Centri Clinici

Sindrome da separazione da iPhone: quando lasciare lo smartphone causa ansia e prostrazione psicologica

Ansia e prostrazione: gli effetti negativi della separazione da iPhone

ID Articolo: 105798 - Pubblicato il: 15 gennaio 2015
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

 

La Redazione di State of Mind consiglia la lettura di questo contenuto:

 

L’importanza sempre maggiore dell’utilizzo degli Smartphone nella vita di noi tutti sarebbe confermata da un nuovo studio dell’ Università del Missouri. Secondo tale ricerca, separarsi dall’ iPhone avrebbe effetti negativi sul nostro benessere psicologico, primi tra tutti ansia e difficoltà di concentrazione. 

 

 

This study uniquely examined the effects on self, cognition, anxiety, and physiology when iPhone users are unable to answer their iPhone while performing cognitive tasks. A 2 x 2 within-subjects experiment was conducted. Participants (N = 40 iPhone users) completed 2 word search puzzles. Among the key findings from this study were that when iPhone users were unable to answer their ringing iPhone during a word search puzzle, heart rate and blood pressure increased, self-reported feelings of anxiety and unpleasantness increased, and self-reported extended self and cognition decreased. These findings suggest that negative psychological and physiological outcomes are associated with iPhone separation and the inability to answer one’s ringing iPhone during cognitive tasks. Implications of these findings are discussed.

The Extended iSelf: The Impact of iPhone Separation on Cognition, Emotion, and Physiology Consigliato dalla Redazione

BANDO SELEZIONE PSICOLOGI
Negative psychological and physiological outcomes are associated with iPhone separation and the inability to answer one’s ringing iPhone during cognitive tasks. (…)

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Articoli di State of Mind su Telefoni Cellulari- Smartphones- Mobile

La prevenzione del declino cognitivo: il ruolo delle nuove app
Psicologia

La prevenzione del declino cognitivo: il ruolo delle nuove app

La maggiore aspettativa di vita degli ultimi decenni ha aperto una sfida per la sanità: garantire una buona qualità di vita durante l’invecchiamento. In questa sfida riveste un ruolo centrale la prevenzione ed il rallentamento del declino cognitivo.    Recentemente sono stati pubblicati i risultati di una ricerca, coordinata dall’Università

Schermare
Attualità Psicologia

Schermare

Con la pandemia la tecnologia ha assunto un ruolo fondamentale nelle nostre vite, ma, a lungo andare, come accade nell’assunzione di droghe, più si fa uso di questa tecnologia, più se ne rimane assuefatti, più la si cerca in quantità sempre maggiori, in un circolo vizioso che ha un’unica conseguenza:

Il piacere digitale – #Sex&TheSocial (2020) di Michele Spaccarotella – Recensione
Psicologia

Il piacere digitale – #Sex&TheSocial (2020) di Michele Spaccarotella – Recensione

Parafrasando Woody Allen, il libro Il piacere digitale di Spaccarotella contiene “Tutto quello che avreste voluto sapere sul piacere digitale, ma non avete mai osato chiedere”.   Michele Spaccarotella è psicologo e psicoterapeuta psicodinamico. Svolge la libera professione a Roma presso l’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica (IISS), dove è anche responsabile

Nomofobia: il sottile Confine tra Paura di stare senza Smartphone ed Uso Problematico del Dispositivo
Psicologia

Nomofobia: il sottile Confine tra Paura di stare senza Smartphone ed Uso Problematico del Dispositivo

Kaviani e colleghi hanno svolto uno studio in merito, che mirava a determinare se la nomofobia potesse aumentare la probabilità di uso problematico dipendente, proibito e pericoloso del telefono cellulare.   Al giorno d’oggi vivere senza un telefono cellulare può porre le persone in una posizione di svantaggio. Per molti,

Il piacere digitale (2020) di Michele Spaccarotella – Recensione
Psicologia

Il piacere digitale (2020) di Michele Spaccarotella – Recensione

La bellezza del libro Il piacere digitale è data dalla sua interattività. Michele Spaccarotella ha disseminato per ogni argomento degli esercizi che guidano verso esperienze in grado di stimolare importati riflessioni e prese di consapevolezza personale sul rapporto che stiamo sviluppando con il digitale.   Ricordo la prima volta che ebbi tra

Le critiche tramite messaggi di testo: un valido escamotage o un’arma a doppio taglio?
Psicologia

Le critiche tramite messaggi di testo: un valido escamotage o un’arma a doppio taglio?

