Enrica Gaetano

Leggi tutti gli articoli di Enrica Gaetano
Condividi
Enrica Gaetano

Laureanda in Psicologia Clinica

Dottoressa in Scienze e Tecniche Psicologiche

 

Biografia:

Diploma di maturità classica presso il Liceo classico A. Mariotti, Perugia.

Laureata con lode in scienze e tecniche psicologiche presso l’università di Bologna, con tesi “I fattori eziologici dei disturbi dell’alimentazione”, relatore prof. Gianni Brighetti.

Svolto nel 2016 tirocinio teorico e pratico presso la residenza Palazzo Francisci di Todi (PG) per il trattamento e la cura di pazienti affetti da disturbi dell’alimentazione.

Attualmente laureanda in Psicologia clinica presso la Sigmund Freud Univesity sede di Milano e tirocinante presso la scuola di specializzazione in psicoterapia cognitiva-comportamentale Studi Cognitivi, sede di Milano.



Contatti

Articoli di Enrica Gaetano

Impariamo a conoscere la mente dell’altro osservandolo e simulandone le scelte
Neuroscienze Psicologia

Impariamo a conoscere la mente dell’altro osservandolo e simulandone le scelte

Una recente ricerca ha studiato il ruolo dell’apprendimento vicario nell’attribuzione di valore e i meccanismi neurali sottostanti. Complice: l’amigdala.

Imparare a vedere: l’importanza delle esperienze visive precoci nell’organizzazione del sistema visivo
Neuroscienze Psicologia

Imparare a vedere: l’importanza delle esperienze visive precoci nell’organizzazione del sistema visivo

Secondo un recente studio sarebbero cruciali e potenti le esperienze visive precoci nel determinare l’organizzazione del nostro sistema visivo

Avere memoria di un’esperienza mai vissuta
Neuroscienze

Avere memoria di un’esperienza mai vissuta

Una sorprendente ricerca mostrerebbe come sia possibile innestare una memoria artificiale contenente eventi non vissuti realmente..

I nostri giudizi egocentrici sull’ordine temporale degli eventi
Neuroscienze Psicologia

I nostri giudizi egocentrici sull’ordine temporale degli eventi

Bias e percezione temporale: come percepiamo il susseguirsi degli eventi? Quali meccanismi sono in grado di distorcere l’esperienza soggettiva del tempo?

Quando la curiosità non uccide il gatto ma riduce l’incertezza
Psicologia

Quando la curiosità non uccide il gatto ma riduce l’incertezza

Un recente studio mostra come la curiosità è un fenomeno eterogeneo e che le persone curiose si distinguono nel modo in cui richiedono le informazioni.

Un “occhio” attento ai segnali precoci della schizofrenia e dei disturbi neurologici
Neuroscienze Psichiatria

Un “occhio” attento ai segnali precoci della schizofrenia e dei disturbi neurologici

Nella diagnosi preceoce della schizofrenia e di altri disturbi neurologici e psichiatrici, la retina e la visione potrebbero avere un ruolo chiave..

Respira prima di rispondere!
Neuroscienze Psicologia

Respira prima di rispondere!

Lo studio ha indagato il ruolo della respirazione prima di svolgere compiti impegnativi, mettendo in luce come inspirare possa migliorare le performances

Sensibilità al dolore: il ruolo chiave degli ormoni sessuali – Quali conseguenze nel trattamento farmacologico?
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Sensibilità al dolore: il ruolo chiave degli ormoni sessuali – Quali conseguenze nel trattamento farmacologico?

Dolore: uomini e donne non lo sentirebbero nella stessa misura. Un dato con un grande impatto nella comprensione e nel trattamento del dolore

Quando si dice “stare in un bell’ambiente”: la nuova promessa delle Neuroscienze
Neuroscienze

Quando si dice “stare in un bell’ambiente”: la nuova promessa delle Neuroscienze

Le neuroscienze ambientali uniscono psicologia ambientale, sociale, cognitiva, neurobiologia e neuroscienze nel tentativo di spiegare il comportamento umano

Depressione e alimentazione: mangiare meglio fa stare meglio?
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

Depressione e alimentazione: mangiare meglio fa stare meglio?

Depressione e alimentazione: molti studi hanno cercato di capire se una dieta sana può ridurre o prevenire i sintomi depressivi, ma non è ancora chiaro

Gli occhi della mente: cosa guardiamo quando non guardiamo nulla?
Neuroscienze

Gli occhi della mente: cosa guardiamo quando non guardiamo nulla?

Attenzione, memoria, spazio: un nuovo esperimento afferma che i nostri occhi si muovono sulla base dello spazio memorizzato, non solo su quello che vediamo

Il Disturbo da Stress Post-Traumatico: un problema nelle predizioni
Neuroscienze Psicologia

Il Disturbo da Stress Post-Traumatico: un problema nelle predizioni

Gli attuali modelli esplicativi per il PTSD basati sul condizionamento avversivo non chiariscono le anomalie nei processi di apprendimento in caso di trauma

Una riflessione sulla neurobiologia dell’individualità a partire dall’ambiente
Neuroscienze

Una riflessione sulla neurobiologia dell’individualità a partire dall’ambiente

L’enrichment environments spiega le differenze interindividuali come risultato dell’interazione tra aspetti neurobiologici-genetici e ambiente di sviluppo.

Machine learning: realtà o fantascienza?
Neuroscienze Psicologia

Machine learning: realtà o fantascienza?

Machine learning: le macchine che apprendono e decidono come noi sono fantascienza o ci stiamo avvicinando alla loro realizzazione?

Le potenzialità dell’intestino sulla salute mentale
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Le potenzialità dell’intestino sulla salute mentale

Il microbiota intestinale sembra influenzare il funzionamento dell’individuo giocando un ruolo anche nello sviluppo di alcune patologie, come la depressione

Cibi grassi e cibi magri: il modo in cui processiamo il cibo modifica la nostra motivazione a consumarlo
Neuroscienze Psicologia

Cibi grassi e cibi magri: il modo in cui processiamo il cibo modifica la nostra motivazione a consumarlo

Cibi grassi e cibi magri: un recente studio spiega come il nostro sistema nervoso enterico influenza la nostra motivazione a mangiarli

Una scala attentiva per la dimensione degli oggetti
Neuroscienze Psicologia

Una scala attentiva per la dimensione degli oggetti

Percezione della dimensione degli oggetti: uno studio recente ha provato a capire cosa rende possibile questo delicato meccanismo

Quando il tempo è solo una questione di memoria
Neuroscienze

Quando il tempo è solo una questione di memoria

Alla percezione del tempo e della sua continuità contribuisce l’eleborazione in parallelo delle informazioni spaziali e temporali di un episodio in memoria.

Messaggio pubblicitario