Serena Mancioppi

Leggi tutti gli articoli di Serena Mancioppi
Serena Mancioppi

Psicologa Psicoterapeuta Sistemico Relazionale e Cognitivo Comportamentale

Docente di Psicoterapia Sistemica della coppia e della famiglia presso Studi Cognitivi

Terapista certificata EMDR

Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Lombardia nr. 03/14198dal 14-03-2002

 

Contatti:

 

Di cosa mi occupo

Psicoterapia individuale, della coppia e della famiglia:

  • Ansia e panico
  • Depressione
  • Disturbi di personalità
  • Disturbi dell’area traumatica
  • Lutti e separazioni
  • Difficoltà relazionali e sociali
  • Problemi della coppia
  • Problemi della coppia con la/le famiglia di origine
  • Problemi nella relazione tra genitori e figli (adulti e giovani adulti)
  • Problemi nella relazione tra fratelli
  • Problemi del singolo con la famiglia di origine

 

Biografia

Psicoterapeuta dell'individuo, della coppia e della famiglia, dal 2000 al 2010 ho vissuto a Roma, dove mi sono formata come psicoterapeuta Sistemico-Relazionale e ho collaborato per diversi anni con il III Centro di Psicoterapia Cognitiva di Roma alla ricerca sulla clinica dei disturbi di personalità. Ora vivo e lavoro a Milano, mia città di origine.

Nel 2016 mi sono specializzata in psicoterapia cognitivo-comportamentale a Studi Cognitivi

Sono docente di Psicoterapia della coppia e della famiglia presso la scuola di specializzazione di Studi Cognitivi

Sono terapista  EMDR – Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari



Contatti

Articoli di Serena Mancioppi

Ossitocina: l’ormone che facilita la vita sociale.
Neuroscienze

Ossitocina: l’ormone che facilita la vita sociale.

Un aiuto per affrontare con più spensieratezza e fiducia i momenti di socializzazione viene da una ricerca della Concordia University e pubblicata su Psychofarmacology che ha identificato nell’ossitocina, l’ormone naturalmente rilasciato durante e dopo il parto, un facilitatore della vita sociale: sembra che sotto l’effetto dell’ossitocina ci si senta più

Utilizzo di MDMA (Ecstasy) e neurotossicità.

Utilizzo di MDMA (Ecstasy) e neurotossicità.

l’uso di ecstasy produce neurotossicità a lungo termine negli esseri umani; l’effetto si rileva a livello dei recettori della serotonina, un neurotrasmettitore che ha un ruolo importante nei processi di regolazione del tono dell’umore, dell’appetito, del sonno, di apprendimento e memoria.

Sarcasmo: cosa comprendono i bambini

Sarcasmo: cosa comprendono i bambini

Già a sei anni i bambini sono in grado di comprendere espressioni sarcastiche usate allo scopo di consolare o punzecchiare l’interlocutore. Una logopedista della Kansas State University ha studiato proprio la comprensione del sarcasmo nei bambini di questa età e ha scoperto che non tutte le espressioni di sarcasmo sono

La lettura dei ricordi
Neuroscienze

La lettura dei ricordi

– Rassegna Stampa – Le testimonianze oculari sono da sempre trattate con scetticismo all’interno dei tribunali perché, a dispetto dell’assoluta certezza del ricordo da parte del testimone, spesso vengono smentite dalle prove scientifiche. Un gruppo di ricercatori provenienti da diverse università americane si sono chiesti se esiste un modo per

Riconoscere i volti: il modello olistico e quello analitico.

Riconoscere i volti: il modello olistico e quello analitico.

  – Rassegna Stampa – Perchè alcune persone riconoscono facilmente volti già visti e altre fanno più fatica o addirittura falliscono del tutto? Un nuovo studio, che verrà pubblicato sulla rivista Psychological Science, fornisce la prima evidenza sperimentale che le differenze individuali rispetto a questa importante abilità sociale sono radicate

Multitasking: uomini e donne a confronto.

Multitasking: uomini e donne a confronto.

Il multitasking è ormai una realtà diffusa tra lavoratori di tutte le età e di entrambi i sessi; la American Sociological Review ha pubblicato i risultati di un ampio studio che ha trovato importanti differenze nella percezione, e nella tolleranza, che madri e padri hanno allo svolgimento di più lavori

The dark side of creativity: la correlazione tra creatività e disonestà

The dark side of creativity: la correlazione tra creatività e disonestà

Una ricerca apparsa sull’ultimo numero del Journal of Personality and Social Psychology suggerisce che le persone più creative siano meno oneste e più propense a barare di chi dimostra meno creatività.

Comportamenti antisociali e punizioni: Evoluzione, Autoconservazione

Comportamenti antisociali e punizioni: Evoluzione, Autoconservazione

Un nuovo studio dell’ University of British Columbia e pubblicato su Proceedings of National Academy of Sciences suggerisce che I bambini di appena otto mesi siano a favore di punizioni o comportamenti negativi nei confronti di chi si comporta in modo antisociale e provino invece antipatia per chi è tenero

Chi è insicuro non chiede scusa.

Chi è insicuro non chiede scusa.

Quali tratti della personalità sono legati a questa propensione? Una ricerca apparsa su Scientific American si è occupata proprio di questo. Lo psicologo Andrew Howell e i suoi colleghi della Grant MacEwan University di Edmonton hanno elaborato un questionario per misurare la propensione a dire “mi dispiace” dei partecipanti allo

L’interazione con una donna provoca un calo nelle funzioni cognitive.

L’interazione con una donna provoca un calo nelle funzioni cognitive.

Secondo uno studio pubblicato sugli Archives of Sexual Behavior sembra che negli uomini eterosessuali si verifichi un calo nelle prestazioni cognitive ogniqualvolta avvenga un’interazione con una donna; addirittura il fenomeno è stato registrato anche con la sola anticipazione mentale dell’incontro con l’altro sesso, anche se lei non è altro che

Violenza sulle donne: dinamiche di vittimizzazione

Violenza sulle donne: dinamiche di vittimizzazione

In occasione della giornata mondiale della violenza sulle donne, parliamo delle dinamiche di vittimizzazione, sempre presenti nei casi di relazioni altamente disfunzionali nel corso delle quali hanno luogo i maltrattamenti.

Hic et Nunc: i benefici della meditazione
Neuroscienze

Hic et Nunc: i benefici della meditazione

Il Neuroimaging ha svelato nuovi effetti benefici della meditazione. Secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’università di Yale, la meditazione porterebbe alla disattivazione di alcune aree cerebrali (corteccia mediale prefrontale e del cingolo posteriore) associate sia al “sognare ad occhi aperti” che a disturbi psichiatrici come l’autismo e la

Agenti di Polizia e PTSD: Evitare l’Insorgere del Disturbo Post Traumatico da Stress

Agenti di Polizia e PTSD: Evitare l’Insorgere del Disturbo Post Traumatico da Stress

Il rischio di sviluppare sintomi tipici del PTSD può essere evitato o attenuato grazie a specifici interventi di supporto e elaborazione critica dell’evento da effettuare nelle settimane successive all’esperienza traumatica. I risultati della ricerca rivelano che il supporto sociale tra colleghi, la possibilità di condividere con gli altri le emozioni

La Concreteness Training (CNT) di Watkins

La Concreteness Training (CNT) di Watkins

Secondo il professor E. Watkins è possibile, nell’arco di soli due mesi ridurre significativamnente la depressione con la CNT “concreteness training”, una forma di terapia cognitivo-comportamentale che può essere usata dai pazienti anche come terapia di auto-aiuto.

Rassegna Stampa – Mercoledì 16-11-2011

Rassegna Stampa – Mercoledì 16-11-2011

  Il gene della cordialità Gran parte del nostro modo di relazionarci emotivamente con gli altri potrebbe essere scritto nel nostro dna. Un nuovo studio, condotto alla Oregon State University, suggerisce che l’essere estroversi, accudenti e fiduciosi, sia un tratto del carattere così profondamente legato al pool genetico che uno sconosciuto,

Rassegna Stampa: Martedì 8-11-2011

Rassegna Stampa: Martedì 8-11-2011

Metanfetamine (e Cannabis) e insorgenza di Schizofrenia La metamfetamina, meglio conosciuta come “speed”, e altri stimolanti di tipo anfetaminico sono il secondo tipo più comune di droga utilizzato in tutto il mondo. Nel primo studio a livello mondiale nel suo genere, gli scienziati del Centro di Toronto per la Salute

Rassegna Stampa: Venerdì 04-11-2011

Rassegna Stampa: Venerdì 04-11-2011

Non servono parole: sono emozioni! La comprensione delle emozioni dipende dalla lingua che parliamo, o la nostra percezione è la stessa indipendentemente dal linguaggio e dalla cultura? Un nuovo studio condotto in Germania dai ricercatori del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology per la psicolinguistica e per l’antropologia evolutiva, conferma

Rassegna Stampa: Mercoledì 02-11-2011

Rassegna Stampa: Mercoledì 02-11-2011

  Bambini, working memory e il supporto genitoriale. Il buon funzionamento della memoria di lavoro, quella che permette di conservare temporaneamente le informazioni utili allo svolgimento di un compito, è fondamentale nel problem solving e nell’apprendimento. un ampio studio in via di pubblicazione su Development and Psychopathology rivela che lo

Messaggio pubblicitario