Ricerche recenti suggeriscono che attraverso gli SMS, adolescenti e giovani adulti discutono e criticano i membri della propria rete sociale (Harrison, Bealing, & Salley, 2015). Ma, il contenuto di tali messaggi avrà lo stesso impatto delle critiche ricevute di persona?   I messaggi di testo, o più comunemente gli SMS,

Sempre più vicini e più distanti
Attualità Psicologia

Sempre più vicini e più distanti

I cellulari non solo contribuiscono a cambiamenti psicologici, bensì contribuiscono alla modificazione della comunicazione relazionale per cui i soggetti faticano a comunicare con individui co-presenti mantenendo interazioni con altre persone assenti fisicamente.   Gli strumenti tecnologici alterano il comportamento umano e modificano il modo in cui gli individui comunicano, sia

Il fenomeno dei phantom phone signals
Attualità Psicologia

Il fenomeno dei phantom phone signals

Il fenomeno denominato Phantom Phone Signals (Segnali Telefonici Fantasma) consiste nella percezione errata di un segnale telefonico, ad esempio una chiamata in arrivo, un messaggio o una notifica, senza che questo si stia realmente verificando.   Lo smartphone è uno degli strumenti tecnologici a cui l’uomo del ventunesimo secolo dedica

Sta squillando oppure no? Le false percezioni della sindrome da vibrazione fantasma
Attualità Psicologia

Sta squillando oppure no? Le false percezioni della sindrome da vibrazione fantasma

La sindrome da vibrazione fantasma o la sindrome da squillo fantasma: cos’è? Come nella sindrome dell’arto fantasma, anche gli smartphone possono causare sensazioni e percezioni inesistenti, come squilli o vibrazioni. Fenomeno ancora poco studiato che può portare a diversi sintomi. PSICOLOGIA DIGITALE – (Nr. 16) Sta squillando oppure no? Le

Tinder: verso una dipendenza comportamentale?
Psicologia

Tinder: verso una dipendenza comportamentale?

Tinder è un’applicazione differente dai tradizionali siti di incontri: il facile accesso ai potenziali compagni e la natura “user-friendly” dell’applicazione possono incrementare le difficoltà nel controllo del suo utilizzo, dando origine ad un uso problematico che, a lungo andare, potrebbe sfociare in una dipendenza comportamentale.   Tinder è un’applicazione differente

The Social Dilemma: terrorismo mediatico o pericolosa realtà?
Attualità Psicologia

The Social Dilemma: terrorismo mediatico o pericolosa realtà?

‘Nulla che sia grande entra nella vita dei mortali senza una maledizione’. Inizia con questa citazione del drammaturgo greco Sofocle il documentario dal titolo The Social Dilemma, diretto dal regista Jeff Orlowski e trasmesso su Netflix.   The Social Dilemma ci mostra la vita di Ben – l’attore Skyler Gisondo –

Amnesia digitale ed effetto Google: la nostra memoria estesa – Psicologia Digitale
Psicologia

Amnesia digitale ed effetto Google: la nostra memoria estesa – Psicologia Digitale

L’amnesia digitale, digital amnesia, si differenzia dall’effetto Google, Google effect, perché la prima si riferisce alla tendenza a dimenticare le informazioni che sono memorizzate su un dispositivo digitale, mentre il secondo nello specifico alla tendenza a dimenticare ciò che si può trovare facilmente utilizzando i motori di ricerca online. PSICOLOGIA

Il disturbo da uso di smartphone e il disturbo da uso di internet: quale associazione con il Big Five Model e l’I-PACE Model?
Psicologia

Il disturbo da uso di smartphone e il disturbo da uso di internet: quale associazione con il Big Five Model e l’I-PACE Model?

