Messaggio pubblicitario ISC Congresso 2019

La lingua segreta del corpo. Approfondire il tema della comunicazione non verbale (2017) di A. A. Schützenberger – Recensione del libro

'La lingua segreta del corpo' ci guida in un viaggio che apre gli occhi su tutte le componenti della comunicazione: il corpo, le emozioni, la personalità

ID Articolo: 163453 - Pubblicato il: 21 marzo 2019
La lingua segreta del corpo. Approfondire il tema della comunicazione non verbale (2017) di A. A. Schützenberger – Recensione del libro
Messaggio pubblicitario SFU Presentazioni Settembre 2019
Condividi

È solo attraverso l’attualizzazione incessante nel e tramite il corpo che l’individuo è nel mondo che lo circonda. Sono queste le parole che concludono il libro di Anne Ancelin Schützenberger La lingua segreta del corpo, un libro che come una matrioska russa affronta il tema della comunicazione non verbale: man mano che si va avanti nella lettura dei capitoli ci si avvicina sempre più a un aspetto particolare del misterioso e ancora molto sconosciuto linguaggio del corpo.

 

Messaggio pubblicitario San Giorgio fino al 15 Luglio La lingua segreta del corpo è un meraviglioso elogio alla bellezza insita nella relazione umana: ogni qualvolta che dialoghiamo con qualcuno dobbiamo tener conto non solo della comunicazione verbale ma anche della comunicazione non verbale, la quale sfugge al controllo sociale razionale e al cosciente. Ma come possiamo afferrarla nella sua totalità ed avere così un’idea chiara di ciò che l’altro ci sta dicendo? È questo che l’autrice Anne Ancelin Schützenberger cercherà di spiegarci mettendo nero su bianco i suoi molteplici studi sull’essenza della conversazione.

La lingua segreta del corpo ci guida in un viaggio che apre gli occhi su tutte le componenti della comunicazione: il corpo, le emozioni, la personalità, attraverso concetti che provengono da molte scienze, dalla psicologia alla fisica, e citazioni di studi di comprovata importanza.

Chi pensa che possa esserci un dizionario del comportamento vive in una falsa credenza: non si può ridurre la comunicazione non verbale ad un insieme di codici universali.

Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA La comunicazione non verbale non informa in maniera neutra e distaccata, essa implica, cioè richiede un’immersione totale degli individui nello scambio comunicativo in atto. È proprio questo non essere codificabile e generalizzabile che ci porta ad una continua interrogazione sulla funzione essenziale del linguaggio: far arrivare alla coscienza ciò che altrimenti rimarrebbe inespresso.

Tutto ciò che esiste è comunicazione e poiché siamo inseriti in una totalità relazionale il nostro modo di parlare all’altro è strettamente non definibile a priori.

Nel suo libro La lingua segreta del corpo, Anne Ancelin Schützenberger sembra dare voce al corpo, luogo centrale della comunicazione, e quest’ultimo sembra invitarci a prestargli un’attenzione particolare, ogni qualvolta si trovi davanti ai nostri occhi. Questo libro dunque è adatto a chi vuol andare oltre il conoscibile, il visibile, il guardabile, a chi vuol capire il complicato mondo delle relazioni umane e vuol sapere quel per di più che il nostro corpo comunica ma che non tutti sanno leggere.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 3,33 su 5)

Consigliato dalla redazione

Il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale nello sport

Il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale nello sport

La comunicazione delle proprie emozioni può avvenire attraverso il corpo e nello sport può essere utile mascherarle per non essere sconfitti dall'avversario

Bibliografia

  • Schutzenberger, A. A. (2017). La lingua segreta del corpo. Approfondire il tema della comunicazione non verbale. Di Renzo Editore
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Categorie