Centri Clinici

Mostrami la Tua Foto di Facebook e ti Dirò da Dove Vieni!

Mostrami la tua Foto di Facebook e ti dirò da dove vieni: le differenze culturali influenzano la rappresentazione di sè anche online.

ID Articolo: 26467 - Pubblicato il: 19 febbraio 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Mostrami la tua Foto di Facebook e ti dirò da dove vieni: le differenze culturali influenzano la rappresentazione di sè anche online.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: SOCIAL NETWORK

Diverse ricerche in ambito psicologico hanno evidenziato come il contesto culturale in cui nasciamo e viviamo abbia un’influenza cruciale sul nostro modo di comportarci e di pensare. Gli studi condotti sulle differenze culturali riportate da abitanti di parti del mondo diverse non solo hanno dimostrato come occidentali e orientali abbiano modi di ragionare quasi opposti, ma anche come la loro cultura detti legge sui modi di percepire e di porre attenzione, sulle motivazioni, sui modi di relazionarsi e persino sulla percezione del sé (Masuda & Nisbett, 2001; Markus & Kitayama, 1991).

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Articolo Consigliato: L’universalità del Big Five e L’eccezione della Culture Tsimane

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: PSICOLOGIA CROSSCULTURALE

Gli occidentali, immersi sin dalla nascita in una cultura fondata sull’individualismo e sull’indipendenza, hanno la tendenza a percepire gli oggetti e organizzare le informazioni in modo analitico; gli orientali, la cui cultura promuove un forte senso di interdipendenza, tendono invece a considerare se stessi come parte di una comunità più ampia e a processare le informazioni in modo olistico, dando uguale importanza agli oggetti ed al loro contesto (Masuda & Nisbett, 2001; Nisbett & Masuda, 2003).

Dati questi presupposti, sarebbe del tutto ragionevole ipotizzare che l’esposizione a pratiche e valori culturali diversi influenzi la cognizione sociale ed il modo di mostrarsi agli altri non solo “nel mondo reale” ma anche online, sui social network. Quasi tutti ormai possediamo un “profilo” di Facebook: con un indirizzo email valido chiunque può creare una sorta di “biglietto da visita” completo di foto e di una varietà di informazioni personali anche molto specifiche (luogo di nascita, luogo in cui ci si trova attualmente, data di nascita, stato della corrente situazione sentimentale, musica/libri/film preferiti, numero di “amici” e via dicendo).

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: PSICOLOGIA DEI NEW MEDIA

Huang e Park (2012) hanno condotto uno dei primi studi che abbiano usato proprio Facebook come database di ricerca. I due studiosi hanno testato l’ipotesi che il contesto culturale di un individuo influenzi la sua rappresentazione di sé anche online, in una situazione cioè in cui il controllo applicabile al proprio modo di mostrarsi agli altri risulti maggiore.

Messaggio pubblicitario Nella prima parte dello studio sono state esaminate le foto del profilo di 200 utenti di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Di questi soggetti, 50 erano studenti taiwanesi della National Taiwan University e 50 studenti americani della Univesity of Illonois; sono state inoltre selezionate le foto di 50 studenti taiwanesi che stavano studiando negli Stati Uniti e di 50 studenti americani trasferitesi a Taipei per motivi di studio. Misurando il rapporto tra l’area della faccia di ciascun utente e l’area della foto intera, i ricercatori hanno osservato come gli orientali prediligessero il contesto “ambientale” e de-enfatizzassero il soggetto; al contrario, gli americani tendevano ad enfatizzare la propria figura trascurando quasi del tutto ciò che vi stava intorno. Il dato più curioso è che gli studenti trasferitesi all’estero per studiare adattavano le loro foto del profilo alla cultura locale, rendendo la propria foto più simile a quella dei compagni.

Dimensione Sociale e Affettività nei Nuovi Media- Rischi e Risorse del Web 2.0. - Immagine: © Amir Kaljikovic - Fotolia.com

Articolo Consigliato: Dimensione Sociale e Affettività nei Nuovi Media- Rischi e Risorse del Web 2.0.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: PSICOLOGIA SOCIALE

Nella seconda parte dello studio sono state considerate caratteristiche più specifiche delle foto (proporzioni del corpo del soggetto, numero di persone incluse, background e intensità del sorriso). È stato inoltre controllato il fattore “clima”: vi era infatti il rischio che questo avesse influenza sull’importanza data all’ambiente all’interno della foto, spiegando come mai i taiwanesi prediligessero maggiormente il contesto rispetto alla figura principale (quest’ipotesi è stata scartata, confermando l’idea che fosse solo il contesto culturale a influenzare le caratteristiche delle foto). Mentre non vi era alcuna differenza nel tipo di background e nel numero di persone incluse nelle foto, è stato invece osservato come gli americani mostrassero sorrisi di intensità maggiore, laddove gli orientali prediligessero al contrario espressioni più “tenui”. Questo risultato conferma i dati disponibili sulle differenze culturali nell’espressione delle emozioni, per cui la cultura orientale porrebbe maggiore enfasi sull’equilibrio e il controllo emotivo, mentre quella occidentale ne promuoverebbe un’espressione più aperta e libera (Chim, Moon & Tsai, 2009).

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ESPRESSIONI FACCIALI

Si tratta di risultati interessanti, dal momento che le influenze culturali sulla cognizione e sui comportamenti sociali nel mondo virtuale costituiscono un campo ancora quasi del tutto inesplorato. Il successo dei social network è un fenomeno ancora del tutto recente: non ci resta che attendere ulteriori studi che confermino o smentiscano i risultati ottenuti da Huang e Park.

LEGGI ANCHE: 

SOCIAL NETWORK – PSICOLOGIA CROSSCULTURALE –  PSICOLOGIA DEI NEW MEDIA –  PSICOLOGIA SOCIALE – ESPRESSIONI FACCIALI

 

 

 

BIBLIOGRAFIA:

  • Chim, L., Moon, A., & Tsai, J. L. (2009). Beauty is in the culture of the beholden: The occurrence and perception of American and Chinese smiles in magazines. Poster presented at the 10th Annual Meeting of the Society of Personality and Social Psychology, Tampa, FL.
  • Huang, C. M., & Park, D. (2012). Cultural influences on Facebook photographs. International Journal of Psychology, 1–10.
  • Markus, H. R., & Kitayama, S. (1991). Culture and the self: Implications for cognition, emotion, and motivation. Psychological Review, 98, 224–253. (DOWNLOAD)
  • Masuda, T., & Nisbett, R. E. (2001). Attending  holistically versus analytically: Comparing the context sensitivity of Japanese and Americans. Journal of Personality and Social Psychology, 81, 922–934.
  • Nisbett, R. E., & Masuda, T. (2003). Culture and point of view. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America, 100, 11163–11170
VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario