Michela Dellantonio

Leggi tutti gli articoli di Michela Dellantonio
Condividi

Psicologa libera professionista

Iscritta all'albo degli Psicologi di Trento n. 801

  • MAIL: dellantonio.michela@virgilio.it
  • TEL: 348 9234521
  • STUDIO: Via G. Grazioli n° 73 – 38122 Trento

BIOGRAFIA:

Psicologa dal 2011, iscritta all'albo degli Psicologi di Trento con il n. 801. Ho svolto il tirocinio annuale professionalizzante post-laurea presso Anffas Trentino Onlus di Trento occupandomi di valutazione dell'entità dell'handicap dal punto di vista neuropsicologico, psicologico e sociale, di interventi di counselling e sostegno alle famiglie e prevenzione del rischio burnout del personale.

Ho collaborato in qualità di psicoterapeuta specializzanda presso l'U.O. di Psicologia clinica di Cavalese (TN) – Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari - dove mi occupavo di colloqui clinici, valutazioni psicodiagnostiche e neuropsicologiche.
Ho scelto di completare la mia formazione frequentando la Scuola Quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale a Bolzano.

Svolgo l'attività di Psicologa clinica libera professionista presso lo studio di Trento con colloqui individuali con adulti, adolescenti e consulenze di coppia, utilizzando anche Tecniche di Rilassamento sia per la gestione dello stress che per integrare il trattamento in disturbi psicologici.



Contatti

Articoli di Michela Dellantonio

Come diventare un malato di mente – Recensione del libro di José L. P. Abreu
Psichiatria Psicologia

Come diventare un malato di mente – Recensione del libro di José L. P. Abreu

Un libro divertente e provocatorio, che chiarisce al lettore che la differenza tra salute e patologia è nella quantità, più che nella qualità dei sintomi.

Solitudine e Depressione sono legate al binge watching
Attualità Psicologia

Solitudine e Depressione sono legate al binge watching

Un recente studio evidenza come più le persone soffrono di solitudine e depressione e più è probabile che soffrano di binge watching – Psicologia

Bullismo: conseguenze permanenti nelle vittime anche dopo quarant’anni
Psicologia

Bullismo: conseguenze permanenti nelle vittime anche dopo quarant’anni

Gli individui, vittime di bullismo in infanzia, sono soggetti più frequentemente a peggiori condizioni di salute fisica e psicologica a cinquant’anni

Frammenti di micro-Rna ricordano i traumi subiti per generazioni
Neuroscienze Psicologia

Frammenti di micro-Rna ricordano i traumi subiti per generazioni

Uno studio suggerisce che alcune esperienze traumatiche, sia di natura psicologica che affettiva, potrebbero essere trasmesse alle generazioni successive.

Messaggio pubblicitario