La psicologia positiva è utile per contrastare il tabagismo

Alcuni esercizi di psicologia positiva sono efficaci per contrastare il tabagismo attraverso la promozione di emozioni positive e di umore positivo.

ID Articolo: 39819 - Pubblicato il: 18 febbraio 2014
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

 

 

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Alcuni esercizi di psicologia positiva sono efficaci per supportare le tecniche e i trattamenti per contrastare il tabagismo.

Un gruppo di ricercatori americani ha studiato gli effetti dell’applicazione della psicologia positiva (Positive Psychology) nei cambiamenti delle cosiddette cattive abitudini. La psicologia positiva è conosciuta dei tecnici del mestiere come area di interesse in cui i processi psicologici non sono studiati a partire dalla psicolopatologia ma dalle aree di funzionamento sano ed efficace.

In particolare, nel caso della cessazione della dipendenza da nicotina i ricercatori si sono focalizzati sulla promozione di emozioni positive e di umore positivo potenziandone l’espressione e l’esperienza soggetiva stessa.

Messaggio pubblicitario Nello studio preliminare sono stai reclutati 19 fumatori con bassi livelli di affettività positiva (positive affect, PA) ed elevati livelli di affettività negativa (fattori predittivi di bassi tassi di astinenza tra i fumatori in trattamento) che erano a rischio di drop del trattamento anti-tabagismo che consisteva in sei sedute di counseling e 8 incontri di terapia sostitutiva della nicotina. Il campione è stato diviso in tre sottogruppi a uno dei quali sono stati proposti – accanto a strategie standard di cessazione di smoking – anche esercizi di psicologia positiva finalizzati ad aumentare le emozioni positive e relativi correlati cognitivi e comportamentali.

I risultati rivelano che circa un terzo dei partecipanti hanno mantenuto l’astinenza dal fumo per i successivi sei mesi, a differenza di coloro che sottoposti a trattamento standard per cui la percentuale di efficacia è di circa un terzo.

Dunque la psicologia positiva può costituire un’utile integrazione ai tradizionali protocolli di trattamento, da testare su campioni più ampi e consolidarne l’efficacia evidence-based. La capacità di spostarsi da una fase di pre-contemplazione e contemplazione a fasi di cambiamento per ridurre e cessare l’abitudine al fumo è in parte dipendente dagli aspetti motivazionali e da un ruolo che l’affettività positiva può giocare nel favorire questi aspetti. 

ARGOMENTI CONSIGLIATI:

PSICOLOGIA POSITIVA DIPENDENZE

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 4,75 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Categorie

Messaggio pubblicitario