Messaggio pubblicitario ISC Congresso 2019

Snoopy e l’insuccesso: riconoscere i propri limiti – Peanuts (03)

Peanuts (03): Snoopy porta avanti con costanza il grande sogno di diventare scrittore nonostante le continue risposte di rifiuto da parte degli editori...

ID Articolo: 109943 - Pubblicato il: 07 maggio 2015
Snoopy e l’insuccesso: riconoscere i propri limiti – Peanuts (03)
Messaggio pubblicitario SFU Presentazioni Settembre 2019
Condividi

PEANUTS, ALLEATI NELLA VITA E NELLA PSICOTERAPIA_RUBRICA  (03) 

 

 Il bracchetto Snoopy, dalla mente audace e sognatrice, porta avanti con ammirevole costanza il grande sogno di diventare scrittore, nonostante le continue risposte di rifiuto da parte degli editori. Sebbene la perseveranza sia un ingrediente indispensabile per il raggiungimento di una meta, questa divertente striscia evidenzia una verità indiscutibile, ovvero che non basta credere in un sogno per far sì che si realizzi.

Snoopy riconoscere i propri limiti - PEANUTS Nr. 03

Le correnti culturali che spingono alla ricerca della gratificazione personale nel successo rischiano di ridurre la visione critica rispetto alle proprie capacità, di minimizzare l’importanza dello sforzo in termini di faticoso esercizio e di creare un falso ideale di sé.

E’ invece utile mantenere uno sguardo realistico sulle proprie potenzialità e tarare gli obiettivi rispetto agli strumenti a disposizione, sia personali che ambientali, senza cadere nella trappola del giudizio globale sul proprio valore personale:

se non sono abile come scrittore, non significa che io sia un incapace o un fallito.

Messaggio pubblicitario Snoopy si protegge inconsapevolmente dalla minacciosa possibilità di vedere infranto il suo sogno, attraverso quello che Fritz Heider chiama Self-Serving Biases (Heider, 1958), detto anche bias al servizio del sé.

E’ una distorsione cognitiva che consiste nella tendenza generalizzata ad attribuire il successo a se stessi e a negare la responsabilità dell’insuccesso o ad attribuirla ad altri. In questo caso, la mente di Snoopy mette in atto un bias di auto-protezione per la gestione dell’insuccesso, finalizzata a evitare la frustrazione e a soddisfare il bisogno di auto-valorizzazione.

Un intervento psico-educativo utile per Snoopy potrebbe essere quello di abbassare le aspettative di successo, rivolgendosi ad esempio a un pubblico più modesto (gli amici o il giornale del paese), seguire dei corsi per imparare le tecniche di base, confrontarsi con altri scrittori e imparare a mantenere un occhio critico costruttivo rispetto ai propri limiti e alle proprie capacità.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Bias impliciti: quali interventi? Psicoeducazione

BIBLIOGRAFIA:

PEANUTS, ALLEATI NELLA VITA E NELLA PSICOTERAPIA_- ARCHIVIO RUBRICA

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 7, media: 4,43 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario Performat - Evento Pisa
Diventare Psicoterapeuta

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo