L’Inguaribile ottimismo degli uomini in fatto di sesso!

ID Articolo: 2511 - Pubblicato il: 29 ottobre 2011
Condividi

Stalking - © zonch - Fotolia.comMi sono sempre chiesta attraverso quali meccanismi cognitivi gli uomini riescano ad interpretare un timido sorriso femminile come una chiara dichiarazione di disponibilità a intraprendere una relazione sessuale. Per un po’ mi sono risposta che evidentemente in casi come questo un altro organo si sostituisse al cervello, ma mi sbagliavo.

Ciò non è infatti banalmente dovuto al loro essere mitologicamente un po’ umani e un po’ maiali, è una questione evolutiva: gli uomini sono geneticamente predisposti ad avere un atteggiamento eccessivamente ottimistico nell’interpretare possibili segnali di interesse da parte delle donne.

La teoria dell’investimento genitoriale  (Trivers, 1972) suggerisce infatti che  la femmina, essendo più coinvolta nell’aspetto riproduttivo, sia per natura più selettiva dell’uomo nella scelta del compagno, mentre il maschio si dimostri più competitivo nell’aggiudicarsi il partner sessuale.

La conferma arriva da una ricerca del 2003, condotta su un campione di circa duecento studenti universitari del Texas. Ai soggetti è stato chiesto di rispondere a due questionari, il primo destinato alla raccolta di informazione biografiche e il secondo volto ad indagare le modalità attraverso cui si interpretano gli eventi di natura sessuale.

I risultati confermano l’ipotesi di partenza: gli uomini, a differenza delle donne, sono vittime del cosiddetto sexual overperception bias, la tendenza cioè ad attribuire alla potenziale partner intenzioni sessuali che in realtà non possiede.

Del resto, nella gara per la riproduzione, i costi per una mancata occasione sono superiori a quelli di un possibile rifiuto ed è tale asimmetria, in accordo con la teoria della gestione dell’errore (Haselton e Buss, 2000), a generare distorsioni cognitive di questo tipo.

Ecco spiegata anche la tanto inflazionata espressione maschile “ogni lasciata è persa!”.

 

BIBLIOGRAFIA:

  • Haselton, G. M. (2003). The sexual overpercption bias: Evidence of a systematic bias in man from a survey of naturally occurring events, Journal of Research in Personality 34, Academic Press.
  • Trivers, R. L. (1972). Parental Investment and sexual selection. In B. Campbell (ed.), Sexual selection and the descent of man: 1871-1971. Chicago: Aldine
  • Haselton, M. G.,  Buss, D. M. (2000). Error management theory: a new perspective on biases in cross-sex mind reading, Journal of Personality and Social Psychology, 78.
VOTA L'ARTICOLO
(Nessun voto)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario