Risonanza Magnetica Strutturale.

Amici? La risposta sembra essere una media tra la dimensione della Corteccia Prefrontale Orbitale e la nostra capacità di Mentalizzazione

L’importanza sociale dei pettegolezzi

L’importanza sociale dei pettegolezzi

I pettegolezzi svolgono un ruolo fondamentale nella vita sociale delle persone. Scopri quali funzioni assolve il gossip tra uomini e donne.

Il Segreto per avere 150 amici

Il Segreto per avere 150 amici

Robin Dunbar dopo aver indagato sul numero di amicizie che un individuo può tenere a mente, 150 amici appunto, continua chiedendosi in che modo sia possibile raggiungere questo scopo. Il primo aspetto preso in considerazione dall’antropologo è il tatto, il senso che più ci lega agli altri ed esprime meglio

150 amici da contare di tre in tre!

150 amici da contare di tre in tre!

150 amici organizzati in cerchie concentriche. “Si narra che Noè ha contato gli animali dentro l’Arca a due a due. Probabilmente stava pensando in termini di riproduzione. Se avesse pensato in termini sociali avrebbe contato i suoi animali di tre in tre” (Dunbar, 2011).

150 Amici: e i segreti per mantenerli.

150 Amici: e i segreti per mantenerli.

Dopo aver postulato il numero aureo dei 150 amici, ecco la ricetta: un mix di contatto fisico, fiducia, risate e buona musica. Robin Dunbar dopo aver indagato sul numero di amicizie che un individuo può tenere a mente, 150 appunto, continua chiedendosi in che modo sia possibile raggiungere questo scopo

150 Amici

150 Amici

Non stupitevi se giocando a tombola sentirete oltre ai soliti “11 – Le gambe delle donne”, 1 – L’Italia” “150 – gli amici che puoi avere!”. Il 31-10-2011 in Bicocca si è tenuto un interessante incontro con il prof. Robin Dunbar, antropologo dell’Università di Oxford, che ci ha svelato il

Messaggio pubblicitario