Michela Muggeo

Leggi tutti gli articoli di Michela Muggeo
Condividi
Michela Muggeo

PSICOLOGA COGNITIVO COMPORTAMENTALE

Psicologa presso “Istituti Clinici Zucchi”, presidio di Carate Brianza

Assistenza minori presso i servizi sociali del comune di Cernusco s/N (MI)

Iscritta all’Ordine degli Psicologi della regione Lombardia, sez. A numero 03/13498


  • MAIL: michela.muggeo@gmail.com


BIOGRAFIA:

Nata a Milano il 15/04/1984, ho conseguito la laurea triennale in Psicologia e quella specialistica con lode in Psicologia Clinica presso l’Università Cattolica di Milano nel 2008. Da allora i miei interessi si sono concentrati soprattutto sulla relazione parentale, con grande attenzione ai fattori cognitivi e relazionali implicati nella trasmissione della psicopatologia dai genitori ai loro bambini: prima con una tesi sperimentale svolta all’Isituto Bosisio Parini nel reparto di neuropsichiatria infantile, poi con un periodo di due anni di ricerca presso la University of Reading, in Inghilterra, occupandomi della trasmissione intergenerazionale dell’ansia. Mi sono anche occupata di un progetto nel campo delle neuroscienze, in particolare dell’effetto di specifici nutrienti assunti con l’alimentazione sul nostro cervello.Al momento lavoro nell’ambito dell’infanzia occupandomi di sostegno scolastico, valutazione e assistenza dei minori e delle loro famiglie in casi di affido. Sono iscritta alla scuola di specialità “Studi Cognitivi” di Milano, training a indirizzo cognitivo e cognitivo-comportamentale e svolgo colloqui psicologici, valutazione testistica e colloqui diagnostici in pazienti adulti con disturbi dell’umore, disturbi psicotici e disturbi di personalità presso la clinica Zucchi di Carate Brianza.



Contatti

Articoli di Michela Muggeo

Autolesionismo e Adolescenza: “Non Potevo Farci Nulla”
Psicologia

Autolesionismo e Adolescenza: “Non Potevo Farci Nulla”

L’ autolesionismo può essere considerato un meccanismo maladattivo di coping. I comportamenti autolesivi sono spesso sottostimati poiché vengono messi in atto in condizione di segretezza e sono frequentemente accompagnati da sentimenti di vergogna

I comportamenti aggressivi dei bambini: ma è sempre colpa dei genitori?
Psicologia

I comportamenti aggressivi dei bambini: ma è sempre colpa dei genitori?

Genitori che reagiscono alla rabbia dei figli con altrettanta rabbia e aggressività o che usano la minaccia e toni di voce molto elevati hanno possibilità marcatamente maggiori di avere figli aggressivi rispetto a genitori che utilizzano, invece, strategie positive

Noi e la dipendenza da Internet
Attualità Psicologia Psicoterapia

Noi e la dipendenza da Internet

Cyberdipendenza: la facilità di accesso può influire sullo sviluppo di forme di dipendenza ma spesso l’uso eccessivo è legato a problemi emotivi sottostanti

Internet addiction: quando il web ci rende tristi – Parte 2

Internet addiction: quando il web ci rende tristi – Parte 2

Le persone che sviluppano una internet addiction manifestano anche stati di ansia o depressione, iperattività, isolamento sociale e bassa autostima.

Internet addiction: quando cinque minuti diventano alcune ore

Internet addiction: quando cinque minuti diventano alcune ore

Internet addiction – eccessivo uso della rete e difficoltà a disconnettersi nonostante le conseguenze negative sulla vita offline.

The Bridge between Research and Practice – Assisi 2013

The Bridge between Research and Practice – Assisi 2013

Implementare l’accesso ai servizi di salute mentale: una ricerca esplorativa condotta con la metodologia DCE. Assisi 2013 V Forum Formazione in Psicoterapia

Access to mental health services: “I am not satisfied!”
English

Access to mental health services: “I am not satisfied!”

Satisfaction with services has been given increasing attention in mental health services research, as it represents a key component of patients’ access.

Mental health in post communist countries
English

Mental health in post communist countries

Mental health in post communist countries – Mental illness is a major global health burdenwith substantial societal and economic consequences.

Depression or just sadness? Mental Health Literacy among young adolescents
English

Depression or just sadness? Mental Health Literacy among young adolescents

Elena Mannelli, Chiara Caruso, Francesca Martino, Michela Muggeo.   Depression or just sadness? A study of Mental Health Literacy among young adolescents   Neuropsychiatric disorders account for almost 50% of the disease burden in adolescents and young adults (Gore, et all., 2011), and only about half of those children and

Improving knowledge of mental health: The Role of Literacy
English

Improving knowledge of mental health: The Role of Literacy

Mental health literacy is a term that refers to the ‘knowledge and beliefs about mental disorders which aid their recognition, management or prevention

Why do people not access mental health services? The role of Public Stigma and Self-Stigma.
English

Why do people not access mental health services? The role of Public Stigma and Self-Stigma.

Stigma: Although each year approaching 30% of the population worldwide has some form of mental illness, at least two thirds receive no treatment.

Influence of Stigma on Help Seeking Behavior
English

Influence of Stigma on Help Seeking Behavior

Stigma can be considered as an amalgamation of three related problems: ignorance and misinformation, prejudice and discrimination.

Accessing mental health services: I want to solve the problem on my own (pt. 2)
English

Accessing mental health services: I want to solve the problem on my own (pt. 2)

Mental health: studies have been conducted based on the assumption that equity of access can be achieved if services are acceptable to diverse populations

Accessing mental health services: I want to solve the problem on my own
English

Accessing mental health services:  I want to solve the problem on my own

Economically deprived and socially marginalised people are more likely to have higher rates of psychiatric morbidity but less access to the services.

Il Silenzio In Psicoterapia: Segnale di che cosa?

Il Silenzio In Psicoterapia: Segnale di che cosa?

Il silenzio in terapia può essere il segnale che finalmente il paziente non riesce più a usare come risposta i suoi automatismi e le sue convinzioni.

Autolesionismo e Adolescenza: “Non Potevo Farci Nulla”

Autolesionismo e Adolescenza: “Non Potevo Farci Nulla”

Chi utilizza l’ autolesionismo sostiene che farsi del male li riporti in contatto con il loro corpo e con la mente.

Psicoeducazione emotiva: quando la paura diventa uno stress a lungo termine.

Psicoeducazione emotiva: quando la paura diventa uno stress a lungo termine.

La risposta allo stress si trasforma in cronica quando non riusciamo a spegnere le reazioni corporee e mentali di fronte alla minaccia.

Psico-educazione Emotiva: La Paura

Psico-educazione Emotiva: La Paura

La paura è una delle emozioni fondamentali degli esseri viventi, ci mette in guardia dai pericoli e ci spinge alla sopravvivenza.

Messaggio pubblicitario