inTherapy

La visione condivisa di film e serie TV fa bene alla coppia

Uno studio ha dimostrato che la visione condivisa nella coppia di film e serie TV comporta una valutazione più soddisfacente del rapporto

ID Articolo: 148316 - Pubblicato il: 19 settembre 2017
La visione condivisa di film e serie TV fa bene alla coppia
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Una squadra di psicologi della University of Aberdeen guidata da Sarah Gomillion afferma che il divertimento condiviso dalle coppie nel guardare la TV, i film e leggere libri insieme può contribuire a favorire i sentimenti di vicinanza e di identità sociale condivisa.

 

Gli effetti positivi della condivisione di serie tv in coppia

Messaggio pubblicitario Mia moglie ed io eravamo ridicolmente eccitati nell’attendere di vedere insieme il recente finale di stagione di Game of Thrones. Avevamo visto tutti i precedenti sessantasei episodi insieme, e i personaggi erano quasi entrati a far parte della nostra vita”.

Trascorrere il nostro tempo insieme in questo modo è sempre stato piacevole, ma la conferma arriva da una squadra di psicologi della University of Aberdeen guidata da Sarah Gomillion, che afferma che il divertimento condiviso dalle coppie nel guardare la TV, i film e leggere libri insieme può contribuire a favorire i sentimenti di vicinanza e di identità sociale condivisa.

Gli stessi psicologi che hanno condotto questa ricerca, aggiungono che i vantaggi di vedere film e TV insieme possono essere particolarmente evidenti per le coppie che hanno una vita sociale scarsamente condivisa.

In questo studio i ricercatori hanno chiesto a 259 studenti impegnati in una relazione monogama della durata media di 16 mesi, di compilare questionari sulla qualità della loro relazione, indagando quanti erano gli amici comuni e quanto tempo avevano trascorso a guardare spettacoli televisivi o film insieme.

I partecipanti che hanno dichiarato di avere più amici in comune con il loro partner hanno anche valutato il loro rapporto in modo più positivo, così come quelli che hanno affermato di aver trascorso più tempo insieme a vedere TV o film, anche se quest’ultima variabile era più debole.

Tuttavia, i partecipanti che hanno affermato di avere pochi amici in comune con il loro partner, hanno dichiarato che la condivisione di TV o film insieme è fortemente associata alla valutazione positiva del loro rapporto, inclusa una più elevata interdipendenza, una più sentita vicinanza e maggiore fiducia nel rapporto. Quest’ultima associazione è rimasta statisticamente significativa anche dopo aver controllato il tempo complessivamente trascorso insieme.

Messaggio pubblicitario Successivamente, i ricercatori hanno chiesto ad altri 128 partecipanti, di trascorrere del tempo a pensare agli amici in comune con il partner o a pensare a tutti gli amici non in comune; sono stati anche invitati a guardare insieme al proprio partner film e serie TV: questo ha aumentato la motivazione a condividere i film e TV con il partner e ha influenzato la stima della qualità della relazione in senso positivo.

I partecipanti che sono stati invitati a pensare alla mancanza di amici in comune nel mondo reale tendevano a riferire un maggiore interesse a vedere serie TV insieme al partner, come se avessero intuito l’utilità nell’aumentare la qualità della relazione di coppia.

Secondo i ricercatori sarà utile in futuro esplorare i potenziali vantaggi dei media per le relazioni, avendo anche presente il rischio che l’eccessivo consumo e condivisione in coppia dei media possa portare all’isolamento sociale, limitando le opportunità di condividere altri tipi di esperienze sociali di coppia.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 3,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Il lato “vivo”di The Walking Dead

Il lato vivo di The Walking Dead - Psicologia e TV series

The Walking Dead è una serie che si presta a molte riflessioni sulla vita e sulla morte, sulla capacità dell’uomo di affrontare entrambe.

Bibliografia

State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario