Serena Mancioppi

Leggi tutti gli articoli di Serena Mancioppi
Serena Mancioppi

Psicologa Psicoterapeuta Sistemico Relazionale e Cognitivo Comportamentale

Docente di Psicoterapia Sistemica della coppia e della famiglia presso Studi Cognitivi

Terapista certificata EMDR

Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Lombardia nr. 03/14198dal 14-03-2002

 

Contatti:

 

Di cosa mi occupo

Psicoterapia individuale, della coppia e della famiglia:

  • Ansia e panico
  • Depressione
  • Disturbi di personalità
  • Disturbi dell’area traumatica
  • Lutti e separazioni
  • Difficoltà relazionali e sociali
  • Problemi della coppia
  • Problemi della coppia con la/le famiglia di origine
  • Problemi nella relazione tra genitori e figli (adulti e giovani adulti)
  • Problemi nella relazione tra fratelli
  • Problemi del singolo con la famiglia di origine

 

Biografia

Psicoterapeuta dell'individuo, della coppia e della famiglia, dal 2000 al 2010 ho vissuto a Roma, dove mi sono formata come psicoterapeuta Sistemico-Relazionale e ho collaborato per diversi anni con il III Centro di Psicoterapia Cognitiva di Roma alla ricerca sulla clinica dei disturbi di personalità. Ora vivo e lavoro a Milano, mia città di origine.

Nel 2016 mi sono specializzata in psicoterapia cognitivo-comportamentale a Studi Cognitivi

Sono docente di Psicoterapia della coppia e della famiglia presso la scuola di specializzazione di Studi Cognitivi

Sono terapista  EMDR – Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari



Contatti

Articoli di Serena Mancioppi

I precedenti psichiatrici in famiglia e interessi intellettuali.

I precedenti psichiatrici in famiglia e interessi intellettuali.

La storia psichiatrica della propria famiglia, specialmente quella legata ad autismo e depressione, può influenzare gli interessi personali.

Pregiudizi sociali e senso di appartenenza nei bambini.

Pregiudizi sociali e senso di appartenenza nei bambini.

Sovrastimare la positività del proprio gruppo sociale è normale e funzionale alla costruzione dell’identità e del senso di appartenenza.

Contesti Sociali Competitivi sul quoziente intellettivo.
Neuroscienze

Contesti Sociali Competitivi sul quoziente intellettivo.

Un interessante ricerca condotta da un gruppo di scienziati del Virginia Tech Carilion Research Institute ha messo in luce come l’esercizio di alcune funzioni cognitive possa venire compromesso in alcune situazioni sociali. In particolare sembra che l’espressione del QI possa, in alcuni individui, subire un temporaneo declino in contesti sociali

Potenziamento cognitivo: allenarsi nel problem solving apre al cambiamento.
Psicologia

Potenziamento cognitivo: allenarsi nel problem solving apre al cambiamento.

Un intervento di potenziamento cognitivo su adulti anziani è stato in grado di modificarne la personalità. È l’apertura al cambiamento – cioè l’essere flessibili e creativi, abbracciare nuove idee e portare avanti sfide intellettuali o culturali – il tratto della personalità che sembra essere correlato con le capacità cognitive e

Dall’innamoramento alla costruzione di una relazione stabile

Dall’innamoramento alla costruzione di una relazione stabile

La scelta del partner avviene anche grazie alla possibilità di riconoscere nella neo relazione, qualcosa di “familiare” che garantisca un senso di continuità dell’esperienza interna. L’idealizzazione, tipica di questa fase, si esprime infatti nell’illusione di far combaciare il compagno di interazione interno (Norsa e Zavattini, 1977), con la persona reale:

Inciviltà tra colleghi: Emozioni a confronto tra uomini e donne.

Inciviltà tra colleghi: Emozioni a confronto tra uomini e donne.

L’inciviltà sul luogo di lavoro è pratica comune e la mancanza di rispetto verso i colleghi colpisce emotivamente non solo le vittime ma anche gli osservatori. Un campione di 453 uomini e donne, dipendenti nel campo della ristorazione, sono stati interrogati circa le emozioni di rabbia, demoralizzazione, la paura e

Ansia e paura a confronto: espressioni diverse per diverse funzioni.

Ansia e paura a confronto: espressioni diverse per diverse funzioni.

Le emozioni di ansia e paura sono spesso confuse, tuttavia, gli studi sulle reazioni difensive nei roditori, in condizioni naturali, suggeriscono che l’ansia sia funzionalmente distinta dalla paura. Un gruppo di ricercatori dell’Institute of Psychiatry (IOP) al King’s College di Londra hanno, per la prima volta nell’uomo, identificato l’espressione facciale

La scelta del partner

La scelta del partner

Le persone quindi vivono le relazioni sentimentali non solo sulla base degli aspetti “pragmatici” e coscienti della relazione con l’altro, ma anche in funzione delle rappresentazioni interne, i modelli, che hanno costruito nel corso dell’esistenza all’interno dei rapporti più significativi.

Blogga che ti passa: i benefici psicologici del diario online

Blogga che ti passa: i benefici psicologici del diario online

Il blogging può indurre benefici psicologici negli adolescenti che soffrono di ansia sociale e disagio emotivo, migliorare la loro autostima e aiutarli a comprendere meglio i loro amici, aumentando anche il numero di comportamenti prosociali.

Alcol, ebbrezza e gli errori che ci concediamo.

Alcol, ebbrezza e gli errori che ci concediamo.

Ubriacarsi offusca la mente e questo, si sa, porta a commettere errori grossolani; chi è sotto l’effetto di alcol si accorge degli errori che commette…però se ne frega! È quanto scoperto in una ricerca condotta alla University of Missouri-Columbia.

Le basi biologiche della depressione maggiore
Neuroscienze

Le basi biologiche della depressione maggiore

la ricerca ha sviluppato anche altri sistemi per descrivere le basi biologiche della depressione, come l’osservazione delle alterazioni strutturali e funzionali del cervello, misurate con la risonanza magnetica, l’individuazione di schemi di espressione genica nelle cellule bianche del sangue e l’analisi post-mortem del tessuto cerebrale in di persone depresse.

Differenze di personalità tra uomini e donne. Un nuovo modo per misurarle.

Differenze di personalità tra uomini e donne. Un nuovo modo per misurarle.

Dato il contrasto tra le previsioni derivate dalla teoria evolutiva e quelle basate sull’ipotesi delle somiglianze di genere, c’è, secondo i ricercatori dell’Università di Torino, una pressante necessità di stime empiriche accurate. Il compito di quantificare le differenze di genere nella personalità affronta una serie di importanti sfide metodologiche e,

Bambini e memoria: costanza dell’oggetto

Bambini e memoria: costanza dell’oggetto

Quindici anni fa, la letteratura sullo sviluppo infantile ha dichiarato che i bambini 6 mesi non avevano il senso di “costanza dell’oggetto”, cioè la convinzione che un oggetto esiste anche quando è fuori dal campo visivo. Ciò significava che se mamma o papà non erano nella stessa stanza con lui,

Ciò che non uccide fortifica: esperienze negative e Resilienza

Ciò che non uccide fortifica: esperienze negative e Resilienza

Ciò che non uccide fortifica, recita un vecchio detto popolare. Sembra proprio che in parte questo sia vero, cioè che una moderata quantità di avversità permetta di sviluppare resilienza. Una ricerca condotta all’università di Buffalo e pubblicata sul numero di dicembre di Psychological Science ha messo a confronto persone che

Alcol, aggressività e le conseguenze sulle nostre azioni

Alcol, aggressività e le conseguenze sulle nostre azioni

Alcol: Secondo un recente studio chi ha poca capacità di prendere in considerazione le conseguenze delle proprie azioni corre il rischio di diventare aggressivo se alza troppo il gomito; questo non accadrebbe invece in chi gode di una visione prospettica delle situazioni.

Shopping di Natale e Circuiti Neurali

Shopping  di Natale e Circuiti Neurali

Secondo Brian Knutson, professore associato di psicologia e neuroscienze alla Stanford University, fare shopping è il risultato di un adattamento evolutivo, tanto che questo comportamento attiva gli stessi circuiti cerebrali che originariamente hanno spinto i nostri antenati a uscire in cerca di cibo.

La percezione di un cambiamento possibile. Concentrandosi sui lati negativi

La percezione di un cambiamento possibile. Concentrandosi sui lati negativi

E’ la percezione di una possibilità di cambiamento che permette di concentrarsi su ciò che non va. Questa è l’idea alla base di un nuovo studio che sarà pubblicato su Psychological Science, una rivista della Association for Psychological Science. Chi desidera migliorare sul lavoro, per esempio, è disposto a prendere

Madri lavoratrici vs Madri Casalinghe.

Madri lavoratrici vs Madri Casalinghe.

Secondo un nuovo studio pubblicato sull’ APA’s Journal of Family Psychology le madri che lavorano si sentono meglio delle madri che non lavorano.

Messaggio pubblicitario