Intelligenza: si vede dalla faccia (solo degli uomini)! – Psicologia

Le caratteristiche del viso di un uomo contengono alcuni indizi sulla sua intelligenza. Lo stesso però non si può dire per i tratti del viso delle donne.

ID Articolo: 42058 - Pubblicato il: 16 aprile 2014
Condividi

 

 

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Secondo una nuova ricerca le caratteristiche del viso di un uomo contengono alcuni indizi sulla sua intelligenza. Lo stesso però non si può dire per i tratti del viso delle donne. 

I ricercatori della Charles University di Praga hanno reclutato 80 studenti , che hanno completato un test di QI e sono stati fotografati con un’espressione neutra . Altri 160 studenti hanno valutato le 80 fotografie per intelligenza o per attraenza.

I risultati indicano che le persone che sono state percepite come più attraenti avevano anche la tendenza a essere percepite come più intelligenti, sia dai partecipanti maschili che da quelli femminili. Questo legame tra bellezza e intelligenza percepita era più forte per i volti femminili che per i volti maschili.

Inoltre i partecipanti hanno valutato come più intelligenti proprio gli uomini con un più alto QI, basandosi unicamente sulla loro fotografia. Per le donne, invece, i ricercatori non hanno trovato alcun legame statisticamente significativo tra l’intelligenza percepita e il QI reale.

Messaggio pubblicitario Naturalmente , i risultati hanno sollevato la questione del perché la gente poteva prevedere l’intelligenza degli uomini, ma non quella delle donne, basandosi unicamente sul loro volto. I ricercatori hanno proposto una serie di spiegazioni che verranno testate in future ricerche: una possibile spiegazione è che indizi di intelligenza superiore siano legati al dimorfismo sessuale e siano pertanto evidenti solo nei volti degli uomini. Un’altra possibilità è che le donne siano per lo più giudicate sulla base della loro attraenza. L’effetto alone della bellezza può quindi impedire una corretta valutazione dell’intelligenza delle donne.

Esaminando le caratteristiche geometriche dei volti , i ricercatori sono stati in grado di determinare un legame tra certe caratteristiche facciali e l’intelligenza percepita, sia per gli uomini che per le donne .

In entrambi i sessi, un volto più stretto con un mento più sottile e un grande naso prolungato caratterizza lo stereotipo previsto di alta intelligenza, mentre un viso piuttosto ovale e ampio con un mento enorme e un naso piccolo caratterizza la previsione di scarsa intelligenza“, hanno detto i ricercatori.

Ma queste caratteristiche facciali sono state associate solo con l’intelligenza percepita; i ricercatori infatti non hanno trovato alcun legame tra questi tratti facciali e i punteggi QI reali.

Questi volti di presunta alta e bassa intelligenza probabilmente non rappresentano niente di più che uno stereotipo culturale, perché questi caratteri morfologici non correlano con la vera intelligenza dei soggetti “, sottolineano i ricercatori.

ARGOMENTI CORRELATI:

INTELLIGENZA – QIGENDER STUDIES 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Il cervello di uomini e donne: quali le differenze? – Neuroscienze

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 8, media: 4,50 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario