Training Metacognitivo per il DOC – Gli effetti delle singole sessioni

Pazienti con DOC hanno partecipato a un training metacognitivo, si sono così analizzati gli effetti specifici delle singole sessioni del trattamento

ID Articolo: 177802 - Pubblicato il: 18 settembre 2020
Training Metacognitivo per il DOC – Gli effetti delle singole sessioni
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC) è un disturbo psichiatrico con una prevalenza nel corso di vita del 2-3% (Kessler et al., 2012), caratterizzato da ossessioni e compulsioni (Kim et al., 2016).

 

Messaggio pubblicitario Il Training Metacognitivo per il Disturbo Ossessivo Compulsivo (MCT-OCD; Jelinek et al., 2018) è una trattamento di gruppo specifico per il DOC che ha come target i processi di controllo mentale che contribuiscono al mantenimento della sintomatologia ossessivo-compulsiva.

L’MCT-OCD è suddiviso in quattro moduli che approfondiscono diversi bias metacognitivi: Perfezionismo/ Intolleranza dell’incertezza; Fusione pensiero-azione/ Controllo dei pensieri; Sopravvalutazione della minaccia/ Esagerato senso di responsabilità; Bias d’attenzione/ Bias cognitivo.

Sinora la ricerca si è concentrata sugli effetti complessivi del trattamento valutando la gravità dei sintomi prima e dopo il trattamento, ma nessuno ha valutato gli effetti specifici delle singole sessioni.

In uno studio recente (Miegel et al., 2020) 44 pazienti diagnosticati con DOC hanno partecipato all’MCT-OCD una volta alla settimana per quattro settimane. Prima e dopo ogni sessione, i pazienti hanno risposto a un questionario costruito ad hoc sul monitoraggio del pensiero, sul controllo dei pensieri, sulle ossessioni, sulle compulsioni e sull’umore.

Dai risultati delle analisi si è evinto che il modulo Fusione pensiero-azione/ Controllo dei pensieri ha visto ridurre significativamente il controllo dei pensieri da parte dei pazienti. Il controllo dei pensieri si è ridotto anche dopo il modulo Bias d’attenzione/ Bias cognitivo.

Messaggio pubblicitario Una settimana dopo il modulo Sopravvalutazione della minaccia/ Esagerato senso di responsabilità il livello legato alle compulsioni era sceso significativamente.

Un numero maggiore di compulsioni sono invece state segnalate una settimana dopo il modulo Fusione pensiero-azione/ Controllo dei pensieri.

Globalmente si sono riscontrati miglioramenti sul monitoraggio del pensiero, il controllo dei pensieri, delle ossessioni e delle compulsioni durante il periodo di trattamento.

Dati questi risultati alcuni moduli dell’MCT-OCD sembravano effettivamente migliorare specifici bias metacognitivi che a loro volta potrebbero essere utilizzati come meccanismi di cambiamento. Ciò è importante non solo per accrescere la conoscenza clinica dei pazienti con DOC, ma anche per poter agire sul miglioramento dei singoli moduli di strumenti terapeutici come l’MCT-OCD, aumentandone l’efficacia.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Disturbo ossessivo-compulsivo: l'efficacia della CBT e della MCT di gruppo

Disturbo Ossessivo-Compulsivo: Terapie Cognitivo-Comportamentale e Metacognitiva di gruppo a confronto

Sia la Terapia Cognitivo-Comportametale che quella Metacognitiva sembrano essere efficaci in un contesto di intervento di gruppo.

Bibliografia

State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario