Impulsività e videogame violenti: quale legame? – Psicologia

Giocare con videogame violenti può aumentare la probabilità di attuare comportamenti impulsivi rispetto al gioco non-violento.

ID Articolo: 38127 - Pubblicato il: 07 gennaio 2014
Messaggio pubblicitario SFU 2020

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Giocare con videogame violenti può aumentare la probabilità di attuare comportamenti impulsivi rispetto al gioco non-violento.

In un nuovo studio sono stati coinvolti 172 ragazzi di età compresa tra i 13 e 19 anni.

I soggetti sono stati sottoposti a circa 30 minuti di gioco violento oppure 30 minuti di gioco “non violento” mediante computer.

I ricercatori hanno scoperto che i ragazzi del primo gruppo coinvolti in videogame violenti di fatto hanno mangiato tre volte tanto (rispetto all’altro gruppo) dolci e caramelle lasciate in una ciotola accanto a loro durante il gioco stesso.

Messaggio pubblicitario ISFAR EFT Al termine della sessione di gioco ai soggetti è stato chiesto di rispondere ad alcune domande generiche, di autoverificarne la correttezza e di premiarsi con dei biglietti della lotteria per ciascuna risposta corretta: tutto questo senza che nessuno li stesse a controllare.

Dai risultati è emerso che i ragazzi che avevano giocato a videogames violenti avevano una probabilità di 8 volte maggiore di prendersi biglietti non meritati – e cioè anche quando le risposte fornite erano sbagliate.

E’ qualcosa di differente da quel che genericamente si dice riguardo videogames violenti e aggressività, qui sono in gioco i comportamenti impulsivi, intesi come difficoltà a inibire alcune risposte comportamentali in funzione delle conseguenze a breve e lungo temine, con un legame stretto tra emozione e azione. 

LEGGI:

IMPULSIVITA’PSICOLOGIA DEI NEW MEDIA PSICOLOGIA & TECNOLOGIA

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Categorie

Messaggio pubblicitario