Si stima che 2.71 miliardi di persone nel mondo usino gli smartphone e che la diffusione di questo mezzo di comunicazione sia diventata considerevole a partire dall’uscita del primo iPhone sul mercato nel gennaio del 2007 (Montag & Diefenbach, 2018).   Nonostante molto spesso il suo utilizzo sia considerato in

Il narcisismo espresso nei social network: tra selfie e autostima
Psicologia

Il narcisismo espresso nei social network: tra selfie e autostima

Il narcisista vede la propria immagine come qualcosa di idealizzato, proprio perché non sarebbe in grado di accettare l’immagine di Sé reale, quella fallibile, quella per certi versi patetica di un soggetto incapace di riconoscersi e accettarsi.   La parola narcisismo è stata coniata da uno studioso inglese, sessuologo, che

Lo smartphone come un prolungamento di sé e del proprio corpo – Breve scritto sulla dipendenza da smartphone
Psicologia

Lo smartphone come un prolungamento di sé e del proprio corpo – Breve scritto sulla dipendenza da smartphone

Per molti giovani, il proprio smartphone è diventato un prolungamento di sé e del proprio corpo, difficilmente se ne allontanano o separano, se non per breve tempo o su richiesta.   You would have to surgically remove a phone from a teenager because their whole life is ingrained in this

Dipendenza dallo smartphone e depressione negli adolescenti
Psicologia

Dipendenza dallo smartphone e depressione negli adolescenti

La dipendenza da smartphone (nota anche come uso problematico dello smartphone) è caratterizzata da un eccessivo attaccamento psicologico allo smartphone con conseguenze funzionali negative.   In poco più di un decennio lo smartphone è diventato un bisogno necessario. Il Pew Research Center ha rilevato che circa il 77% degli adulti

Condivisione o isolamento? Il fenomeno del phubbing – Psicologia Digitale
Psicologia

Condivisione o isolamento? Il fenomeno del phubbing – Psicologia Digitale

Il phubbing, ovvero ignorare gli altri durante interazioni sociali per dedicarsi invece al proprio smartphone, anche se considerato un comportamento normativo, ha un impatto su qualità della comunicazione e porta a sentimenti di isolamento ed esclusione. PSICOLOGIA DIGITALE – (Nr. 1) Condivisione o isolamento? Il fenomeno del phubbing
    Quante

Internet e cervello: l’influenza sulle nostre capacità cognitive
Neuroscienze Psicologia

Internet e cervello: l’influenza sulle nostre capacità cognitive

In un mondo in cui siamo costantemente connessi e perennemente “online” è impossibile non credere che questo massiccio uso di internet non abbia alcuna conseguenza sulla nostra persona.   Internet è la forma di tecnologia più diffusa e rapidamente adottata della storia dell’umanità. Nell’arco di poche decadi, l’uso di Internet

La violenza: un trofeo da esibire su telefonini e social network?
Psicologia

La violenza: un trofeo da esibire su telefonini e social network?

Online e attraverso i social network è ormai possibile condividere praticamente qualsiasi tipo di contenuto e sono soprattutto gli adolescenti a fare uso di questa modalità di comunicazione attraverso l’esibizione del proprio corpo o di attività quotidiane, a volte però la rete viene usata anche per divulgare registrazioni di contenuti di violenza (sessuale o

Dipendenza da smartphone: è reale e potrebbe danneggiare il processo decisionale
Psicologia

Dipendenza da smartphone: è reale e potrebbe danneggiare il processo decisionale

La dipendenza da smartphone è un concetto controverso ancora non riconosciuto dal manuale diagnostico e statistico per i disturbi mentali (DMS 5).    Secondo i ricercatori una relazione problematica con il proprio cellulare è, di solito, sintomo di problemi fondamentali più profondi, tra cui disfunzioni nelle abilità di decision making.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario