Conoscere l’autismo: l’intervento dell’Associazione Notteblu

L' Associazione Notteblu, nata a Galatina nell’agosto del 2013, nasce dal bisogno di informare il territorio sui vari aspetti e problematicità dell’autismo.

ID Articolo: 108492 - Pubblicato il: 25 marzo 2015
Conoscere l’autismo: l’intervento dell’Associazione Notteblu
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Associazione Notteblu, nata a Galatina nell’agosto del 2013, nasce dal bisogno di informare il territorio circa la problematica dell’autismo. Si è fatta conoscere dalla propria cittadinanza in occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo il 2 aprile scorso durante l’evento NotteBlu per l’autismo con un dibattito tenuto dall’équipe di medici professionisti della struttura Enosh di Tricase.

Sono intervenuti lo psicologo del centro, dr. Antonio Rigliaco, che ha parlato delle caratteristiche principali di coloro che rientrano nello spettro autistico, la dott.ssa Chiara Pellegrino che ha illustrato le relative linee guida nazionali e la terapista Chiara Saracino, che ha esposto la terapia comportamentale ABA, con la proiezione di filmati che riprendevano degli interventi condotti su alcuni pazienti.

 Conoscere l'autismo l'intervento dell'Associazione Notteblu1

Inoltre, l’insegnante di sostegno della scuola primaria polo 1, Daniela Piccinno, ha trattato l’argomento dell’inclusione scolastica, facendo riferimento all’importanza della collaborazione tra nucleo familiare e scuola e spiegando come venga elaborata, per un corretto inserimento del bambino nell’ambiente scolastico, una programmazione composta di attività diversificate che mirino principalmente all’autonomia del soggetto per poi arrivare all’integrazione vera e propria con la classe.

Messaggio pubblicitario Durante la serata sono intervenuti anche alcuni bambini della scuola primaria che hanno recitato un estratto della lettera del dott. Angel Rivière (professore di psicologia evolutiva presso l’Università Autonoma di Madrid) lasciando poi volare dei palloncini blu come simbolo di condivisione.

E’ seguita la proiezione di un corto animato francese nel quale viene raccontato l’autismo dal punto di vista di una bambina ed un documentario composto da testimonianze di genitori di bambini con disturbo autistico.

Nel giugno 2014, l’associazione ha organizzato un seminario, tenuto dalla ricercatrice Nuni Burgio, in cui si è parlato dell’importanza delle coccole genitoriali spontanee nei processi di sviluppo nel bambino, compresi i casi in cui lo sviluppo rallenta o si disorganizza (Autismo, ADHD, sindromi genetiche con implicazioni neurologiche, disprassie, dislessie). Si è parlato di sensorialità, di propriocezione e si sono fornite le indicazioni necessarie per recuperare il compito genitoriale per eccellenza: modulare, coordinare, tutelare, salvaguardare e promuovere i fisiologici processi di sviluppo dei propri bambini.

Conoscere l'autismo l'intervento dell'Associazione Notteblu2

A gennaio 2015 l’Associazione ha aderito ad un progetto promosso dal comune di Galatina in cui si forniva l’uso gratuito di una sala della biblioteca comunale; lì si stanno tutt’ora tenendo degli incontri informativi diretti da professionisti del centro Nova Mentis nonché figure professionali formate dal gruppo Erickson, assieme a proiezioni di film e presentazioni di libri inerenti l’argomento.

Conoscere l'autismo l'intervento dell'Associazione Notteblu3

Il prossimo 18 aprile, a partire dalle ore 19, si svolgerà la seconda edizione della NotteBlu per l’autismo, presso il Chiostro del Palazzo della Cultura, serata nella quale verrà proposto un dibattito con il neuropsichiatra dott. Antonaci Antonio e gli esperti che stanno collaborando nel progetto in atto (Centro Nova Mentis ed esperti formati da Erickson), nonché con la psicologa Maria Caccetta, del Centro Studi Forepsy, puntando l’attenzione sull’inclusione scolastica.

Messaggio pubblicitario E’ prevista la partecipazione degli alunni della scuola primaria polo 1, attraverso la lettura di una favola di Gianni Rodari, e istituti quali il Liceo Pedagogico e per i Servizi Sociali, che esporranno dei brevi testi e poesie aventi come argomento l’autismo e la diversità.

Collaborerà con l’associazione Notteblu anche l’ Istituto Immacolata, un’ Azienda di Servizi alla Persona (A.S.P) che ha come finalità l’attività sociale, morale religiosa, assistenziale volta a favore di categorie particolari o bisognose. Inoltre, un gruppo di attori professionisti porterà in scena uno spettacolo teatrale dal titolo Diver- City.

Durante la serata sarà possibile la consultazione di testi della Erickson Edizioni e la visione di un’esposizione di quadri a tema redatti da un pittore contemporaneo della nostra città.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Storia dell’Autismo. Conversazioni con i pioneri: Evoluzione storica del disturbo e trattamenti

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 4,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Università e centri di ricerca

Messaggio pubblicitario